Archive for settembre 2012

Le temutissime pagelle di…

mercoledì, 26 settembre, 2012

Fiorentina – Juventus

Buffon 6: tiri nello specchio pari a zero…ordinaria amministrazione ed una buona uscita su Lijaic che impaurito calcia a lato

Barzagli 6,5: i viola giocano molto nella nostra metà campo ma tutto sommato non creano troppi pericoli

Chiellini 6,5: anche per lui vale il discorso fatto per Barzagli. Riesce tutto sommato ad arginare le sortite di Cuadrado e Romulo. Il problema ieri non sono stati di certo i 3 difensori

Bonucci 6,5: meriterebbe meno, ma visto che nella prima frazione ha giocato in condizioni precarie non gli si possono attribuire troppe colpe se faticava a correre e si è fatto sfuggire in un paio di occasioni l’uomo. Nella ripresa il dolore passa e lui migliora il rendimento

Pirlo 5,5: è fuori condizione e l’assenza di Marchisio di certo non lo aiuta. Sbaglia meno che contro il Chelsea e prova qualche buon lancio che però per vari motivi non arriva mai a destinazione. Alla sua età forse avrebbe avuto bisogno di una pausa più lunga di riposo dopo gli europei. Aspettiamolo con fiducia

Vidal 6: è il solito guerriero ma oggi sembra un po’ svagato. Corre a vuoto e si fa vedere poco in fase offensiva, merito anche della Fiorentina che fa girare palla veramente bene e Arturo va spesso in tilt

Giaccherini 5: non fa filtro e il centrocampo viene travolto dai viola. Inoltre non riesce nemmeno a supportare le due punte girando a vuoto tutta la partita lasciando spesso da solo Pirlo senza proporsi per il passaggio

Lichsteiner 5: soffre tantissimo le sortite di Pasqual che vince nettamente il duello su quella fascia. Una delle prestazioni peggiori da quando è alla Juve

Asamoah 7: è l’unico del centrocampo a capirci qualcosa ma da solo può fare ben poco. Ottimo in fase di contenimento, prova a rendersi utile in fase offensiva ma le punte latitano e le sue sortite non hanno nessun effetto. Alla fine rinuncia a sprecare energie inutilmente e si limita a contenere gli avversari

Giovinco 4: veramente imbarazzante! Gioca da solo senza combinare nulla di buono se non un tiro fiacco dopo pochi minuti. Sempre fuori posizione o in fuorigioco, sbaglia tutti i movimenti andando a pestare i piedi a Quagliarella. Sbaglia controlli che probabilmente riuscirebbero anche a me e le poche volte che prova a servire un compagno sbaglia la misura…non è la prima prestazione di questo tipo eppure questo mezzo giocatore sembra godere di una fiducia infinita…quella che non hanno mai avuto ne Matri (quando segnava) che adesso si è intristito ed involuto a furia di stare in panchina, ne Quagliarella che dopo aver fatto 3 gol decisivi in poco più di 90 minuti è stato chiamato a lasciare il posto a Vucinic quando agli occhi di tutti chi doveva uscire era proprio Giovinco

Quagliarella 5: praticamente non vede palla….il centrocampo fatica a supportare le punte e Giovinco si guarda bene dal servire il compagno d’attacco. Brutta prestazione ma a fianco di Vucinic probabilmente avremmo visto qualcosa di diverso

Vucinic 5,5: non è che con il suo ingresso in camposia cambiato molto, sarò fissato ma giocare da soli li davanti è dura quando anche il centrocampo fatica a portare su palloni

Marchisio 6: entra al posto di Giaccherini ma ormai la partita è segnata e non riesce a dare una svolta positiva al gioco

Pogba 6+: entra al posto di Pirlo e si fa vedere più per un paio di ottimi recuperi in fase difensiva che per la capacità di fare gioco

Conte-Carrera 4: veramente non capisco le scelte per questa partita, vero che anche Marchisio ha bisogno di tirare il fiato, ma forse mettere Asamoah interno con Isla o Caceres sulla fascia sarebbe stata un idea migliore di avere un Giaccherini assente totalmente dal campo. Su Giovinco non mi dilungo oltremodo, le prestazioni offerte sono lì da vedere…farlo giocare nella speranza di recuperare la somma esagerata spesa per riportarlo alla Juve spero non si trasformi nell’ennesimo autogol di Marotta 

 

Annunci

Le temutissima pagelle di…

domenica, 23 settembre, 2012

Juventus – Chievo

Buffon s.v.: praticamente fa da spettatore per un monologo bianconero

Lucio 6,5: pulito e sicuro negli interventi…continuo a non essere contento del suo arrivo alla juve, ieri la partita era molto facile per i difensori in quanto il chievo è stato inesistente in fase offensiva

Chiellini 6,5: spadroneggia sui palloni alti e la sua forza fisica spazza ogni velleità degli avanti clivensi

Bonucci 7: guida la difesa con sicurezza ed è sempre pronto a far ripartire le azioni offensive appena recuperato il pallone

Pogba 6,5: sostituisce Pirlo senza farlo troppo rimpiangere. Gioca facile ma non sbaglia praticamente nulla. Quando serve fa valere il suo gran fisico e quando è in possesso palla fa vedere che la tecnica non gli difetta. Un investimento per il futuro, ma già un gioctore utile per dare respiro a Pirlo

Marchisio 6,5: centrocampista universale, sa fare tutto e fa tutto nel migliore dei modi. Ha due polmoni incredibili e li mette a disposizione della squadra

Giaccherini 6,5: gioca da interno al posto di Vidal, sta imparando ad interpretare al meglio questo ruolo e si è conquistato uno spazio importante nell’ambito delle gerarchie di squadra

Isla 6: si vede poco ed è anche poco servito ma riesce comunque ad offrire a Vucinic il pallone del vantaggio….ma è fuorigioco….tutto da rifare

Asamoah 6,5: la fascia sinistra è sua! non si passa in nessun modo dalla sue parti. Trova sempre il modo di rubare palla agli avversari e far ripartire l’azione. Un grandissimo acquisto che aumenta notevolmente il valore di una squadra già fortissima

Vucinic 6,5: gioca per la squadra, mette tutta la sua classe immensa a disposizione dei compagni e lotta quando serve. Peccato per  il gol annullato Mirko merita di avere più soddisfazioni personali per quanto fa in campo. Sarà per la prossima, ne sono certo

Quagliarella 8,5: torna ad essere mortifero e finalmente affranca la squadra dal pericolo di dover tornare a giocare in 10 tutte le partite. Con questi 2 gol regala i 3 punti alla Juve e una maglia da ttolare meritatissima a se stesso. Grande eta-beta!

Vidal 6,5: col suo ingresso l’intensità offensiva aumenta in modo esponenziale e la resistenza del Chievo crolla definitivamente. Un guerriero indomito che non rinuncia mai a combattere nemmeno quando ormai il risultato sembra acquisito

Lichsteiner 6: entra per dare un po’ di meritato riposo a Marchisio. Si piazza sulla destra e fa il suo senza sprecare troppe energie. Energie che serviranno di sicuro martedì a Firenze

Bendtner 6: fa vedere cosa voglia dire avere un ariete li davanti, qualche sportellata, qualche controllo difettoso ma tanta voglia di dimostrare il proprio valore. Ci servirà il suo apporto e lui sarà pronto quando chiamato in causa

 

le temutissime pagelle di…

giovedì, 20 settembre, 2012

Chelsea – Juventus

Buffon 6: incolpevole sui gol, per il resto il suo lavoro è limitato ad ordinaria amministrazione

Barzagli 6,5: gioca con autorità ed esperienza e sbroglia la situazione in un paio di mischie che si accendono nella nostra area

Chiellini 6,5: arcigno e determinato. Dalla sua parte non si passa e spesso fa sentire tutta la sua fisicità agli inglesi

Bonucci 6: ci mette il piede e Buffon è battuto. Sfortunato, ma cmq una buona prestazione su un campo difficilissimo

Lichsteiner 6,5: corre, corre, corre e non si ferma mai. Svolge il doppio ruolo sulla fascia destra e fronteggia Andy Cole vincendo nettamente la sfida

Asamoah 6,5: oggi è più occupato ad arginare gli avversari che a colpire in fase offensiva. Lavoro oscuro ma utilissimo ai fini del risultato finale

Pirlo 5: viene marcato ad uomo da Oscar che trova anche il modo di fare 2 gol. Il primo con tanta fortuna e grazie alla deviazione di Bonucci, il secondo un vero capolavoro con Pirlo a fare da spettatore. Sta faticando parecchio ad entrare in condizione, per fortuna ci sono i fedeli scudieri Marchisio e Vidal che cancellano letteralmente gli avversari dal campo

Vidal 8: esce 5 minuti per una brutta botta e prendiamo 2 gol. Rientra zoppicante e mette a segno il gol che riapre la partita e da alla squadra la spinta giusta per continuare a lottare al fine di ottenere il risultato. Non mi vengono le parole giuste per cantare la lode di questo ragazzo cileno che ha cambiato la storia della Juve con la sua grandissima tenacia accompagnata da una tecnica veramente inaspettata in un giocatore dalle sue caratteristiche di guerriero.

Marchisio 7: Pirlo è marcato a uomo e non riesce a dettare i tempi sbagliando parecchi passaggi. Il principino quando può prova ad assumersi la responsabilità di sostituire in fase di impostazione il compagno con risultati abbastanza buoni senza far mai mancare il suo apporto in fase di copertura e di appoggio alle punte. E’ sua l’invenzione che manda in gol Quagliarella

Giovinco 5: giocare spalle alla porta per uno come lui è difficilissimo, se poi il tuo avversario diretto si chiama John Terry l’impresa diventa impossibile. Non è certo questa la partita da prendere a campione per giudicarlo, io resto del parere che questa Juve non ha bisogno di un giocatore dalle sue caratteristiche…poi c’è chi stravede per lui…io so solo che appena entrato un giocatore in grado di giocare da punta la Juve ha pareggiato e rischiato di vincere la partita

Vucinic 6: soffre le ruvide attenzioni che gli riservano gli inglesi, sbaglia un gol ad inizio partita ma piano piano riesce a mettersi a disposizione della squadra facendo anche da fulcro del gioco quando si è reso necessario

Quagliarella 7,5: entra e segna subito il gol del pareggio colpendo dopo pochi minuti l’icrocio dei pali. Sta giocando poco e soffre parecchio questa situazione. Secondo me in questo momento bisognerebbe dargli più spazio

Matri s.v.: entra al posto di Vucinic nei minuti finali

Le temutissime pagelle di…

domenica, 16 settembre, 2012

Genoa – Juventus

Buffon 7,5: salva il gol del 2-0 sul tiro a colpo sicuro di Bertolacci. Ci mette i pugni in altre due o tre occasioni. Decisivo per 3 punti ad un certo punto insperati

Barzagli 5,5: Immobile lo mette in grossa difficoltà, se la cava con l’esperienza ma la prestazione non è positiva.

Chiellini 6: il migliore dei tre difensori, l’unico che non sbaglia niente in fase difensiva, ma quando si spinge in avanti combina dei veri disastri

Bonucci 5,5: esordisce con un assist a Borriello, poi il solito appoggio sbagliato. Si riprende nella ripresa. Oggi è andata bene, ma dietro si è ballato veramente tanto col Genoa

Caceres 6: si fa trovare sempre pronto sulla fascia, ma non mette un pallone giusto neanche a pagarlo

De Ceglie 6: meglio di tante altre volte, si propone con sicurezza ma anche per lui i prolemi arrivano quando si tratta di servire i compagni al centro

Pirlo 5: perde veramente troppi palloni, mai visti così tanti tutti insieme, anzi forse l’anno scorso in tutta la stagione ne ha persi di meno. E’ fuori forma ma presto tornerà il giocatore fantastico della scorsa stagione

Marchisio 6+: fatica pareccio a trovare il ritmo. Pirlo è in difficoltà e Giaccherini in fase di contenimento non è Vidal. Si deve sobbarcare un lavoro enorme e spesso nel primo tempo non riesce a fare filtro come dovrebbe. Nella ripresa Pirlo cresce e anche per lui è tutto più facile

Giaccherini 7: segna il gol del pareggio e si propone bene in fase offensiva. Come dicevo non ha le qualità di contenimento di Vidal e il centrocampo soffre parecchio nel primo tempo

Giovinco 6,5: primo tempo disastroso con errori incredibili in tutti i settori del campo. Nella ripresa gioca molto meglio fino a colpire un palo e ad offrire ottimi suggerimenti ai compagni

Matri 5: non si vede mai se non quando si mangia un gol a porta praticamente vuota. Giusta la sua sostituzione, mi piacerebbe vederlo con Vucinic a fianco…..

Vucinic 8: è un giocatore tanto spettacolare quanto imprevedibile sia nelle giocate che nella facilità con cui si estranea dalla partita ed entra in una dimensione tutta sua. Oggi entra in campo con il piglio giusto e la Juve cambia completamente faccia. 3 gol in meno di 30 minuti e la certezza che questo è un campione da cui il nostro attacco non può prescindere

Asamoah 7: sicuramente il suo ingresso ha mandato in tilt un genoa già a corto di fiato.I suo atletismoinsieme alla tecnica di Vucinic hanno fatto saltare il banco

Lichsteiner 6,5: gioca pochi minuti ma la differenza si vede eccome. Caceres è un difensore adattato al ruolo, Stefan invece è ormai il migliore in quel ruolo per corsa e per continuità