Archive for ottobre 2008

Stadio Delle Alpi, quanti bei ricordi…

venerdì, 31 ottobre, 2008

Domenica 5 ottobre, con il concerto di Vasco Rossi, si è svolto l’atto finale della breve vita dello stadio Delle Alpi di Torino.

Il giorno successivo infatti sono cominciati i lavori di demolizione e speriamo di costruzione della nuova casa della Juventus.

Confesso che mi dispiace un po’ vedere andare a pezzi lo stadio in cui ho assistito dal 1990 a quasi tutte le gare interne della Juve, lo stadio in cui ho goduto insieme ai miei amici per le molte vittorie e dove ho visto giocare con la maglia bianconera campioni come Vialli, Zidane, R. Baggio, Deschamps, Paulo Sousa, Hassler, Kolher, Moller e tanti altri, senza dimenticare quelli che fanno ancora parte della nostra rosa.

A differenza della maggior parte dei tifosi e dei media io ho sempre sostenuto che il “Della Alpi” era uno stadio bello, comodo sia per le via d’accesso che per la visione della partita, sicuro e adatto anche per le famiglie con l’unico grande difetto della pista di atletica costruita per incassare i soldi delle sovvenzioni del CONI.

Mi piaceva andarci tutte le domeniche casalinghe per la Juve e i mercoledì di coppa, li si scherzava con gli amici, il clima era molto più disteso e di festa rispetto a quello che vivo all’Olimpico: non mi piace quello stadio, è piccolo, brutto e non è poi così vero che si vede meglio. Io infatti vado quasi sempre al terzo anello (sarebbe meglio chiamarlo anellino) per capire qualcosa della partita; in basso si vedono meglio i giocatori, questo è certo, ma del gioco si capisce veramente poco…questione di abitudine probabilmente.

Ma queste sono considerazioni personali, la cosa importante è che finita l’opera di demolizione comincino i lavori per costruire il nuovo stadio, sperando che sia migliore del vecchio Delle Alpi e che sia adeguato per ospitare una grande squadra come la Juve e che finalmente sia il NOSTRO STADIO e i granata ci vengano solo come ospiti al pari dei tifosi di tutte le altre squadre.

Annunci

Le temutissime pagelle di…

giovedì, 30 ottobre, 2008

Bologna – Juventus

Manninger 6: Continua a non uscire dai pali, ma noi siamo abituati troppo bene con Gigi….

Mellberg 6,5: Molto bene sulla destra, di li non si passa. Si propone anche in fase offensiva, molto bene

Molinaro 6,5: Solito commento: difende ed è sempre sulla linea di fondo dalla parte opposta del campo, è un giocatore di utilità estrema

Knezevic 6,5: Qualche piccola sbavatura, ma molto meglio delle ultime prestazioni

Chiellini 6,5: Sta tornando quello della scorsa stagione, ferma tutto e tutti

Sissoko 6,5: Un muro! Di li non si passa e con Tiago forma una coppia molto ben assortita

Tiago 7: Non sbaglia un passaggio, tutta la Juve gira attorno a lui e finalmente si vede una grinta finora sconosciuta. Bene anche quando la palla ce l’hanno gli altri

Marchionni 6,5: Corre per 90 minuti e fa buone cose. Si divora un altro gol a porta vuota, speriamo che la metta quando serve veramente

Nedved 8: Un primo tempo da sballo! Si è rivisto il Pavel dei tempi d’oro due gol e tanta voglia di vincere; un esempio che tutti devono imitare

Amauri 6,5: Si è visto meno del solito, probabilmente ha bisogno di rifiatare, ma ha comunque colpito un palo che poteva chiudere definitivamente il match

Iaquinta 6: Non è al meglio, mi è sembrato più lento rispetto al solito. Ma dal punto di vista dell’impegno non gli si può  rimproverare nulla

Ekdal 6: Si rivede il talentuso svedesino, entra al posto di Sissoko leggermente infortunato e insieme a Tiago si sacrifica in un lavoro oscuro ma redditizio

Giovinco 6: Entra al posto dello stanchissimo Amauri, pochi spunti e pochi palloni giocabili

Camoranesi 6: 5 minuti. Bentornato!

Ranieri 6,5: Sta gestendo quello che resta della rosa con molta sagacia. Si è vista una buona Juve che ha vinto finalmente senza soffrire troppo e senza 6 titolari.

Riunione di ieri

mercoledì, 29 ottobre, 2008

Nonostante la pioggia battente, anche ieri sera al Club c’erano parecchie persone. Abbiamo avuto diverse difficoltà a compilare la lista del pullman in quanto mancava il blocco ufficiale di Marta, ma alla fine ce l’abbiamo fatta e abbiamo il piacere di comunicarvi che ci saranno ben 2 pullman per la partita di sabato sera Juventus-Roma. Il problema è che a causa delle restrizioni dell’Osservatorio e delle numerose richieste, ci sono ancora dei posti liberi sul pullman (il viaggio costa 16,00 Euro) ma non abbiamo a disposizione altri biglietti. Quindi se qualcuno vuole sfruttare il passaggio sul pullman, può prenotarsi scrivendo una email o telefonando al club. Si parte alle ore 16,00 dal Club, possibilità di salire lungo la superstrada Milano-Meda o al casello dell’autostrada Milano-Torino. Inutile sottolineare la comodità del pullman che ti lascia davanti alla curva nord e ti riprende a fine partita nello stesso posto, senza il pensiero di cercare parcheggio e risparmiando parecchi soldi di benzina e autostrada. Un viaggio in auto infatti costa non meno di 70 euro tra benzina e autostrada, e conviene solo se siete in 5 in macchina…ma non è paragonabile al tragitto in pullman tutti insieme col nostro club. Sul pullman, oltre a bere, a mangiare e a cantare, viene organizzata anche una lotteria con in palio maglie e altri premi della Juventus.
Ieri abbiamo chiuso il tesseramento per lo Juventus Club Doc 2008/2009, rimane aperto tutto l’anno il tesseramento al nostro Club (costa 20,00 Euro). Le tessere e i gadget verranno distribuiti intorno a Natale, non appena li riceviamo dal Coordinamento.
Lo stesso Coordinamento ci ha informato che per i biglietti di Real Madrid-Juventus non dovrebbero esserci problemi e contiamo di averli in mano questo sabato. Ovviamente solo per chi l’ha prenotato nei termini stabiliti, quindi evitate di richiedere biglietti per Madrid perchè non ne abbiamo in più.

Domani a Bologna

martedì, 28 ottobre, 2008

Ci saranno oltre 30000 persone allo stadio “Renato Dall’Ara” di Bologna domani sera, dove la Juventus sarà impegnata per la nona giornata di campionato. Un clima infuocato ci attende, visto che i bolognesi non hanno ancora dimenticato il gol di Zalayeta nell’incontro di Serie B di due anni fa. Se qualcuno l’avesse scordato…godetevi il video.

La curva più accesa della tifoseria bolognese prende il nome dal politico Andrea Costa, considerato tra i fondatori del socialismo in Italia. Uno dei gruppi storici sono i Forever Ultras, fondati nel 1974. Il logo URB, i martelli incrociati del West Ham, fece la prima comparsa nel 1984 e dal 1988 è il simbolo ufficiale. Altri gruppi sono i Mods, i Freak Boys e la Vecchia Guardia.
In campo ci saranno 5 ex di turno. Giocano nella Juve Manninger e Legrottaglie, mentre nel Bologna Zenoni, Lavecchia e Marco Di Vaio.
Lo Juventus Club Meda non mancherà nel settore ospiti ma essendo mercoledì, saranno solamente 5 i presenti del nostro Club. Onore a voi.

Juventus Club Meda conquista Facebook

lunedì, 27 ottobre, 2008

Da qualche tempo è attivo sul famosissimo social network Facebook un gruppo dedicato al nostro Juventus Club. Naturalmente siamo il primo club a realizzare uno spazio su Facebook. Facebook è uno strumento sociale che collega tra loro gli amici e le persone che lavorano, studiano o vivono insieme.
Non vi resta che loggarvi in Facebook e aderire al nostro GRUPPO . Se non siete in Facebook…beh, che aspettate a registrarvi?

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 27 ottobre, 2008

Juventus-Torino

Manninger 5,5: è insicuro, esce col contagocce e non dà sicurezza alla difesa.

Grygera 6: meno brillante di altre volte, ma comunque sufficiente, forse rallentato dall’infortunio.

Molinaro 6,5: altra bella prova contro i suoi detrattori, bene dietro ed è sempre sulla fascia a fare gioco ed allargare la difesa avversaria, ma molti capiscono solo chi fa i colpi di tacco inutili!

Chiellini 6,5: una sicurezza con Legrottaglie, speriamo che gli infortuni siano finiti.

Legrottaglie 7: è lui il perno della difesa, sicuro e pronto a far ripartire l’azione, se sta bene fisicamente la nostra difesa sarà difficile da sorprendere

Marchionni 6: cerca di fare gioco sulla destra, a volte ci riesce. Altre volte fa un pò di confusione e si accentra. Pesa il gol sbagliato sulla ribattuta di Calderoni nel primo tempo.

De Ceglie 6: schierato come centrocampista sinistro svolge il compitino ma non punge ed è ancora molto timido

Sissoko 7-: fa tutto, è l’anima del centrocampo e della squadra, recupera, riparte, cerca di smarcare i compagni e tira in porta, frenato dall’ammonizione dubbia. Il meno è per alcuni passaggi e lanci eccessivamente fuori misura.

Nedved 6,5: tornato al vecchio ruolo di tanti anni fa alla Lazio, non si è dimenticato come si deve stare li in mezzo. E’ un grande e lo dimostra ogni volta. Peccato che il tempo non possa essere fermato, lui sarebbe titolare in eterno nella mia squadra ideale

Del Piero 6,5: pochi fronzoli e molta sostanza, le manovre offensive passano spesso dai sui piedi e lui la palla non la perde mai. Nel momento di maggior pressione del toro lui si scrifica andando a prendersi moltissimi falli che fanno rifiatare la difesa.

Amauri 7,5: è il match winner. Segna un gol a partita e non si risparmia un minuto. Esce stremato.

Mellberg 6: sostituisce Grygera in un ruolo che non ricopre da parecchio tempo, se la cava bene.

Giovinco 6+: niente di eccezionale, sa fare molto di più, ma il momento in cui è entrato era delicato: si è sacrificato ed è stato bravo a fermare come poteva Abate lanciato da un errore di Chiellini.

Iaquinta 6: 10 minuti di sofferenza a cercare di tenere su il pallone, utile alla causa.

Ranieri 6,5: Le energie non erano molte, ma un buon primo tempo e i cambi giusti al momento giusti gli valgono l’ampia sufficienza.

Derby Primavera: bissiamo il successo!

domenica, 26 ottobre, 2008

Dopo l’ottima prova di ieri sera, questa mattina alle 11.30 Juventus e Torino si affronteranno ancora una volta. Scendono in campo per la terza giornata del campionato Primavera al Chisola di Vinovo, diretta su SkySport 1 a partire dalle 11.15. La Juventus ha vinto entrambe le gare della prima e seconda giornata, e quindi cerca il terzo successo di fila. Il Torino ha perso la prima gara e ha pareggiato la seconda giornata contro il Genoa, ed è quindi a 5 lunghezze in classifica dai ragazzi di Maddaloni.
Lo scorso anno entrambi i derby sono stati vinti dalla Juventus.

CARICA RAGAZZI!

AGGIORNAMENTO: La Juventus ha vinto anche il derby primavera per 3 a 0. Reti di Esposito (su rigore), Immobile e arriva poi l’esordio dell’atteso Iago Falquè. Lo spagnolo ex Barcellona entra subito in partita e provoca l’autorete di Benedetti che di fatto chiude la partita. Ora è al comando della classifica a pari punti con la Sampdoria.

Ultimissime sul derby Juventus-Torino

sabato, 25 ottobre, 2008

Sono circa 20.000 i biglietti venduti ad oggi per il derby che si disputerà stasera alle 20.30. Sono dunque disponibili ancora tagliandi nei settori Est e Ovest, che si possono acquistare fino al momento dell’inizio partita nelle ricevitorie autorizzate. Saranno anche aperte al pubblico, a partire dalle 18 del giorno gara, le casse dello stadio in corso Agnelli e in corso Sebastopoli (zona pedonale).

L’apertura dei cancelli è prevista per le 17.30 circa.

Rispetto all’ordinaria viabilità, sono state apportate alcune modifiche, la più significativa delle quali è la chiusura di via Filadelfia dal lato di piazzale S. Gabriele da Gorizia (vedi piantina).

I tifosi della Juventus diretti nei settori Curva Sud e Laterale Sud/Est dovranno accedere attraverso via Filadelfia lato corso Agnelli. I tifosi del Torino diretti in Curva Nord dovranno accedere da corso Agnelli lato corso IV Novembre.

Paura…Emozione…Gioia

venerdì, 24 ottobre, 2008

Prima di iniziare a descrivere quello che ho provato martedì sera voglio fare a nome dello Juventus Club Meda le condoglianze alle famiglie delle vittime dell’incidente stradale avvenuto martedì pomeriggio mentre lo Juventus Club Neuchatel veniva a vedere la partita.

Si, la mia giornata martedì è stata scandita da questi tre stati emozionali: la paura, perchè dopo le 2 sconfitte (Palermo e Napoli) non era facile incontrare il Real Madrid, l’emozione, perchè lo stadio era strapieno già mezz’ora prima che cominciasse la partita, quando di solito, fino a 5 minuti dall’inizio, si trova sempre qualcuno in pizzeria, ed in fine la gioia perchè… perchè sapete tutti com’è finita.

Già in pizzeria si sentiva nell’aria che non era la solita serata, la gente era tesa e fremeva per entrare all’interno dello stadio. Io, insieme ad altri soci del club, mi sono seduto in pizzeria per mangiare, ma, per via della paura di una sconfitta, si parlava di tutto ma non si è toccato l’argomento “PARTITA”. Alle 20 e 10 sull’angolo, di solito affollatissimo, non c’era più nessuno; dallo stadio si elevavano cori nei confronti della juve e contro Cannavaro. Ho aspettato ancora 2 amici per dar loro il biglietto e poi sono entrato.

Una volta dentro, mi è mancato per un attimo il fiato: lo stadio era gremito, ho fatto le foto di rito allo striscione e, non senza difficoltà, ho raggiunto gli altri ragazzi del club. Quando è partito l’inno della juve tutto lo stadio l’ha cantato: il ritornello, con la parola JUVE senza musica, era assordante e faceva venire la pelle d’oca.

L’inizio della partita è stato arrembante da parte nostra e questo ha galvanizzato i ragazzi in campo che dopo 5 minuti ci hanno regalano la prima gioia: tunnel di Amauri a Cannavaro e dai 25 metri il capitano ha fatto partire un tiro forte e preciso che si è insaccato. In quel momento la situazione è precipitata, non si capiva più niente: si ricevevano abbracci da qualunque persona, da gente che non avevi mai visto ma, in quel momento, si esprimeva la liberazione di 2 anni. Ho visto con i miei occhi ragazzi piangere e crearsi gruppi di 20 persone che si abbracciavano come succede di solito in campo. Passato questo attimo è cominciata la sofferenza con le sigarette che si accendevano in continuazione, persone che ad ogni punizione incrociavano le dita… perchè alla fine era il Real Madrid, una squadra piena di campioni che può farti gol in qualsiasi momento.

Quando l’arbitro ha dato 3 minuti di recupero il tempo si è fermato: erano interminabili, non finiva mai, poi, nell’attesa generale, si è sentito il triplice fischio e lì è nuovamente espolosa la nostra gioia. E’ stato bellissimo vedere tutta la squadra che ha salutato il pubblico e ci batteva le mani perchè anche noi martedì sera siamo stati da Champions League.

Sul nostro sito ufficiale potete trovare numerose foto della serata.

Una giornata col Gruppo Greco

venerdì, 24 ottobre, 2008

In questi giorni abbiamo ricevuto la visita di due membri del Gruppo Greco, il Presidente Victoras e il suo amico Menios. Sono arrivati da Atene nella serata di lunedì, per assistere al match di Champions League Juventus-Real Madrid e al derby di sabato sera.
Dopo averli accompagnati in hotel siamo andati al Jolly Pub a Meda a mangiare degli ottimi panini e a bere diverse birre. C’erano Paolo, Berna, i gemelli, Romeo e altri membri del club e qualche infiltrato… C’era anche Fabio, colui che realizza la maggior parte del nostro materiale, che ci ha portato le nuove cinture del club, in vendita da ieri a soli 5,00 Euro.
Dopo aver visitato Milano in mattinata, puntualissimi alle 15.30 erano pronti per prendere il pullman che li avrebbe portati a Torino, dove han trascorso una bellissima serata incontrandosi con altri 5 membri del Gruppo Greco arrivati direttamente a Torino per la partita. Victoras e Menios ringraziano tutti coloro che li hanno aiutati in questo viaggio, e vi danno appuntamento al derby di sabato sera!
Lascio al mio socio il racconto dettagliato della serata di martedì. Mentre ho saputo che 3 dei 5 greci arrivati direttamente a Torino hanno perso l’aereo ieri a causa della nottata trascorsa nei pub di Torino.