3 giorni a Madrid tra vittorie e divertimento

by

Madrid conquistata!Martedì 04/11/2008 alle ore 5 del mattino 13 persone (io, Fabio, Romeo, Maria Grazia, Fulvio, Stefania, Anna, Bartolo, Bimbo, Juuso, Stefano, Marchionni e Gianluca) del nostro club erano all’aereoporto di Malpensa, pronti per la trasferta più importante di questo inizio di stagione.

All’arrivo a Madrid ci siamo divisi tra taxi e metropolitana, nella hall dell’albergo abbiamo avuto un pò di problemi per le camere, perchè non si riusciva a capire l’esatto importo da pagare, il tutto suggellato da richieste di fatture ed abbassamento dei tassi d’interesse. Una volta risolto il problema delle camere, abbiamo deciso di andare a fare colazione, che si è trasformata in un pranzo, con sangria, paella e jamon serrano. Nel pomeriggio io, Fabio e Gianluca siamo andati fuori dall’hotel della juve (Gran Melià Fénix) per poter far firmare il nostro striscione, che per la prima volta varcava i confini italiani. Dobbiamo ringraziare Massimo Giletti che ci ha aiutato a prendere gli autografi dei nostri idoli. In serata, uniti ai ragazzi che nel pomeriggio sono arrivati da Roma, siamo andati a mangiare la paella in un locale tipico spagnolo. Per molti di noi si è chiusa qui la serata, ma per altri (io, Romeo, Maria Grazia, Fulvio, Stefania, Anna, Stefano e Marchionni) è continuata in giro per Madrid tra birra e americane che esultavano per la vittoria di Obama alle elezioni. Al ritorno in albergo, tra discorsi e scuse varie, abbiamo incontrato i ragazzi del Nucleo del Veneto.

Il mercoledì al nostro risveglio la città era colorata di BIANCONERO: erano già arrivati diversi charter che hanno riempito il centro della capitale spagnola di tifosi juventini. Alcuni di noi hanno girato per il centro ed hanno visitato il Vicente Calderon (stadio dell’Atletico Madrid), gli altri si sono uniti a pranzare insieme ai ragazzi del Nucleo e hanno poi girato per il centro a bere birra riuscedo a trasformare una cerveceria (birreria) in un bar per soli tifosi bianconeri, dove si cantava e si rideva. Alle ore 18 ci siamo ritrovati per andare al Bernabeu dove, come sapete, abbiamo passato una serata semplicemente fantastica. Nel dopo partita, dopo esserci divisi per andare a mangiare qualcosa, ci siamo ritrovati insieme ai ragazzi del Nucleo e siamo andati a festeggiare in un pub del centro madrileno.

L’ultimo giorno è stato di visite: alcuni hanno preso il pullman scoperto che li ha portati in giro per Madrid ed hanno visitato il palazzo reale, altri (tra cui me) sono tornati sul luogo del delitto con la visita dello stadio BERNABEU. Alle 18 siamo saliti sui taxi direzione aereoporto pronti per tornare in Italia. Qualche tensione a bordo, a causa di numerosi bagagli a mano ingombranti, ma alle ore 23:30 eravamo di nuovo tutti al parcheggio che ci salutavamo.

Per me era la prima trasferta europea e sicuramente non sarà l’ultima, FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS!

Ecco alcune foto, le altre saranno disponibili al più presto sul nostro sito ufficiale:

Tag: , , , ,

4 Risposte to “3 giorni a Madrid tra vittorie e divertimento”

  1. treze1968 Says:

    un mio commento sulla trasferta…. web come sei vecchio e pure crosta! hehehehehehehe

  2. oibaf Says:

    crosta non è vero!

  3. Marta Says:

    VECCHIO SI… hi hi hi

  4. oibaf Says:

    può darsi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: