Archive for febbraio 2011

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 28 febbraio, 2011

Juventus – Bologna

Storari 5: due tiri e due gol subiti…sul secondo ha qualche responsabilità

Grygera 4: Di Vaio se lo beve come un bicchiere d’acqua naturale, ma gari il giovane ed inesperto Sorensen avrebbe fatto meglio. Ma se qualcuno doveva pagare con l’esclusione la figuraccia di Lecce perchè non prendersela con il più debole? Bell’esempio di personalità che da il nostro mister

Chiellini 5: il cuore a volte non basta, da terzino deve avere anche un po’ di piedi….

Barzagli 5: Di Vaio entra nella partita per 2 volte e il risultato è che nessuno è riuscito a fermarlo

Bonucci 4: un bagno d’umiltà non gli farebbe per niente male, e poi basta con quei lanci che non arrivano mai a destinazione!

Felipe Melo 4: si erge a capopopolo quando si vince, ma non è in grado di prendere in mano la squadra quando serve….è e rimarrà sempre un mezzo giocatore

Marchisio 5: torna nel suo ruolo preferito, ma viene sovrastato dal centrocampo bolognese. Mi ha parecchio deluso la sua prestazione

Martinez 4: nei primi minuti prometteva bene, poi è completamente sparito dal campo

Krasic 6: è tra i pochi a cercare di fare qualcosa, soprattutto nel secondo tempo. Non fa molto, ma il gioco viene sempre appoggiato su di lui che viene braccato costantemente da 2 uomini e nonostante tutto riesce anche a mettere alcuni buoni palloni in mezzo

Matri 5: non si vede mai annche per colpa sua questa volta

Iaquinta 4: colpisce un palo a porta quasi vuota e per il resto è veramente triste vedere quelle scarpe fuxia trascinarsi per il campo senza una meta ben precisa; è lontanissimo da quello che vinse i mondiali nel 2006 con la maglia dell’Italia ma d’altra parte sono già passati quasi 5 anni, mica noccioline

Del Piero 5,5: prova a mettersi a disposizione della squadra anche andando a prendersi i palloni a metà campo, buono l’impegno ma scarsi i risultati

Toni 5,5: anche lui riesce a colpire un difensore che sviene sulla linea di porta a portiere battuto, è utile per tenere su il pallone ma ha bisogno di gente competente che sappia sfruttare le sue doti

Pepe 6: buono il pallone messo sui piedi di Toni e l’impegno profuso, gli do la sufficienza giusto perchè ci ha provato fino alla fine

Del Neri 2: Bastaaaaaaa non lo voglio più vedere nemmeno in fotografia!!!! Che torni a fare i suoi bei campionati con squadre che una volta raggiunta la promozione tutto quello che arriva è oro colato. QUESTA E’ LA JUVE, UNA SQUADRA CON 29 SCUDETTI UN PAIO DI COPPE DEI CAMPIONI E ALTRI TROFEI DI OGNI TIPO E PRESTIGIO, E ALLA JUVE L’UNICO RISULTATO POSSIBILE ED AMMESSO E’ LA VITTORIA!!!!

Annunci

Sfogo!

sabato, 26 febbraio, 2011

La parola ai nostri lettori…commentate quello che volete qui sotto!

Inaugurazione mostra 20 Anni – Estrazione lotteria

mercoledì, 23 febbraio, 2011

Lunedì 28 febbraio, presso la Sala Civica Radio del Comune di Meda, Vicolo Comunale accanto Piazza Municipio, verrà inaugurata la mostra dei vent’anni dello Juventus Club Meda.

Durante la serata, verranno estratti i numeri vincenti della lotteria del Club: il primo premio è l’abbonamento alla Juventus per la stagione 2011/2012!!!

La mostra durerà una settimana, verranno esposte maglie autografate, sciarpe, striscioni del Club, fotografie, biglietti e tanto altro materiale per raccontare questi primi 20 anni al seguito della Juventus, in Italia e in Europa!

L’evento si terrà a partire dalle ore 21.00, vi aspettiamo numerosi!

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 21 febbraio, 2011

Lecce – Juventus

Buffon 6: in 10 minuti ha fatto un uscita di testa da ultimo uomo e un bella parata a terra. Poi l’espulsione causata da una linea difensiva chiusa per ferie

Sorensen 4: si fa anticipare di testa da Di Michele, non certo un gigante ed affonda insieme a tutta la nave

Chiellini 4: sbaglia il fuorigioco e prendiamo il primo gol; ha un gran cuore, ci prova fino alla fine ma con scarsi risultati

Barzagli 4: soffre i lanci lunghi e non riesce a prendere le misure a Di Michele, il suo crollo si porta appresso gli altri compagni privi di personalità…posso capire il giovane Sorensen, ma Bonucci ha abbastanza esperienza per poter vivere di luce propria

Bonucci 4: non ci capisce niente dall’inizio alla fine, i leccesi fanno a fette la nostra linea difensiva come e quando vogliono e il centrale della nazionale subisce passivamente e butta avanti palloni a casaccio

Felipe Melo 4: Bertolacci non lo vede mai e quando recupera un pallone pensa bene di perderlo lanciando il contropiede degli avversari. Il lupo perde il pelo ma non il vizio

Aquilani 5,5: ci prova in tutti i modi a far girare la squadra, ma oggi non è proprio giornata e lui si trova spesso a predicare nel deserto

Marchisio 5,5: fa un po’ di tutto e di tutto un po’. Centrocapista centrale, esterno, terzino, prova ad inserirsi in avanti (infatti è suo l’unico velleitario tentativo di tiro in porta); ma il suo impegno non porta al risultato di scuotere la massa di rammolliti che gli ciondola intorno

Krasic s.v.: esce dopo 11 minuti per far posto a Storari

Toni 5: non la vede mai…a parte quando dopo 5 minuti viene tenuto in area, ma certi rigori li danno solo a chi può stoppare la palla di mano o in chiarissimo fuorigioco.

Matri 5: corre e svaria per tutto l’attacco ma non tira mai

Storari 6: una grande parata ancora sullo 0-0 sui gol può fare veramente poco

Del Piero 5: riesce a malapena a procurarsi qualche fallo, niente che possa cambiare il volto alla partita

Iaquinta 4: improponibile

Del Neri 4: ha detto che la squadra è stata presuntuosa, ma mio caro Gigi, sei tu che guidi il gruppo e non sei stato capace di dare il giusto valore a questa partita o quantomeno non sei riuscito a farti capire. Io ho visto una squadra vuota e rassegnata alla sconfitta, senza idee e senza la voglia di soffrire che ha messo in campo contro l’inter. Vincere con le grandi e perdere con le piccole è segnale di poca maturità e poca capacità di concentrazione. Il fatto è che mette ancora più rabbia a noi tifosi che ogni volta ci illudiamo di avere una squadra almeno competitiva e dopo pochi giorni ripiombiamo in una sconfitta contro squadre di medio/bassa classifica.

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 14 febbraio, 2011

Juventus – Inter

Buffon 6,5: un solo grande intervento, ma da’ sicurezza a tutto il reparto che commette pochissimi errori e regge bene all’assedio finale dell’Inter

Sorensen 7,5: il biondino non si fa intimorire da Eto’o e vince il duello con il camerunense. E’ molto giovane ed inesperto, qualche errore di gioventù bisogna perdonarglielo, ma ha le qualità per diventare un ottimo giocatore. Ogni tanto si concede anche qualche sortita offensiva ed è proprio lui a mettere sulla testa di  Matri il pallone della vittoria

Chiellini 7: se la vede con Maicon e a parte in una sola occasione in cui riesce a mettere in mezzo il pallone, il brasiliano perde tutti i contrasti. Copre tutta la fascia con disinvoltura, i piedi non sono molto educati e pretendere buoni cross per ora è un po’ troppo.

Bonucci 7: insieme a Barzagli erige un muro contro il quale si infrangono tutti i tentativi dell’Inter di trovare il gol. Sicuro e preciso

Barzagli 7: Oltre al muro di cui parlavo prima ha l’esperienza che a volte ci era mancata. Fa tutto con molta tranquillità e non fa mai mancare il suo aiuto a Sorensen rddoppiando la marcatura su Eto’o

Felipe Melo 6,5: si mette davanti alla difesa e sulle tracce di Snejder che alla fine non combina niente di buono

Aquilani 6,5: molto lavoro oscuro su Motta e Cambiasso, ma non si dimentica le sue qualità e quando c’è da ripartire è lucido a smistare bene il pallone

Marchisio 6,5: è stato in dubbio fino alla fine ed ha giocato non proprio al meglio. Ruba tanti palloni ed è sempre pronto a ripartire ed inserirsi nel cuore della difesa. Esce per il riacutizzarsi del problema muscolare

Krasic 6+: Zanetti lo contiene bene, lui prova anche a trovare spazi verso il centro e comunque ripiega spesso ad aiutare i compagni in fase difensiva. Nel finale ha più spazio ma è da solo perchè Matri è ormai KO e Iaquinta è il fantasma di se stesso

Toni 8: fa la boa e tiene tutti i palloni che vengono buttati in avanti. Cordoba non vede mai il pallone e tira un sospiro di sollievo quando Del Neri lo toglie dal campo. Mandate un video della partita ad Amauri almeno capirà di chi erano le colpe della crisi che casualmente è coincisa con il suo rientro in campo e la contemporanea mancanza di Quagliarella….

Matri 8: segna il gol partita e si procura altre 2 palle gol, non è un cecchino, ma viaggia alla media di 3 palle gol a partita e state tranquilli che almeno 1 la butta dentro…In 3 partite ha avuto più occasioni di quante ne ha avute il crocierista in un intero anno e vi assicuro che non è un caso!!!! Un applauso alla tenacia con cui ha tenuto il campo nonostante il dolore al costato

Iaquinta 5: entra e finalmente Cordoba comincia a toccare il pallone, non ne fa una giusta, un errore metterlo in campo reduce da un lungo infortunio

Sissoko 6+: sostituisce Melo e continua il suo lavoro di rottura davanti alla difesa

Pepe 5: entra al posto di Marchisio; commette una grave ingenuità che poteva costare il pareggio…per fortuna Eto’o colpisce la traversa a porta letteralmente vuota

Del Neri 6: è la media ottenuta tra il 7 meritato fino al momento delle sostituzioni e il 5 dovuto alla sostituzione di Toni che teneva su palla e faceva salire tutta la squadra. Tolto lui l’inter ha conquistato il campo e ha chiuso la Juve per 20 minuti nella sua metà campo. Tra le altre cose fa entrare un improponibile Iaquinta fuori condizione e del tutto inutile alla causa, forse Del Piero avrebbe tenuto qualche pallone e preso qualche fallo giusto per dare un po’ di respiro alla difesa messa parecchio sotto pressione nei minuti finali. Troppo precipitoso nella sostituzione di Melo che magari stringendo i denti sarebbe potuto restare in campo. Invece i denti ha dovuto stringerli Matri che proprio non ce la faceva ne a correre ne a respirare

Juventus-Inter

giovedì, 10 febbraio, 2011

Il Club comunica che nonostante le restrizioni imposte dall’Osservatorio (Divieto di vendita di biglietti ai residenti in Lombardia) il pullman per Juventus-Inter è al gran completo e partirà alle ore 16.00 di domenica. Non ci sono biglietti disponibili, tutto esaurito.

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 7 febbraio, 2011

Cagliari – Juventus

Buffon 5,5: qualche indecisione di troppo nelle uscite alte, il resto è ordinaria amministrazione

Sorensen 5: Cossu gli fa girare la testa, è spesso in difficoltà e soffre molto i giocatori rapidi e con i piedi buoni che regolarmente vengono schierati dalla sua parte

Chiellini 6,5: si dimentica che è terzino e chiude troppo la diagonale sul gol, però non fa mai mancare la sua spinta sulla fascia e mette sui piedi di Matri il pallone del 2-1

Bonucci 6: si ritrova con un nuovo compagno al centro della difesa, l’intesa non è perfetta ma migliorerà col tempo

Barzagli 6,5: autoritario e puntuale negli interventi. Ottimo il cross per la testa di Toni che vale il 3-1

Felipe Melo 6: si piazza davanti alla difesa e limita al massimo le sortite offensive, a volte eccede in tocchi di classe

Aquilani 6,5: si spinge molto in avanti e si alterna con Marchisio nel ruolo di incursore centrale, sbaglia pochissimo e solo una gran parata di Agazzi gli nega il gol

Marchisio 6,5: torna al centro del campo e offre una buona prestazione, sempre pronto a proporsi in zona gol e a contenere gli avversari

Krasic 6+: nel primo tempo mette spesso in difficoltà gli avversari, anche se non è al top la sua presenza in campo si fa sentire. Esce ad inizio ripresa per tirare un po’ il fiato

Martinez 5,5: si applica a fare un lavoro molto dispendioso, ma in fase offensiva si vede veramente poco

Matri 8: finalmente un vero bomber! Due gol come da parecchio tempo non se ne vedevano alla Juve, bisogna tornare al miglior Trezeguet. Forse è ancora presto per giudicare, ma se il buongiorno si vede dal mattino…

Del Piero 6: viene impiegato prima come esterno sinistro e poi come trequartista, lui si adegua e mette a disposizione della squadra tutta la sua esperienza

Sissoko 6: entra al posto di Martinez e si piazza di fianco a Melo a far diga davanti alla difesa

Toni 7: un gol da vero bomber! Può essere un ottima alternativa in attacco; ha voglia di far bene e la sua esperienza può essere molto utile

Del Neri 6,5: finalmente si vede qualcosa di diverso dal solito 4-4-2! Sembra che il Cagliari non era preparato ad un modulo diverso….a volte cambiare porta dei risultati. Speriamo che il mister l’abbia capito per davvero

Le temutissime pagelle di…

giovedì, 3 febbraio, 2011

Palermo – Juventus

Buffon 5: ritarda l’uscita sul gol di Miccoli, per il resto non viene mai impegnato ma ormai la frittat è fatta

Grygera 5,5: si perde Miccoli sul primo gol, poi disputa una partita in tutta tranquillità visto che il Palermo gioca solo i primi 20 minuti

Grosso 6: cerca di proporsi e fare qualche cross con risultati abbastanza deludenti

Chiellini 5: Migliaccio fa gol di testa in mezzo ai due centrali…inammissibile!

Barzagli 5: vedi sopra

Felipe Melo 5: pasticcione ed inconcludente, perde sempre troppi palloni davanti alla difesa e ieri è andata bene

Aquilani 5,5: non ispira e non incide sulla partita

Marchisio 6,5: il suo gol ci regala la speranza, ha tanto cuore, ma spesso non basta

Krasic 6,5: non è in forma, ma nel momento di maggior pressione della Juve entra in tutte le azioni e mette Matri in condizione di battere Sirigu.

Del Piero 5,5: si muove molto ma non è in gran giornata, sono mancati i suoi colpi di genio e purtroppo torniamo a casa con un altra sconfitta in saccoccia

Matri 6: si è mosso bene anche se l’intesa con i compagni è ancora tutta da costruire… si procura 3 palle gol; la prima la calcia malamente sul portiere, e nelle altre due è sfortunato perchè trova senpre il piede di un avversario che devia in angolo il pallone. Nel complesso un esordio accettabile

Sissoko 6: non serve a molto il suo ingresso in campo in un momento in cui avevamo in mano la partita e il Palermo pensava solo a difendersi…ma la colpa non è sua…fa quello che sa fare e non è lui che risolve le partite

Martinez 6: il suo ingresso in campo poteva servire per dare un po’ di fantasia li davanti; ma si ritrova a fare il centravanti e l’unica palla gol degli ultimi 20 minuti è sua

Salihamidzic s.v.: pochi inutili minuti

Del Neri 4: a 20 minuti dal termine decide di porre fine al tentativo di rimonta che stava dando risultati incoraggianti…fuori Matri e Aquilani dentro Martinez e Sissoko una scelta veramente incomprensibile. Da quel momento non si crea più niente e ci si rassegna all’ennesima sconfitta. Credo che poi davanti ai microfoni oltre che lamentarsi giustamente dell’arbitraggio avrebbe dovuto anche dire che è un tecnico incapace di dare una svolta alla partita e che fa dei cambi veramente incomprensibili.

Pizzoccheri 10: L’unica nota positiva della serata

Distribuzione tessere DOC e gadget

mercoledì, 2 febbraio, 2011

Da martedì prossimo 8 febbraio ore 21.15 e per i successivi martedì sarà possibile ritirare presso la nostra sede la tessera Juventus Club Doc Meda per la stagione 2010/2011 e la sciarpa in edizione limitata creata dal Centro Coordinamento Juventus Club per questa stagione.
E’ possibile ritirare anche la tessera e la sciarpa dei vostri amici, non è necessario presentarsi di persona, al fine di non creare confusione vi consiglio di non venire in massa subito martedì anche perchè avremo già difficoltà con i biglietti e con i pullman per la partita Juventus-Inter. Le sciarpe ci sono per tutti, nessuno rimarrà senza.
Chi non può venire al martedì al Club a ritirare sciarpa e tessera, e non ha nessun amico che puo’ ritirare il materiale per lui, dovrà aspettare il mese di marzo.