Archive for novembre 2010

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 29 novembre, 2010

Juventus – Fiorentina

Piccola premessa, scrivo per quanto ho visto o capito….diciamo che ho avuto dei momenti di difficoltà durante la partita….voto al pagellaro 4

Storari 6,5: incolpevole sul gol, poco impegnato, salva il risultato all’ultimo secondo

Motta 4: gran bella deviazione dope 3 minuti…forse abbiamo trovato il centravanti che ci manca! Sarebbe dovuto uscire per chiudere Vargas, invece se ne sta li fermo ad aspettare che gli arrivi il pallone da insaccare. Ora capisco perchè non è mai stato titolare da nessuna parte

Grosso 6: bene in fase difensiva, è sempre un po’ timido, ma almeno non commette errori

Bonucci 6: poco impagnato, la Fiorentina si chiude subito nella sua metà campo, ordinaria amministrazione

Chiellini 6,5: vince alla grande il duello con Gilardini e costringe Boruc ad una gran parata

Felipe Melo 6,5: domina a centrocampo, i palloni sono tutti suoi e li smista bene. Un giocatore rigenerato

Aquilani 5,5: il poeta oggi non è molto ispirato, peccato per quella sforbiciata…sarebbe stato un gran gol

Marchisio 6,5: svolge bene tutti i compiti e arriva anche spesso al tiro. Un giocatore universale che sta imparando in fretta il suo nuovo ruolo

Krasic 6: meno brillante del solito ma sempre pericoloso. Viene costantemente raddoppiato, dovrà abituarsi a questo tipo di attenzioni

Del Piero 6+: molte cose buone ma anche un gol sbagliato che grida vendetta. Questa volta non è riuscito a punire i viola, grazie anche ad una bella parata del portiere avversario

Quagliarella 6: nessun acuto e tanto lavoro oscuro, può fare meglio

Iaquinta 6: entra al posto del Capitano e colpisce una traversa nel finale

Pepe 7: entra al posto di Aquilani e si inventa un gran gol su punizione. Non credo si possa chiedergli di più

Del Neri 6,5: la squadra gioca bene, ma spreca troppo. Bisogna correre ai ripari con un centravanti vero

 

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 22 novembre, 2010

Genoa – Juventus

Storari 6,5: impegnato seriamente in un paio di occasioni, se la cava bene

Motta 6: al rientro dopo un infortunio, un po’ frenato ma nel complesso se la cava

Grosso 6: pensa più a difendere che a creare, ma per quel lavoro basta Krasic

Bonucci 6,5: i pericoli arrivano solo su tiri da fuori, sembra più attento e non si lascia andare a giocate pericolose nei pressi della sua area

Chiellini 6,5: l’area di rigore è il suo territorio, le palle alte sono tutte sue, e palla al piede non entra nessuno

Felipe Melo 6,5: lotta e domina davanti alla difesa, un giocatore utilissimo che l’anno scorso non si è mai visto

Aquilani 7: detta i tempi con una naturalezza incredibile; erano anni che nella Juve non si vedeva un giocatore di questo tipo.

Marchisio 6,5: visto che Melo e Aquilani bastano per presidiare la zona centrale del campo, oggi fa l’esterno a tutti gli effetti con risultati più che buoni ed un gol che non gli verrà assegnato dagli almanacchi ma che merita pienamente

Krasic 7: un primo tempo da leone con un gol, un assist per Iaquinta che si divora  un gol fatto e la difesa avversaria nel panico appena riceve la palla…con lui in campo succede sempre qualcosa di buono per noi

Quagliarella 6,5: Del Neri gli chiede molto sacrificio e lui si applica in un lavoro invisibile ai più, ma che i compagni vedono molto bene. Oggi non ha avuto occasioni da gol, ma era li pronto se Iaquinta gli avesse passato il pallone

Iaquinta 6,5: lotta e si muove molto, sbaglia un gol fatto nel primo tempo e si procura un occasione nel secondo…peccato che invece di tirare avrebbe dovuto servire Quagliarella. Tutto sommato però in campo si sente la sua presenza e questo non è male rispetto a chi passa il tempo a sistemarsi i capelli

Sissoko 6: entra per non rischiare troppo con Krasic, fa un lavoro diverso in mezzo al campo per contenere un Genoa voglioso di raggiungere il pareggio

Sorensen 6,5: il ragazzo ci sa fare…dalle sue parti non si passa! I piedi sono un po’ ruvidi, ma non si può avere tutto…migliorerà!

Salihamidzic s.v.: pochi minuti non giudicabile

Del Neri 6,5: il centrocampo cresce e la difesa soffre poco, sta gestendo bene i giocatori per evitare altri infortuni; ero un po’ scettico su di lui, ma devo dire che il suo lavoro comincia a vedersi

Degustazione del cioccolato

giovedì, 18 novembre, 2010

Sabato 20 novembre presso la nostra sede siete tutti invitati alla Degustazione del Cioccolato organizzata dal Bar Eden. L’iniziativa sarà replicata il 4 dicembre.

Articoli sui giornali

martedì, 16 novembre, 2010

Le temutissime pagelle di…

domenica, 14 novembre, 2010

Juventus – Roma

Storari 6,5: un ottimo intervento su Menez, per il resto ordinaria amministrazione

Sorensen 6: è palese che è un centrale; non ha la tecnica per giocare sulla fascia, ma comunque dalla sua parte non passa nessuno

Grosso 5.5: non soffre molto in fase difensiva, ma si propone molto poco

Chiellini 7: in area le prende tutte lui, un guerriero che alla fine regala un siparietto che ha raccolto gli applausi di tutto lo stadio in contestazione con l’arbitro ostile ai colori bianconeri

Bonucci 6,5: buona prova, all’interno dell’area lui e Chiellini dominano

Melo 5,5: se escludiamo quell’azione sulla destra che ha offerto il pallone ad Aquilani non ha giocato granchè bene

Aquilani 6.5: è l’uomo in più di questa squadra, ordinato ed elegante. Sbaglia pochissimo

Marchisio 6+: il solito lavoro oscuro ma molto utile alla squadra

Pepe 6,5: copre tutta la fascia e mette in mezzo degli ottimi palloni

Iaquinta 6,5: il gran gol vale un’ ampia sufficienza, per il resto si vede poco

Quagliarella 6,5: grande movimento in cerca del pallone buono, ci prova anche da lontanissimo ma questa volta non riesce a segnare uno dei suoi gol impossibili

Del Piero 5: non entra mai in partita, tocca molti palloni, ma non è mai pericoloso

Traore 6: esordio e rientro dopo un lungo infortunio…sembra abbia buone potenzialità, aspettiamo che le metta sul campo

Amauri 5: pochi minuti per capire che anche oggi non ne avrebbe presa una

Del Neri 6: mette in campo chi gli rimane disponibile, non gli si può muovere nessuna accusa. Non è certo colpa sua se l’arbitro si è messo in testa che oggi la Juve non dovove portare a casa i 3 punti

Juventus-Roma

venerdì, 12 novembre, 2010

Solo per ricordarvi che il pullman parte alle ore 16.00 dalla nostra sede. La partita è stata considerata “a rischio”, si consiglia di fare attenzione in particolare in Tribuna Est poichè è prevista la presenza dei tifosi giallorossi. Solitamente vengono posizionati accanto al settore ospiti.

Le temutissime pagelle di…

giovedì, 11 novembre, 2010

Brescia – Juventus

Storari 6,5: un paio di belle parate su conclusioni di Diamanti ed Eder; incolpevole sul gran gol

Motta 5: soffre parecchio e spesso va in difficoltà. Si fa saltare come un birillo in occasione del gol

Grosso 6: anche dalla sua parte si fatica, ma se la cava un po’ meglio di Motta

Bonucci 6: centralmente di pericoli ne arrivano pochi, solo tiri da lontano

Chiellini 6,5: qualche bel recupero e un bel duello con Caracciolo vinto dal nostro “Giorgione”

Sissoko 5: recupera molti palloni ma poi li gioca male….irriconoscibile

Aquilani 6: un po’ sottotono rispetto al solito, forse ha bisogno di tirare un po’ il fiato…

Marchisio 6+: non combina molto più dei suoi compagni di reparto, ma si adatta a giocare dappertutto con risultati comunque più che sufficienti

Pepe 6,5: corre moltissimo, sbaglia molto ma un paio di palloni pericolosissimi al centro dell’area bresciana li mette

Del Piero 5: giornata no…ogni tanto capita anche a lui

Quagliarella 7: sono veramente sorpreso dal rendimento di questo attaccante che non amavo; ha trovato la giusta dimesione e segna con una regolarità impressionante gol pesantissimi. Felicissimo di ricredermi sul buon Fabio

Iaquinta 5,5: entra per dare un po’ di peso all’attacco…non la vede quasi mai

Lanzafame 5: avrei voluto dare un voto più basso, ma gli concedo l’attenuante del rientro in campo dopo tanto tempo. Comunque non ha toccato un pallone

Salihamidzic s.v.: pochi minuti, impossibile giudicarlo

Del Neri 6: la fatica di chi è costretto a giocare sempre perchè obbligato dai tanti infortuni comincia a farsi sentire, lui ha poche soluzioni e deve arrangiarsi con i pochi uomini a disposizione

Una piacevole serata

mercoledì, 10 novembre, 2010

Come da programma, ieri sera presso la Sala Civica del Comune di Meda si è svolto l’incontro con il giornalista Emilio Targia, autore del libro “Heysel 29 Maggio 1985. Prove di memoria”. Oltre ai ragazzi del Club e ai nostri soci, erano presenti anche persone venute da paesi limitrofi, e questo ci ha fatto molto piacere.
Antonio Oleari, scrittore medese, ha introdotto i nostri ospiti (Claudio Zuliani non ha potuto partecipare perchè impegnato a Torino per il compleanno di Del Piero): Emilio Targia, giornalista e autore radiofonico, saggista; Daniele Porro, giornalista TeleLombardia; Alberto Odescalchi, nostro socio.
Emilio ha spiegato come ha scritto il libro, cosa ha voluto raccontare, la difficoltà di mettere insieme gli appunti, i ricordi e le parole di quel 29 Maggio. Ha dato spazio a più voci con le testimonianze di ex-giocatori (uno su tutti Sergio Brio, di cui abbiamo visto anche una intervista), scrittori, politici, giornalisti e altri che quella sera vissero in prima persona la tragedia dell’Heysel.
Si è acceso un dibattito sul ruolo della Juventus, del Presidente Boniperti, sulle colpe, su quello che si poteva fare ma non è stato fatto, su quella Coppa, con numerosi interventi da parte del pubblico. Tutti d’accordo sul fatto che quella tragedia non si può e non va dimenticata.Successivamente abbiamo parlato della tessera del tifoso: anche qui ognuno ha detto la sua opinione, c’è chi è favorevole, e chi invece la considera solo un’operazione di marketing essendo di fatto una carta di credito prepagata. Qualcuno ha suggerito di dare tempo a questa nuova iniziativa, altri sono convinti che le cose peggioreranno.
Dopo una brevissima discussione su Calciopoli (speriamo di arrivare alla verità in tempi brevi), la serata si è chiusa con Emilio che ha autografato e dedicato il libro a tutti coloro che l’hanno acquistato al prezzo speciale di 10,00 Euro. Per coloro che non hanno potuto partecipare alla serata, presso il Club sono disponibili ancora due copie del libro. Chi fosse interessato, basta contattarci tramite email o martedì prossimo al Club.Ringraziamo i nostri ospiti e tutti coloro che sono intervenuti, sperando di ripetere questa inziativa in futuro.

Le temutissime pagelle di…

domenica, 7 novembre, 2010

Juventus – Cesena

Storari 6: un po’ distratto sul gol, poi solo parate su velleitari tiri da fuori

Motta 6: se la cava discretamente in fase difensiva, spinge poco, ma forse erano ordini tattici

Grosso 6+: si perde l’avversario sul gol, ma non è una novità. Per il resto una buona prestazione con buona personalità

Bonucci 6: difende bene, ma come sempre si concede delle licenze pericolose in fase di impostazione

Sorensen 6+: esordio nella Juve a 18 anni; fa il suo dovere senza commettere errori

Sissoko 6: recupera molti palloni, ma è ancora lontano da quello conosciuto i primi anni in bianconero

Aquilani 7,5: è un metronomo infaticabile e precisissimo. Il suo modo di giocare e stare in campo è fondamentale per il gioco della squadra

Marchisio 6,5: solito lavoro di fatica e intelligenza, prima a sinistra e poi in mezzo nei minuti finali. Ormai ha la maturità per giocare in tutti i ruoli del centrocampo senza problemi

Pepe 6,5: copre tutta la fascia e spesso anche le spalle alle discese di Grosso. Anche lui è molto importante a livello tattico

Del Piero 7: con la sua vivacità mette in difficoltà la difesa del Cesena. Segna l’importantissimo rigore del pareggio e continua a pungere per tutto il primo tempo

Quagliarella 6,5: Sembra strano ma il giocatore con cui si trova meglio è Del Piero. Anche oggi segnano e Fabio ha offerto una prova di ottimo livello. Un po’ egoista quando si intestardisce in un’ azione personale invece di servire Marchisio o Iaquinta liberissimi ai suoi lati

Iaquinta 6,5: fa un ottimo lavoro e tiene su molti palloni quando la squadra soffre un po’ nei minuti finali e poi segna il gol della sicurezza

Melo s.v.: entra e dopo pochi minuti esce per un problema muscolare….speriamo niente di grave

Salihamidzic 6+: rientra il buon vecchio Brazzo e si rivede il solito giocatore disciplinato e generoso

Del Neri 6,5: sta cercando di mettere insieme delle formazioni che stiano in  piedi nonostante i moltissimi infortuni che gli complicano la vita. La classifica in campionato si fa interessante e lui ha i suoi meriti. Un po’ azzardato inserire Melo se non era completamente a posto…ma noi non lo sapremo mai

Nuova sciarpa gemellaggio Meda-Mons

sabato, 6 novembre, 2010

E’ disponibile da qualche giorno la nuova sciarpa del gemellaggio Juventus Club Meda – Ultras Mons. Da anni il nostro Club condivide una particolare amicizia con i ragazzi del Belgio, ed è giunto il momento di commemorare questo gemellaggio con una sciarpa a doppia faccia, in vendita a 12,00 Euro.