Archive for dicembre 2008

Buone vacanze

martedì, 30 dicembre, 2008

Anche il Blog va in vacanza, gli aggiornamenti riprenderanno il 5 gennaio. La nostra sede è chiusa fino al 7 gennaio. Buone vacanze a tutti!

Biglietti Juventus-Monaco a Messina

venerdì, 26 dicembre, 2008

La Juventus giocherà il 6 gennaio alle 18.00 un’amichevole a Messina, contro i francesi del Monaco, per non perdere il ritmo del campionato e riprendere fiato nella rincorsa alla capolista. I biglietti sono in vendita sul sito Ticketone e presso tutte le ricevitorie Ticketone.

Questi i prezzi:

››Elite Intero Prevendita
€ 28,00
››Tribuna A Centrale Intero Prevendita
€ 22,50
››Tribuna B Centrale Intero Prevendita
€ 17,00
››Curva Intero Prevendita
€ 11,50
››Tribuna C Curva Intero Prevendita
€ 11,50
››Tribuna C Gradinata Intero Prevendita
€ 11,50
E per tutti quelli che non vanno a Messina, la gara sarà trasmessa in diretta tv da LA7.

Buon Natale!

giovedì, 25 dicembre, 2008

al24

Juventus Club Meda

Sereno Natale bianconero

giovedì, 25 dicembre, 2008

A CURA DI CLAUDIO ZULIANI

Buon NataleCari fratelli, come direbbe  il Duca, approfitto per fare a tutti voi i miei più sinceri auguri di buon Natale e felice anno nuovo.
Si chiude il 2008 con un bilancio assolutamente positivo per la nostra squadra.
Una stagione di ricostruzione che ci ha portato alla qualificazione per la Champions League ottenuta sul campo a discapito di alcune decisioni arbitrali contrarie (Napoli e Reggio Calabria tra le più clamorose). Ma visto che si sforzano di spiegarci che tutto è cambiato, che nulla è più come prima, che il male è stato debellato e che adesso è tutto bello e soprattutto in buona fede…parliamo di calcio.
Ranieri sta portando avanti un processo di costruzione che, al  momento, mantiene le attese dei 14 milioni di tifosi juventini sparsi sul territorio nazionale.
Progetto vuol dire andare avanti e crescere come squadra superando gli eventuali errori di mercato che, indubbiamente, ci sono stati.
Ecco che risulta più facile ambientarsi per Mellberg in una difesa collaudata e sicura rispetto alla scorsa stagione in cui si partiva da un reparto completamente nuovo e rivoluzionato: ricorderete che nelle idee iniziali doveva essere una linea a 4 formata da Zebina, Andrade, Criscito, Chiellini.
Il 2009 deve essere la stagione della consacrazione che, per una squadra come la nostra, vuol dire vincere qualcosa di importante.
Nonostante il breve periodo di ottobre dove ci siamo infilati in una piccola crisi resa enorme da alcuni organi di stampa, abbiamo superato brillantemente le difficoltà con una media di 11 infortunati a partita. Abbiamo espugnato il Bernabeu con standing ovation finale a Del Piero, abbiamo asfaltato il povero Milan delle figurine, abbiamo infilato 9 vittorie in campionato su 10 negli ultimi due mesi. Unico neo rimane la gara di San Siro che non abbiamo affrontato con la giusta determinazione e non  starei nemmeno ad attaccarmi al rigore non dato a Marchionni.
Con queste premesse, nonostante il sorteggio di champions non sia stato favorevole, sono sicuro che a maggio alzeremo qualcosa di importante. La difesa è la meno battuta d’italia dopo la squadra impronunciabile, idem l’attacco.
Quando rientreranno Camoranesi, Trezeguet, Buffon, Tiago, Poulsen avremo a disposizione una squadra formata da doppioni importanti per ogni ruolo. Questo grazie all’esplosione dei ragazzi del vivaio (Marchisio e De Ceglie in particolare), alla rivelazione di Amauri che viaggia sulle medie di Trezegol e ad un fantastico secondo portiere che ha reso meno grave l’assenza del migliore del mondo nel ruolo.
Grazie anche alla forza dei nostri vecchi e grazie all’intelligenza di Ranieri e Del Piero che sono scesi a miti consigli e hanno coagulato un gruppo che aveva qualche scricchiolio interno.
E’ l’anno della zebra, lo dice anche l’oroscopo cinese.
Fino alla fine forza Juventus!

Auguri dallo Juventus Club Meda

mercoledì, 24 dicembre, 2008

Juve Club Meda 08Come ampiamente pubblicizzato nei giorni scorsi sul blog, con una festa natalizia si è chiuso in anticipo il 2008 per lo Juventus Club Meda.
C’era parecchia gente ieri sera in sede, non tutti tifosi bianconeri, ma anche qualche interista invidioso.
Cinque pizze giganti erano a disposizione dei presenti, vino, spumante, panettone, pandoro tutto offerto dal nostro club. Momento clou della serta la lotteria: il fortunato vincitore della maglia autografata dal Alessandro Del Piero, il nostro capitano, è Luca detto “Limone”. Ultimamente non lo si vede spesso allo stadio, quindi è stato un po’ insultato perchè non si meritava la maglia! Ovviamente in un clima di festa… Paolone ha vinto un calendario, che è riuscito a scambiare con la cravatta ufficiale della Juve vinta dall’altro Paolo, perchè “Non ho mai messo la cravatta in vita mia, almeno il calendario lo appendo”.dp Così Berna ha tentato di scambiare una penna del club (che venivano distribuite gratuitamente) con qualsiasi cosa della Juve indossasse Paolo, senza riuscirci però. Anche Meo e la Pinuccia hanno vinto il calendario. La famiglia di Marta invece si è portata a casa una polo e una maglietta della Juve: prima dell’estrazione della maglietta, Marta aveva espresso intensamente il desiderio di vincerla: stranamente è stata accontentata. Gli altri numeri sono stati estratti da Giorgia, piccola tifosa bianconera figlia di Manuel, che ha portato fortuna a Fulvio che ha vinto una polo, al Berna (una cintura), a Enrico (il telo mare del Club) e ad altri soci.
Poco prima del brindisi finale, ci ha raggiunto il nostro amico e collaboratore del blog Daniele Porro, giornalista di TeleLombardia, al quale ho chiesto un parere sul blog e alcuni consigli su come poterlo migliorare in futuro.
Floriano, il nostro presidente, ha consegnato a Marta un pacco-regalo per ringraziarla per tutto il lavoro che fa per lo Juventus Club Meda da qualche anno.
Ci siamo scambiati gli auguri di Natale, abbiamo scattato alcune foto ricordo che presto vedrete sul sito, e ci siamo dati appuntamento al nuovo anno, che speriamo sia ricco di soddisfazioni al seguito della Juventus.

Anticipi e Posticipi di Gennaio 2009

martedì, 23 dicembre, 2008

Inizierà in notturna il girone di ritorno della Juve:

Prima giornata – Sabato 24 gennaio 2009: ore 18.00 Reggina-Chievo. Ore 20.30 Juventus-Fiorentina.
Domenica 25 gennaio: ore 20.30 Inter-Sampdoria.

La seconda giornata sarà giocata mercoledì 28 gennaio, tutte le partite alle 20.30. La Juve sarà a Udine.

Terza giornata ritorno – Sabato 31 gennaio 2009: ore 18.00 Napoli-Udinese. Ore 20.30 Juventus-Cagliari.
Domenica 1 febbraio: ore 20.30 Lazio-Milan

Primavera: Siena – Juventus 1-0

lunedì, 22 dicembre, 2008

Seconda sconfitta stagionale per i ragazzi della Primavera juventina nel posticipo del 12 turno del girone A.
Impegnati nella difficile trasferta di Siena, i ragazzi di Maddaloni sono stati fortemente penalizzati da un campo appesantito dalle pioggie degli ultimi giorni, nonchè delle tantissime assenze.
Tra convocati in prima squadra e assenze per infortuni, mancavano all’appello infatti Pinsoglio, Duravia, Esposito, Bamba,I mmobile, Daud e Marrone.
Juventus scesa in campo con la seguente formazione: Piccolo, Serino, Ariaudo, De Paola, D’Elia,  Lazzeri, Castiglia, Yago, Giovinco, Rossi, Curcio.
Rete decisiva al ventiquattresimo minuto del primo tempo ad opera del senese Larrondo.
Da segnalare nelle file toscane l’ottima prova del giovane talento italo – argentino Forestieri, che ha esordito ormai già 2 anni fa in serie A.
La squadra di Maddaloni rimane comunque saldamente al comando del giorone A del campionato Primavera.

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 22 dicembre, 2008

Atalanta – Juventus

Manninger 7: Una grande parata nei primi minuti su un gran tiro di Floccari impedisce il vantaggio ai padroni di casa… sarebbe stata un’ altra partita

Mellberg 6,5: Buona partita con una bellissima discesa e cross di poco alto per Amauri

Molinaro 6,5: Ferreira Pinto non lo salta mai, una sicurezza a difesa della fascia sinistra

Chiellini 6,5: Floccari da qualche problema, ma a parte il gol di Vieri lui sbriga egregiamente il suo compito

Legottaglie 7: Gran gol e solito ottimo lavoro contro i pericolosissimi attaccanti atalantini

Sissoko 6,5: Bene il primo tempo, i primi 20 minuti della ripresa soffre la reazione dell’Atalanta in rimonta e fatica a riprendere in mano il centrocampo

Marchisio 6,5: Stesso giudizio di Sissoko, l’Atalanta in rimonta si prende il centrocampo e lui fatica a riprendere in mano le redini dell’incontro, ma alla fine il risultato lo premia

Marchionni 7: Bel pallone per Del Piero che apre le marcature a porta vuota, oltre a questo molto lavoro oscuro anche in fase difensiva

De Ceglie 6,5: A volte sembra inarrestabile, ha ottime doti fisiche e sa crossare, un po’ discontinuo, ma è giovane e migliorerà anche questo aspetto

Del Piero 7: Ha il merito di essere al posto giusto per segnare l’1-0 ed è un punto di riferimento costante per le spode di Amauri

Amauri 7,5: Grandissima partita, grande sacrificio, le palle alte sono tutte sue e i difensori avversari sono sempre in apprensione. Subisce decine di falli, sta zitto e si rialza e continua a correre e saltare fino al 90′: una vera forza della natura premiata con l’undicesimo gol in campionato

C. Zanetti 6: Gioca i minuti finali al posto di un Marchisio un po’ nervoso, tutto bene anche perchè il momento difficile era già passato

Salihamidzic 6+: Voto che premia la sua grande capacità di adattarsi a tutte le situazioni tattiche, un jolly indispensabile, bentornato

Ranieri 7: Era una partita difficile su un campo che ha visto soccombere travolte da valanghe di gol Napoli e Sampdoria. La Juve soffre un pochino, ma alla fine porta a casa un 3-1 limpido e meritato

Bergamo stiamo arrivando

domenica, 21 dicembre, 2008

Siamo quasi arrivati allo stadio, la polizia sta controllando zaini e biglietti prima di portarci allo stadio. Problemi a fare entrare gli striscioni: “Senza autorizzazione non entra niente”.


Dall’inferno al paradiso

sabato, 20 dicembre, 2008

A CURA DI DANIELE PORRO
Che forza questa Juve. Dalle ceneri di qualche mese fa all’altare di domenica quando Amauri, con l’aiuto di una squadra strepitosa, ha travolto un Milan allo sbando dal punto di vista difensivo. Esaltano i vari Marchisio, De Ceglie, Chiellini. I due ragazzi stanno dimostrando tutto il loro valore: complimenti a chi ha creduto in loro e chi li ha valorizzati, non ultimo Ranieri, affossato dalle critiche fino a qualche tempo fa, e ora incensato. Un po’ di equilibrio, per favore. Il campionato è ancora lungo e il Milan non è ancora tagliato fuori. La trasferta di Bergamo di domenica può essere molto importante per il cammino della Juve: paradossalmente è più importante la sfida contro l’Atalanta rispetto a quella vinta contro il Milan. L’Inter è fortissima, ma gli ottavi di Champions potrebbero segnare in un modo o in un altro anche il campionato. Amauri in Nazionale italiana? Ben venga, non faccio il nazionalista snob per vocazione. Mi piace pensare che il centravanti bianconero, cresciuto calcisticamente in Italia, vesta la casacca della nostra nazionale, senza aver la puzza sotto al naso di chi pensa che nella testa di Amauri Italia significhi ripiego.
A proposito di Ottavi di Champions. La Juve ha pescato il Chelsea, vecchia conoscenza del tecnico Ranieri. E’ presto per dire come saranno le squadre a febbraio-marzo. Come valore assoluto, un brutto sorteggio per la Juve, ma con questa determinazione, sarà il Chelsea a dover stare attento. Rischia l’Inter contro il Manchester, avversario suggerito da Mourinho dopo la brutta prova di Brema. La Roma trova l’Arsenal dei giovani e sarà una sfida intrigante. Prima dei sogni europei, c’è la 17^ giornata. Siena-Inter, Atalanta-Inter e Milan-Udinese. Ultima spiaggia per i rossoneri a San Siro, trasferta ostica per la Juve, un po’ meno per la capolista. Ma nel calcio di scontato non c’è nulla.