Archive for gennaio 2012

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 30 gennaio, 2012

Juventus – Udinese

Buffon 7,5: nel primo tempo due belle parate, quella sul tiro di Armero ha del sovrannaturale….

Lichsteiner 6: gioca sulla linea dei mediani ma con molta attenzione a non lasciare scoperta la difesa. Si propone meno del solito, ma è un punto fermo della squadra

Chiellini 6,5: nella difesa a 3 rende di più a mio modo di vedere. Ottime chiusure e molto attento

Barzagli 6,5: preciso e puntuale negli inteventi come al solito. Di Natale è un cliente difficile per tutti, i gol parlano a suo favore ed è normale che qualche volta riesca a liberarsi per il tiro, ma nel complesso è stato ben arginato

Bonucci 6: Chiellini e Barzagli gli fanno da angeli custodi. lui fa il suo senza eccedere con colpi da fenomeno che non sono nelle sue corde

Pirlo 7: tutto il meccanismo gira in torno a lui. E quando lui sta bene il gioco della squadra va via liscio che è un piacere. L’Udinese è squadra difficile da affrontare e molti ci hanno sbattuto contro il muso. la Juve è stata capace di creare almeno 8 palle gol clamorose…io direi che abbiamo di che gioire dell’arrivo in bianconero di Pirlo

Vidal 5: il solito guerriero inesauribile che pressa tutti, il voto gli viene clamorosamente abbassato per quel passaggio alla Felipe Melo che lancia Isla in un contropiede da 3 contro 2 che porta l’Udinese al pareggio. Stavolta è andata bene, ma Artura deve stare più attento in quella posizine del campo ogni errore si paga molto caro, soprattutto con squadre come l’Udinese che fanno delle ripartenze la loro arma migliore

Giaccherini 6,5: gioca ancora da mezzala al posto di Marchisio. Combatte e trova anche un paio di belle invenzioni tra cui quella che manda Estigarribia davanti al portiere

Estigarribia 6,5: in zona gol manca di cattiveria, ma il suo lavoro sulla fascia impegna parecchio gli avversari. Basta per esempio non si è mai mosso oltre la linea di centrocampo. E’ da una sua bella azione che parte il cross per Quagliarella che poi ha portato al gol del vantaggio

Quagliarella 7: lancia Matri solo davanti al portiere, ma Handanovic si oppone benissimo, poi colpisce di testa un pallone che sarebbe entrato se solo Handanovic non avesse compiuto un altro mezzo miracolo. E’ in crecita e per noi è tutto grasso che cola

Matri 8: due gol e tre punti preziosissimi portati a casa contro una diretta concorrente. Alle critiche che sento spesso nei suoi confronti rispondo cosi: 9 gol in 18 partite questo campionato e 18 gol in 35 partite di campionato da quando è alla Juve.  Se per voi questi non sono numeri da grande attaccante vuol dire che vi siete meritati Amauri e Iaquinta

Pepe 6: entra nella ripresa al posto di Estigarribia e mette a disposizione la solita generosità

Marchisio 6,5: per fortuna il suo infortunio non si è rivelato grave come si temeva inizialmente. Offre a Matri la palla del 2-1

De Ceglie s.v.: entra nel finale per contenere le ultime offensive friulane

Conte 7: la squadra porta in campo tutta la garra e la voglia di vincere che lo ha sempre contraddistinto da calciatore. La squadra ha un identità ben precisa e la filosofia è quella di arrivare al gol passando per il pressing e il gioco nella metà campo avversaria senza speculare e senza lesinare energia. E la gente si diverte e riempie lo stadio! 

 

Annunci

Le temutissime pagelle di…

mercoledì, 25 gennaio, 2012

Juventus – Roma

Storari 6,5: viene impegnato in rari tiri dalla distanza di Gago e Pijanic, niente di difficilissimo, comunque si è sempre fatto trovare attento

Barzagli 6,5: si vede poco ma la sua presenza è fondamentale per i compagni che in lui hanno il punto di riferimento

Chiellini 6,5: gioca a sinistra nella difesa a 3… forse il ruolo in cui si trova più a suo agio. Combatte su tutti i palloni e quando è a posto fisicamente di solito riesce sempre ad arrivare prima degli altri

Bonucci 6: se non fosse per quella svirgolata ad inizio ripresa direi che on ha sbagliato niente…ma sarebbe chiedere troppo. Comunque direi meglio del solito

Lichsteiner 7: è una spina nel fianco destro della Roma. Si propone appena possibile e Pirlo lo cerca e lo trova con continuità. Inesauribile…io proporrei di soprannominarlo Duracell

Pirlo 7,5: sta tornando ai livelli dei primi mesi di campionato e tutta la squadra gli gira meravigliosamente intorno. Un giocatore che se a posto fisicamente fa la differenza forse più adesso che quando giocava nel Milan

Marrone 6,5: nel primo tempo regala assist a chiunque, mada davanti al portiere Estigarribia e Del Piero…segnatevi questo colore…presto sarà di gran moda!

Giaccherini 7: i miei dubbi sul Giacche sono ormai totalmente scomparsi. Si è riciclato come mezzala ed in quel ruoloè devastante con la sua rapidità. Una valida alternativa a Marchisio e agli esterni sia alti che di centrocampo. Con lui e il giovane Marrone la paura che dietro ai 3 titolari di centrocampo non ci fosse più nessuno viene spazzata via nello spazio di una partita e mezzo.

Estigarribia 7,5: un folletto che fa diventare pazzi Taddei e Kjaer. Praticamente non lo prendono mai e per fermarlo sono costetti al fallo sistematico. Mette in mezzo degli ottimi palloni che solo per pochissimo non vengono sfruttati. Oltre a tutto questo è attentissimo a chiudere chiunque si affacci sulla sinistra con grande disciplina tattica. Purtroppo non è perfetto e sbaglia un paio di gol ma per ora a me va beneissimo così…l’importante è che la butti dentro quando serve come a Napoli

Borriello 6,5: esordio dal primo minuto con la maglia bianconera, si impegna molto e fa a sportellate con Heinze (che pensava di giocare a pallavolo visto che per 2 volte ha fermato la palla con le mani in area), non è ancora inserito bene negli schemi, ma potrebbe essere una valida alternativa li davanti

Del Piero 8: finalmente segna il suo primo gol nel nuovo stadio e si libera di un incubo. La perla di ieri sera è solo l’ultima di una serie incredibile di giocate che da quasi 20 anni accendono il cuore dei bianconeri. Oltre al gol si è mosso fra le linee con la sapienza che gli compete e ha combattuto quando c’era da tirare fuori i denti. Concludendo, il solito grande Capitano, quello che tutti noi abbiamo sempre amato e che ameremo per sempre

Matri 6: entra al posto di Borriello, soliti bei movimenti, solita generosità, solità sfortuna in fase conclusiva. E’ un momento un po’ così, passerà presto e tornerà a segnare fiumi di gol, ne sono certo

Quagliarella 6,5: entra al posto di Del Piero e colpisce subito una trversa a porta quasi vuota su assist di Estigarribia. Si muove bene e sembra aver assorbito bene la botta. Li davanti la concorrenza è agguerrita e il posto se lo devonoguadagnare tutti perchè adesso abbiamo 5 attaccanti per 2 posti e tutti con caratteristiche diverse ma più o meno allo stesso livello

Krasic 6: pochissimi minuti ingiudicabili. La sufficienza è un incoraggiamento…sembra che il ragazzo ne abbia parecchio bisogno

Conte 7: incontravamo la squadra che tutti davano come la più in forma del campionato.  Bene, questo futuro Barcellona è stato asfaltato dal gioco e dalla superiorità della Juve in ogni settore del campo. Una superiorità sia tecnica che atletica che ridimensiona di parecchio le ambizioni romaniste e accresce la convinzione nei nostri ragazzi che ancora una volta ci hanno regalato una prestazione da incorniciare

Le temutissime pagelle di…

domenica, 22 gennaio, 2012

Atalanta – Juventus

Buffon 6: poco impegnato, se la cava bene quando viene chiamato in causa

Lichsteiner 7: il suo gol allontana l’incubo che la porta di Consigli fosse stregata. Il gol premia la sua grande voglia di fare bene e le sue infinite galoppate sulla fascia

De Ceglie 6,5: seconda partita consecutiva senza errori e con attenzione difensiva. Dalla sua parte c’era Schelotto, in ottima forma ultimamente, ma tutto sommato paolo l’ha contenuto bene

Chiellini 7,5: riportato al centro della difesa offre una prestazione impeccabile. I palloni che entrano nella nostra area sono tutti suoi e Denis praticamente non tocca palla

Barzagli 6,5: oggi cede lo scettro del migliore della difesa a Chiellini, ma la sua prestazione è in linea con tutte le precedenti buone prove. Continuo, sicuro e affidabile

Pirlo 7: riprende in mano le chiavi del centrocampo e offre a Lichsteiner il pallone che sblocca il risultato

Marchisio 6: sembra in crecita rispetto alle ultime prestazioni. Esce per un problema al ginoccho, speriamo non si tratti di nulla di grave

Vidal 7: anche lui ha smaltito le ruggini di Dubai e riprende a correre e pressare in modo asfissiante gli avversari con il risultato che la Juve ritorna quella vista fino a prima della sosta

Pepe 6,5: il solito grande lavoro. Con Lichsteiner forma una coppia affiatatissima che si scambia i ruoli. Esce per un problema alla caviglia, anche per lui speriamo che non sia nulla

Vucinic 6: cerca le solite giocate ad effetto ma non ottiene risultati apprezzabili. Si prodiga molto anche in aiuto al centrocampo e alla difesa e spesso arriva poco lucido in zona gol

Matri 6,5: si procura tante palle gol ma non riesce a segnare. Da sottolineare i suoi movimenti perfetti che aprono spazi per i compagni che si inseriscono da dietro. E’ generoso e va applaudito anche se a volte dovrebbe essere più cinico sotto porta

Giaccherini 7.5: entra al posto di Marchisio e cambia la partita. La sua velocità e intraprendenza mettono in difficoltà l’Atalanta. Segna anche il gol che chiude la partita. Bravo veramente

Marrone 7: per un giovane era difficile entrare così nella partita. Lui non si è fatto prendere dall’emozione e ha regalato un assist bellissimo a Giaccherini per il gol del 2-0

Bonucci s.v.: pochi minuti insufficienti per una valutazione

Conte 7: aveva detto che per 3 o 4 partite la squadra avrebbe risentito della preparazione di Dubai. La vera Juve si è rivista alla terza partita con una giornata d’anticipo rispetto alle previsioni. Il titolo di campioni d’inverno è un premio meritato per lui e per tutta la squadra

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 16 gennaio, 2012

Juventus – Cagliari

Buffon 6: praticamente mai impegnato… sul gol non ha colpe

Lichsteiner 5,5: corre e prodiga molto come di consueto, ma sembra stanco e sbaglia degli stop facili che di solito effettua senza nemmeno guardare il pallone

De Ceglie 6,5: il fatto che sia uno dei migliori è sintomatico… cmq si propone spesso e mette in area alcuni palloni buoni tra cui quello all’ultimo minuto che Vidal manda alto di testa

Bonucci 3: rinvia un pallone innocuo sui piedi di Cossu tutto solo… e la frittaa è fatta. Non se ne può più delle sue leggerezze! Perchè al Bologna non diamo lui invece di Sorensen? Tanto il danesino peggio di lui non può fare

Barzagli 6,5: è una sicurezza e anche se non è più giovanissimo corre molto e tappa i buchi creati dai compagni più giovani

Pirlo 6: non benissimo ma in crescita rispetto alle ultime prestazioni. Peccato che siano in calo i suoi compagni di reparto

Marchisio 5: non si vede mai e non si propone mai… esegue il compitino ma da lui si pretende di più

Vidal 5: un calo fisico era prevedibile, e senza il suo pressing asfissiante alla Juve mancano quelle ripartenza che spesso hanno fatto la differenza in passato

Pepe 5: di buono mi ricordo solo il tacco per Matri in occasione del gol di Vucinic. Sembra che anche lui abbia bisogno di tirare un po’ il fiato

Vucinic 6: il gol contribuisce a fargli raggiungere la sufficienza. Nel primo tempo sembra anche voglioso di far bene, ma nella ripresa è un vero disastro

Matri 5,5: un bel tiro fuori di poco nel primo tempo e tanta buona volontà ma nulla di più…

Del Piero 4: perde tanti, anzi troppi palloni e quando ha l’occasione per il gol tutto solo davanti ad Agazzi colpisce debolmente e centrale un pallone che chiedeva solo di essere spinto in fondo alla rete

Krasic 2: un fantasma, è diverso in tutto rispetto al giocatore ammirato all’inizio della passata stagione. Corre poco e male. Quando riceve palla sembra impaurito e non ha nemmeno l’idea di cosa dovrebbe fare o almeno provare a fare. La ciabattata fuori del finale è il simbolo della confusione mentale che lo attanaglia…mi spiace molto, io sono sempre stato uno dei suoi difensori, ma quello che si è visto ieri non è lo stesso Krasic della passata stagione

Borriello 6: esordio con la maglia della Juve. Poteva essere bagnato con un assist se Krasic non avesse sbagliato quella facilissima occasione

Conte 5: insufficiente solo perchè un Krasic in quelle condizioni non avrebbe dovuto metterlo in campo…

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 9 gennaio, 2012

Lecce – Juventus

Buffon 6+: si oppone bene agli unici due tiri effettuati dal Lecce. Niente di clamoroso, ma comunque decisivo

Lichsteiner 5,5: si vede poco, siamo abituati a vederlo proporsi tantissimo in avanti sulla fascia destra, ma oggi quella corsia sembra bloccata e praticamente inutilizzata per tutta la partita

Chiellini 5: sembra piantato al suolo…Cuadrado lo salta in velocità senza che lui riesca nemmeno ad accennare una reazione. Forse la preparazione sotto il sole di Dubai l’ha bloccato. Speriamo si riprenda presto, intanto salterà la prossima per squalifica

Bonucci 5: troppi palloni buttati in bocca alla difesa avversaria. Questa è una situazione che si ripresenta ogni volta. Tutti gli addetti ai lavori insistono a dire che è un difensore dai piedi buoni…bho forse mi sbaglio, ma quello che fa in campo  fa pensare che i suoi piedi sono tra i peggiori che si siano mai visti. Sbaglia tutti i lanci e anche gli appoggi di pochi metri spesso finiscono tra i piedi degli avversari. Non se ne può più…deve smetterla di fare il fenomeno e limitarsi a fare il terzinaccio scarpone che è l’unica cosa che gli riesce abbastanza bene

Barzagli 6,5: pulito, preciso e sempre presente…è arrivato un anno fa avvolto da dubbi e con il timore che fosse bollito. Bene, dopo un anno possiamo dire in tutta tranquillità che è il migliore dei nostri difensori

Pirlo 5:  imballato, lento e impreciso. Con il ragista giù di condizione il gioco fluido e spettacolare non si vede e nessuno sembra in grado di sostituirlo. Urge correre ai ripari e Pizarro mi sembra una valida alternativa

Marchisio 6,5: lo si vede un po’ dappertutto, recupera palla, aiuta Chiellini in perenne difficoltà e prova a proporsi nell’area avversaria con risultati scarsi. Va premiata la tenacia con cui tiene il campo e l’esempio che da ai compagni

Vidal 6,5: prova a sostituirsi a Pirlo, ma i risultati ovviamente non sono gli stessi. Va premiato lo spirito con cui scende sempre in campo mettendo a disposizione della squadra tutto quello che può

Pepe 5: i compagni lo cercano poco anche perchè lui sembra faticare a trovare gli spazi. Ha tirato la carretta fino ad oggi, forse deve rifiatare un po’

Vucinic 7: sarà un caso, ma col suo rientro in campo Matri ritrova la via del gol…E’ il solito giocatore che alterna giocate deliziose e errori grossolani, ma per il nostro gioco è fondamentale il suo apporto. Ieri si è tra l’altro prodigsto in un lavoro incredibile nel tentativo di tamponare le falle che si aprivano sulla fascia sinistra

Quagliarella 6: sfortunato…la prima partita dell’anno nuovo è proprio maledetta per lui. Speriamo di rivederlo prestissimo in campo

Matri 6,5: appena entrato sbaglia un gol non impossibile tirando debolmente e centrale, ma dopo pochi minuti è prontissimo per il tap-in di testa sulla brutta respinta di Benassi. Un gol che vale 3 punti. E’ un cavallo di razza che ha segnato 16 gol in 30 partite da quando veste la nostra maglia. Serebbe meglio che qualche giornalista benpensante vada a guardarsi bene i suoi numeri prima di cantare le lodi di un tronista che è arrivato spero solamente per fare panchina e per sostiturira Amauri, Iaquinta e Toni in tutto 5 minuti in 3 da inizio stagione…

De Ceglie s.v.: entra nel finale al posto di Pepe. Ingiudicabile

Conte 6: Il lavoro svolto a Dubai si è visto, e parecchi giocatori sono sembrati imballati e lentissimi. Speriamo che i frutti verranno raccolti quanto prima, per ora accontentiamoci di tre punti importantissimi