Archive for maggio 2011

La Padania vince il “V Torneo Benefico di calcio”

lunedì, 30 maggio, 2011


E’ finita come da pronostico, la Padania si è aggiudicata il V Torneo Benefico di Calcio organizzato da noi dello Juventus Club Meda, in memoria delle vittime dello stadio Heysel. Presso lo stadio Città di Meda, dove nel 2006 è stata posta una targa con i nomi delle 39 vittime di Bruxelles, dalle ore 10.30 di domenica 29 maggio si sono affrontate 6 squadre: Juventus Club Meda, Best Price Palestre, Nucleo 1985, Cooperativa Sociale della Brianza, Sporting Club Meda e la Padania.
Purtroppo durante la prima partita si è infortunato in maniera grave un nostro caro amico, Lele, a cui vanno i nostri migliori auguri di pronta guarigione.
La squadra Best Price Palestre si è classificata per la finale.
Sotto gli occhi di Renzo Bossi, team manager della Padania, e di altri esponenenti locali della Lega Nord tra cui il Sindaco di Meda,  il Nucleo non è riuscito nell’impresa di battere la nazionale padana che si è qualificata per la finale in modo agile. 
Dopo una breve sosta a base di panini con la salamella e birra alla spina (grazie a tutti i ragazzi che hanno contribuito fin dalle prime ore del mattino in cucina), alle ore 15.30 la finalissima: la Padania ha battuto 3-0 Best Price Palestre e si è aggiudicata alla sua prima partecipazione il trofeo.
Il momento più importante, prima della premiazione, è stato il ricordo delle vittime dell’Heysel: i ragazzi del Club insieme ai capitani delle squadre hanno deposto una corona di fiori sotto la targa posta in Tribuna Centrale.
Tutte le squadre hanno ricevuto una targa ricordo della manifestazione, sono stati premiati i migliori giocatori del torneo e la Padania ha alzato la coppa meritatamente conquistata.
Grazie a tutti coloro che hanno partecipato alla manifestazione e arrivederci al prossimo anno! 

Guarda il servizio realizzato da TelePadania sulla manifestazione

Annunci

Il Mons torna in Serie A

lunedì, 30 maggio, 2011

Congratulazioni ai nostri amici belgi di Mons, la loro squadra è tornata in Serie A!

E nel giorno della promozione hanno ricordato i caduti dell’Heysel

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 23 maggio, 2011

Juventus – Napoli

Buffon 7,5: due grandissime parate una sullo 0-0 all’inizio e una a tempo ormai scaduto. Ha salvato il risultato

Salihamidzic 5: sembra un pesce fuor d’acqua, si fa battere regolarmente sullo scatto e fatica a contenere maggio

Chiellini 6,5: un gol e tanto cuore, sulla sinistra forse può dare molto a livello di corsa e spinta offensiva

Barzagli 5,5: il Napoli raramente si fa vedee in fase offensiva, ma quando succede sono problemi grossi

Bonucci 5: vedi sopra con l’aggravante che si ostina a a regalare palloni agli avversari nel tentativo di indovinare un lancio di 40 metri

Marchisio 6: gioca da centrale e da molto dinamismo, recupera palloni e li smista abbastanza bene

Aquilani 6,5: forse vuole convincere la Juve a riscattarlo, dirige bene la squadra e mette sui piedi di Matri la palla del 2-2

Pepe 5,5: corre tanto ma combina vermente poco…

Krasic 5: prova qualche allungo, ma i risultati sono scarsi

Toni 6: combatte su tutti i palloni, propizia il primo gol con un bel colpo di testa

Del Piero 8: non segna ma impegna costantemente De Santis che sulle sue conclusioni si esibisce in 3 grandi parate, quando non ci arriva il portere è la traversa a dire di no al capitano. Sempre pronto allo scambio nel breve, peccato che l’anagrafica parla chiaro…non possiamo attaccarci sempre e solo a lui

Boniperti 6,5: veloce, sfrontato e intraprendente un buon esordio

Matri 7: entra negli ultimi 20 minuti e segna il gol del pareggio. Di più non gli si può chiedere.

De Ceglie 6: rientra dopo 6 mesi una sufficienza d’incoraggiamento

Del Neri 10: è riuscito nell’impresa in cui tutti hanno fallito fin dai tempi di Maifredi. Niente Europa per la Juve. Merita il massimo dei voti. Non sentirò la sua mancanza

Maglia Juventus 2011/2012 (AGGIORNATO)

sabato, 21 maggio, 2011

Ecco qui..direttamente dal sito “Passione Maglie”…che ne dite?

Nike propone di nuovo un tocco particolare per le tradizionali strisce bianconere. Lo zig-zag è sostituito da un effetto “pelo di zebra” che da lontano può essere confuso con una sfumatura. Lo swoosh è giallo, così come la scritta Juventus sul retro del colletto. Anche i numeri probabilmente saranno gialli.

La maglia verrà presentata ufficialmente il 6 luglio.

Questa invece sarà la seconda maglia:

Domenica 29 maggio 2011

lunedì, 16 maggio, 2011

V TORNEO BENEFICO DI CALCIO “29 MAGGIO 1985, ALLA MEMORIA”
Per commemorare le vittime dello Stadio Heysel

Le temutissime pagelle di…

martedì, 10 maggio, 2011

Juventus – Chievo

Altra partita buttata alle ortiche, Champions fallita perchè non meritata…

Europa League? No grazie!!!

Solo il Capitano merita di vestire quella maglia che un tempo fu gloriosa!!!

Buffon che pascola allegramente per il campo come un pensionato in villeggiatura, Motta inguardabile come sempre, Marchisio e Aquilani impauriti come bambini delle elementari davanti al maestro, Chiellini e Toni che colpiscono il palo da 5 centimetri il tutto quando si vinceva già 2-0. Quando le partite si mettono per il verso giusto la squadra si scioglie come neve al sole e perde la testa in modo inspiegabile.

Di quello che guida il gruppo non voglio parlare, mi sembra che i fatti e i numeri parlino chiramente di un fallimento colossale!

A casa Del Neri seguito a ruota dalgi Elkann e da tutta la marmaglia che usa la NOSTRA amata Juve per i propri sporchi interessi. Vi interessano il cricket e la formula 1? Allora andatevene fuori dai coglioni e lasciate la società a chi è veramente innamorato di questa maglia!!!!

Le temutissime pagelle di…

martedì, 3 maggio, 2011

Lazio – Juventus

Buffon 6,5: due belle parate, per il resto la Lazio si è limitata a sparacchiare al terzo anello

Motta 4,5: non sa difendere, e questo lo sapevamo, non si schioda dalla sua metà campo e potrebbe anche essere un ordine ricevuto dalla panchina, ma almeno un passaggio di 2 metri lo vuole indovinare?

Grosso 6,5: soffre ma non molla, si propone appena possibile e mette in mezzo un paio di buoni palloni. Io l’ho sempre criticato e mi guardo bene dal considerarlo un fenomeno, ma almeno il suo ultimamente lo sta facendo

Chiellini 7: parte male con un paio di indecisioni, poi prende in mano la situazione ed erige un muro insieme a Barzagli. Bentornato!

Barzagli 7: sempre preciso nelle chiusure, Zarate è imprendibile nel primo tempo ma tutto sommato non crea troppi problemi. Molto bravo!

Felipe Melo 7: un gladiatore indomito, è il giocatore che vorrei sempre vedere, peccato che troppo spesso si concede delle leggerezze imperdonabili

Aquilani 6,5: il voto è più alto di quanto avrebbe meritato per quello che gli si chede…ieri ha lottato ed ha dimostrato che quando serve sa tirare fuori gli artigli;  si è visto solo in fase di distruzione, ma gli avversari l’hanno sentito….e tanto

Pepe 7: lavoro, lavoro, lavoro e alla fine ci regala tre punti insperati e un sogno…

Krasic 5,5: mezzo punto in più per la buona volontà che ci ha messo nell’aiutare la difesa…

Matri 5: si è visto pochissimo anche per colpa dell’atteggiamento eccessivamente rinunciatario della squadra. Muslera è bravo a negargli il gol nel primo tempo

Del Piero 6: è ingabbiato da 3 o 4 avversari, prova ad inventare ma non è sostenuto dal resto della squadra. Nel primo tempo una sua magia rischia di trasformarsi in gol. Personalmente anche alla veneranda età di 37 anni lo considero ancora un leader insostituibile (questo è un limite della squadra, non certo del Capitano) e a quanto pare anche gli avversari lo temono parecchio

Toni 6+: contrariamente a Matri riesce a tenere qualche pallone e mette in difficoltà Dias sulle palle alte; non ha fatto molto ma il suo ingresso è stato importante come presenza fisica li davanti

Salihamidzic 6,5: difende meglio di Motta, spinge di più e sbaglia meno passaggi, suo il traversone che manda in gol Pepe…. e il titolare rimane Motta…

Bonucci s.v.: entra allo scadere per mettere centimetri in più nella nostra area in occasione dell’ultimo calcio di punizione per la Lazio

Del Neri 6,5: non è un voto al gioco che non c’è stato, ma alla capacità di soffrire che ieri è stata messa in campo dalla squadra. Purtroppo sul campionato pesano come macigni partite già vinte buttate al vento perchè la squadra si è letteralmente sciolta al primo affondo un po’ deciso degli avversari tipo Catania, Cesena, Verona o Brescia. Ce ne sarebbero altre, ma solo con questi 8 punti buttati via saremmo quarti in classifica con 4 punti di vantaggio sulla quinta…vedete voi…