Archive for dicembre 2011

Le temutissime pagelle di…

giovedì, 22 dicembre, 2011

Udinese – Juventus

Buffon 6,5: esce un po’ alla sperindio su Isla lanciato a rete da una sciocchezza di Chiellini ma si oppone bene e sventa l’occasione. Per il resto i tiri dell’Udinese non sono particolarmente insidiosi, ma lui dimostra molta sicurezza

Barzagli 7: preciso, efficace e carismatico. E’ il faro della difesa e ha giocato anche oggi una partita perfetta contro un avversario che in casa aveva sempre vinto fino ad oggi

Bonucci 6,5: buona partita, gioca spesso da ultimo uomo e si disimpegna bene, oggi di fronte c’era un avversario pericoloso, ma lui e i compagni di reparto sono riusciti a limitare i pericoli al minimo

Chiellini 6,5: commette solo un grave errore che quasi ci costa il gol, ma per il resto offre una prestazione grintosa con ottime diagonali difensive

Lichsteiner 6,5: gioca laterale desto di centrocampo ma la differenza non si vede…spinge in fase offensiva e copre bene in fase difensiva. Per me è da considerarsi tra i migliori nel suo ruolo

Pirlo 6,5: è marcato a uomo da Abdi e cerca di trovare spazio anche sulle corsie laterali, sbaglia qualche passaggio ma è sempre un punto di riferimento per tutti i compagni

Marchisio 6,5: nel primo tempo recupera molti palloni ed è pronto a ripartire e a proporsi in zono gol. Infatti ha tre grosse occasioni, nelle prime due è sfortunato, nella terza calcia male. Cala parecchio nella ripresa

Vidal 6,5: grande corsa e grande cuore come al solito. Ogni tanto prova conclusioni estemporanee da 40 metri, ma dobbiamo prenderlo così com’è; per noi è un giocatore fondamentale

Estigarribia 6,5: partita di grande sacrificio, Basta è un osso duro ma in qualche occasione riesce a saltarlo e in una prograssione sulla sinistra mette Marchisio in condizione di battere a rete, peccato che il tiro finisca fuori di niente

Pepe 6: si muove molto davanti, scambia spesso posizione con Matri ma i difensori dell’Udinese sono attenti e riescono sempre ad anticiparlo

Matri 6: i suoi movimenti sono bellissimi, a sprazzi sembra incontenibile ma sbaglia sempre l’ultimo passaggio

Quagliarella 6: si procura subito un paio di belle occasioni, ma una finisce fuori di un paio di metri e l’altra è centrale

Del Piero 6+: cerca di dare un po’ di fantasia li davanti e in una occasione dopo un azione prolungata in area trova Lichsteiner smarcatissimo….tiro alto

De Ceglie s.v.: entra a tempo ormai scaduto

Conte 6,5: un pareggio a Udine può essere considerato un buon risultato. La cosa positiva è che la squadra ha sempre cercato i 3 punti ma in fase conclusiva si sbagli veramente troppo

Le temutissime pagelle di…

mercoledì, 21 dicembre, 2011

Juventus – Novara

Buffon 7: una grandiosa parata su un angolatissimo colpo di testa di Rubino è la conferma che è tornato a livelli eccellenti e ricomincia a fare la differenza

Lichsteiner 6,5: come sempre grande cuore e grande presenza su tutta la fascia destra. A volte difetta di precisione, ma un terzino del suo livello erano anni che non si vedeva nella Juve

De Ceglie 6,5: parte benissimo con delle belle discese sulla sinistra tra le quali anche la palla che Pepe trasforma nel gol dell’1-0. Nella ripresa soffre parecchio e commette qualche errore di posizionamento e di appoggio. Nel complesso una prova più che accettabile

Chiellini 6: torna al centro della difesa contro una squadra che fatica a superare la metà campo, si perde Rubino che con un gran colpo di testa mette in grossa difficoltà Buffon

Barzagli 6: poco lavoro svolto con molta sicurezza e precisione come al solito

Pirlo 6,5: detta i tempi con maestria ed eleganza, mi è rimasto impresso come è uscita dall’area palla al piede in mezzo a tre avversari con una disinvoltura disarmante

Marchisio 6,5: unisce dinamismo e tecnica, arriva al tiro solo una volta da fuori area…conclusione altissima…siamo abituati troppo bene, ma ogni tanto concediamo anche a lui di sbagliare qualcosa

Giaccherini 6,5: fa un grande lavoro di collegamento tra i centrocampo e i reparto avanzato. Se non sbagliasse almeno 3 occasioni clamorose meriterebbe almeno 1 punto in più

Pepe 7,5: si trova al posto giusto nel momento giusto e segna il gol che apre la strada per una vittoria con poche sofferenze. Si prodiga nel solito lavoro di quantità che ultimamente sta impreziosendo con tanta qualità

Del Piero 5,5: cerca di farsi vedere e di dialogare con i compagni. Mette in condizione di battere a rete Giaccherini con un bel colpo di tacco ma sulla sua prestazione pesa molto il gol sbagliato ad inizio secondo tempo…sinceramente più facile da fare che da sbagliare…

Quagliarella 7: dopo un anno di sofferenza torna finalmente al gol per la gioia sua e di tutti i tifosi bianconeri. Speriamo che con il gol di oggi si sia definitivamente sbloccato

Estigarribia 5,5: entra al posto di Del Piero; viene cercato poco dai compagni e non riesce a dare la spinta sulla sinistra che ci si aspetta da lui viste le precedenti prestazioni

Matri 6: entra al posto di Quagliarella subito dopo il 2-0, la partita è chiusa e non c’è più bisogno di assediare l’area del Novara. La conseguenza è che lui si vede poco

Pazienza s.v.: pochi minuti al posto di Pirlo non bastano per dare un giudizio

Conte 6,5: la squadra lotta, corre e crea parecchie occasioni.  Se poi quello che si crea viene sprecato in fase conclusiva la colpa non è sua. E’ bello però vedere una squadra spregiudicata e votata all’attacco il cui merito è sicuramente del mister

Le temutissime pagelle di…

mercoledì, 14 dicembre, 2011

Roma – Juventus

Buffon 7,5: il voto è limitato al rigore parato a Totti,  per il resto la Roma non ha fatto altri tiri pericolosi. Nonostante la stampa esalti la prestazione dei giallorossi a me sembra che i tiri in porta li ha fatti la Juve…ma ci sono tanti modi di vedere il calcio…

Lichsteiner 6: meno brillante del solito  ma comunque sempre una sicurezza ed una certezza sulla fascia destra

Chiellini 7: il suo gol ci regale la speranza di riuscire a portare a casa i tre punti. In ogni caso offre una buona prova anche in fase difensiva

Bonucci 6,5: sono ancora troppi i suoi lanci di 40 metri che non raggiungono mai nessuno; per il resto argina bene i tentativi avversari di arrivare pericolosamente al tiro

Barzagli 6,5: dirige bene una difesa spesso messa alle strette dalla Roma. Alla fine di conclusioni pericolose verso la nostra porta io ne ho viste veramente poche

Pirlo 6: cerca di innescare i compagni di reparto e gli attaccanti, ma un po’ per imprecisione sua e un po’ perchè i compagni di reparto sono in una serata negativa il suo gioco non riesce ad essere fluido ed ispirato come siamo abituati a vedere

Marchisio 5: Si vede troppo poco e ormai i palati dei tifosi sono abituati bene quando si tratta di Claudio. Una serata negativa ci può stare, forse è un po’ affaticato. Spero di rivedere il Principino già da domenica contro il Novara sui livelli a cui ci ha abituato

Vidal 5: corre moltissimo e si impegna come al solito.  Non è una buona giornata per tutto il reparto di mediana, ma il clamoroso errore in occasione del gol romanista e l’ingenuità del fallo da rigore non mi permettono di dargli un voto migliore

Estigarribia 6: il ragazzo corre molto e aiuta in fase difensiva, ha una buona occasione nel primo tempo ma Stekelemburg riesce a sventare il suo tiro con molta fortuna. E’ suo l’assist non proprio volontario che ha propiziato il gol di Chiellini. A mio parere può dare molto di più, ma per ora accontentiamoci della sua diligenza nell’eseguire gli ordini impartiti

Pepe 6: ha una grandissima occasione quando mette in mezzo un pallone che avrebbe potuto tirare in porta se solo avesse visto uscire dai pali il portiere avversario che così facendo gli ha spalancato la porta

Matri 6: servito poco e male. Prova a cercare gloria sulle fasce  ma oggi è praticamente l’unica punta e toccherebbe a lui aspettare i palloni e agli altri metterlo in condizione di far male alla Roma

Quagliarella 5: è lontanissimo dal giocatore decisivo della scorsa stagione. Ha a disposizione due palloni buoni per fare gol ma il primo tiro esce debole e sul portiere e nei minuti finali deve assolutamente fare gol quando si trova faccia a faccia con il portiere. Da uno come lui mi aspetto molto di più soprattutto in fase conclusiva

Giaccherini 6: fa molto movimento ma anche molta confusione, diciamo che l’ordine non è proprio la sua specialità. Comunque si sta rivelando una pedina importante per Conte

Elia 6: fatica ad entrare negli schemi, ma si intravedono buone qualità. Il pallone che ha messo Quagliarella davanti al portiere nel finale è una sua bella invenzione

Conte 6: secondo me questa volta il tecnico poteva osare qualcosa di più…io Matri l’avrei lasciato in campo e avrei messo Quagliarella al posto di Estigarribia. La Roma sul finale era molto vulnerabile in fase difensiva e la Juve non è stata capace di approfittarne

Le temutissime pagelle di…

martedì, 6 dicembre, 2011

Juventus – Cesena

Buffon s.v.: il Cesena praticamente supera la metà campo solo negli ultimi 5 minuti. Spettatore non pagante dell’incontro

Lichsteiner 6,5: sollevato dai compiti difensivi si propone di continuo sulla fascia di competenza e prova a mettere in mezzo qualche buon pallone ma la difesa del Cesena respinge tutto fino al gol di Marchisio

Chiellini 6,5: anche lui è libero di spingere e sia nel primo che nel secondo tempo mette in mezzo dei buoni palloni. Pepe sbaglia un gol fatto su un suo traversone

Bonucci 6: non che l’avversario l’abbia impegnato, ma almeno sembra aver capito che i suoi lanci lunghi oltre che non raggiungere mai i compagni sono totalmente inutili

Barzagli 6: potrei anche dare un s.v. ma le poche volte che è stato chiamato in causa dagli avversari se l’è cavata più che bene

Pazienza 6,5: sostituisce Pirlo disputando una partita ordinata distribuendo palloni con buona precisione. Non è Pirlo ma si è dimostrato una valida alternativa al poeta bresciano

Vidal 7: a volte mi viene il dubbio che questo ragazzo si sia fatto trapiantare una coppia supplementare di polmoni…è un moto perpetuo, recupera decine di palloni e li gioca con precisione inquietante se pensiamo ai fenomeni brasiliani che lo hanno preceduto. Segna il rigore della tranquillità…tra le altre cose sa anche battere i rigori

Marchisio 8: come il numero che porta sulle spalle perchè il suo gran gol risolve una partita che si stava incanalando su dei binari che ci avrebbero fatto perdere un paio di punti. Questo è il sesto gol in campionato; capocannoniere dalla squadra e pedina tra le più importanti sullo scacchiere  di Conte

Vucinic 6,5: nel primo tempo cerca di innescare i compagni, ma un po’ l’imprecisione degli stessi e soprattutto il muro eretto dal Cesena fanno concludere tutte le sue giocate con un nulla di fatto

Matri 5: non è in giornata, cicca un buon pallone nei primi minuti e poi tira alto un buon suggerimento di Vucinic. Ci mette tanto impegno ma non punge. Ci può stare una giornata negativa, sono certo che si riscatterà prestissimo

Quagliarella 5,5: non è ancora in forma e si vede…se dovessi valutare freddamente la  prestazione meriterbbe anche meno di Matri ma ha l’attenuante della forma fisica ancora ben lontana dall’essere al top

Del Piero 10: perchè in tutti questi anni è il voto che si è meritato e perchè per alcuni istanti si è temuto per un incidente molto più serio di quanto per fortuna si è rivelato. Festeggiava le 500 presenze in A con la maglia della Juve. Poteva essere decisivo per risolvere la partita visto che Conte stavolta gli aveva anche dato i minuti necessari a dimostrare il suo valore, ma quest’anno la fortuna non è dalla sua parte. La cosa più importante è che potremmo rivederlo in squadra già lunedi prossimo a Roma

Giaccherini 6,5: il suo ingresso mette un po’ di vivacità avevo parecchi dubbi sul suo conto, ma le ultime prestazioni mi stanno convincendo che tutto sommato è un buon rincalzo

Conte 6,5: la squadra gioca e domina il campo andando a sbattere contro un muro, alla fine Marchisio ci regala i 3 punti e la vetta solitaria della classifica…queste sono partite difficili che la Juve degli anni scorsi non sarebbe mai riuscita a vincere e se quest’anno ci riesce un po’ di merito bisogna darlo anche al tecnico