Archive for gennaio 2013

Le temutissime pagelle di…

mercoledì, 30 gennaio, 2013

Lazio – Juventus

Storari 5,5: sul primo gol la colpa è tutta di Peluso, impegnato a raccogliere margherite a centro area con Gonzales dietro di lui alto la metà e libero di segnare di testa in tuffo. Sul secondo avrebbe potuto uscire dai pali, ma in questo momento gira così e se prendiamo gol ad ogni tiro in porta che subiamo (non solo in coppa Italia), un pensierino al fatto che giocare senza portiere non è conveniente la società dovrebbe farlo invece di rinnovare il contratto ad un giocatore finito da almeno 3 anni…ma è l’idolo dei tifosi… e allora inchiniamoci a sua maestà Gigi
Barzagli 6: Klose non è al top e Mauri pensa più a sfuggire alla giustizia ordinaria e non che a creare pericoli. Ordinaria amministrazione, i gol arrivano sempre dalla stessa parte e io continuo a voler guardare in faccia chi critica Chiellini
Bonucci 6: anche per lui poco lavoro, sul secondo gol però su Floccari ci dovrebbe essere stato un saltatore, non Vidal…
Peluso 5: devo dire che fino al gol di Gonzales non mi era dispiaciuto…non ho ulteriori commenti da fare sulla sua prestazione… spero che la moglie/fidanzata abbia gradito l’omaggio floreale
Isla 6: prestazione onesta, sinceramente però da lui mi aspetto molto di più
Padoin 5: non può dare più di così perchè i suoi mezzi tecnici e fisici sono questi…la colpa non è sua, ci mette tanto impegno ma non è da Juve punto!
Marrone 6: prova a dettare i tempi di gioco, in parte ci riesce ma deve maturare ancora tanto. Comunque credo che col tempo possa diventare un giocatore importante e la società fa bene a puntare su di lui
Vidal 7: combatte per tutti i 97 minuti, segna il gol che ci illude e subito dopo si fa superare da Floccari. E’ un guerriero che non si risparmia mai e mette sul campo tutto quello che ha dentro. Non finirò mai di ringraziarlo per quanto onora la maglia che indossa
Giaccherini 6: si impegna, corre, ci prova, fa un po’ di casino che a volte non guasta visto che a capirci poco sono anche gli avversari oltre che i compagni ma poi non arriva mai al tiro e non riesce a mettere nessuno in condizione di colpire
Giovinco 2: come sempre…non tiene un pallone, non fa MAI un gol decisivo, non dà peso al reparto avanzato, gioca da solo e con i compagni di reparto non c’è feeling e va a terra non appena gli avversari spostano un filo d’aria. Tra i nostri attaccanti è quello che ha la media gol/minuti giocati più bassa e nonostante questo c’è ancora qualcuno che lo preferisce a Matri (accusato di non tenere su un pallone…perchè invece il nano ne tiene qualcuno?) e Quagliarella (accusato di essere polemico e discontinuo…però è l’unico che la mette dentro con una certa regolarità). Purtroppo lo dovrò sopportare fino a fine stagione e poi spero di non vederlo mai più con la maglia della Juve. Per ora di decisivo gli ho visto sbagliare il gol di ieri al 96′ minuto e qualche altro gol sbagliato tra campionato e Champions League sperando che anche quelli non diventino decisivi alla fine…
Vucinic 6: non è al meglio, ma credo che giocare con Giovinco sia veramente un impresa titanica. Il nano sbaglia tutti i movimenti, non passa mai la palla e ti manda pure a quel paese se non gliela dai sui piedi…non capisco perchè Mirko non gli ha ancora messo le mani addosso
Quagliarella 5: a parte un tentativo velleitario da 30 metri non da nessun segno di vita
Pirlo 5,5: non è che il suo ingresso in campo abbia cambiato più di tanto la partita, ma se li davanti non si muove nessuno anche per lui diventa difficile
Marchisio 4: non si vede mai fino al 96′ quando calcia fuori un tap-in facilissimo…incredibile!

Annunci

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 28 gennaio, 2013

Juvenus – Genoa
Buffon s.v.: praticamente il Genoa non si vede mai e non tira mai. Nulla può sul gol di Borriello da pochi metri
Barzagli 6: il Genoa non è mai seriamente pericoloso ed il lavoro da svolgere è ordinaria amministrazione ma Borriello si trova troppo solo davanti alla posrta in occasione del gol Genoano
Bonucci 6: anche per lui vale lo stesso discorso fatto per Barzagli; deve avere la capacità di tenere alta l’attenzione anche e soprattutto quando gli avversari sembrano impotenti
Caceres 6: buona prestazione anche per lui ma dovrebbe aver imparato che più degli avversari deve tenere sotto controllo de Ceglie…Martin lascia troppa libertà al valdostano che puntualmente combina il disastro!
Lichsteiner 6,5: trotta sulla destra come un ossesso, si fa trovare sempre pronto sia in difasa che in attacco ed è suo l’assist per il gol di Quagliarella. E’ affidabile e combatte come un leone fino a quando le energie lo accompagnano nelle sue galoppate
De Ceglie 2: ormai non si contano più i gol presi per suoi errori in fase di marcatura, di passaggio, di posizionamento…almeno fosse capace di fare qualcosa di buono in fase offensiva…invece anche li i suoi limiti sono evidenti…sinceramente non capisco che senso abbia tenere un giocatore che se ad inizio carriera aveva delle buone prospettive e molti margini di miglioramento adesso è solo un problema visto che di migliorare non se ne parla proprio
Pogba 6: sbaglia pochissimo, ma mi ha dato l’impressione di giocare come se fosse frenato quasi come se fosse più attento a non sbagliare passaggi o perdere palla che a provare qualche numero dei suoi. Ha già dimostrato tutte le sue grandi potenzialità, lasciamolo maturare senza chiedergli troppo
Marchisio 5,5: corre tantissimo come sempre, ma senza pirlo sembra un po’ orfano e spesso gira a vuoto aspettando un pallone che non arriverà perchè pogba non è Pirlo (speriamo che lo diventi) e non ha la stessa visione di gioco
Vidal 7: combatte su tutti i palloni e affronta gli avversari quasi sfidandoli a saltarlo. E’ l’anima e il trascinatore di una squadra orfana di troppi uomini importanti ma che comunque avrebbe meritato i tre punti pur senza giocare una partita memorabile
Vucinic 6,5: sembra svogliato, gioca in pantofole, prova cose impossibili, spesso irritante, ma alla fine il pallone con i contagiri sui piedi di Lichsteiner lo mette ancora lui…inutile star qui a discutere il suo modo di stare in campo. Prendere o lasciare, e io uno come lui lo voglio sempre in campo perchè è l’unico in grado di risolvere la partita con un invenzione che spiazza la difesa anche se fino a quel momento si è visto poco
Quagliarella 6,5: si conferma il più preciso e puntuale all’appuntamento con il gol. Purtroppo viene chiamato in causa raramente perchè nelle gerarchie di Conte viene dopo Giovinco e sinceramente sta cosa non riesco a spiegarmela….
Giovinco 5,5: entra al posto di Quagliarella subito dopo aver subito il pareggio. Una bellissima punizione che si infrange sul palo alla destra di Frey e una lunga serie di passaggi e controlli disastrosi
Giaccherini 6: entra al posto del disastroso De Ceglie e non fa molta fatica a giocare meglio, almeno si rende un po’ più pericoloso quando si tratta di attaccare gli spazi
Beltrame 6,5: appena entrato spara una botta da fuori area che mette a dura prova i riflessi e le mani di Frey. Poi cerca di trovare la sua posizione in campo ma il tempo è poco e chiude senza ulteriori acuti

Le temutissime pagelle di…

domenica, 20 gennaio, 2013

Juventus – Udinese

Buffon 6: praticamente non viene mai impegnato seriamente…non meriterebbe il voto ma glielo do altrimenti dite che ce l’ho con lui
Barzagli 6: l’Udinese non si vede mai dalle sue parti e lui si limita a controllare la situazione
Caceres 5,5: bene in fase di interdizione, ma quando si tratta di fare un passaggio cominciano i problemi. Strano non ha il piede vellutato ma di solito certi errori non li fa, è in un periodo un po’ difficile ma si riprenderà
Bonucci 6,5: dirige la difesa senza problemi. I friulani non sono mai pericolosi e per la difesa è tutto più facile
Lichsteiner 6: galoppa come al solito sulla destra, tiene alta la squadra ma non riesce mai a mettere un pallone decente al centro. Ma Forrest non può mai essere criticato solo per quanto cuore mette nelle se prestazoni
De Ceglie 5: sempre per non sparare sulla croce rossa….
Pogba 9: a 19 anni gioca con una personalità incredibile e risolve le partite con dei traccianti che fanno invidia anche a quelli usati nella guerra del golfo. Se continua di questo passo non è difficile pronosticare per lui una carriera da fenomeno. Spero solo che non si monti la testa, alla sua età è facile e di esempi in giro ce ne sono parecchi
Vidal 6,5: sta tornando il guerriero di sempre proprio in tempo per le battaglie che lo aspettano in champions league
Giaccherini 6: gioca in un centrocampo inedito ma non si tira mai indietro. Sbalia un gol abbastanza facile ma recupera anche tanti palloni. Utile e umile
Giovinco 2: forse il mister ha capito che con un personaggio del genere in campo tutti i compagni devono dare qualcosa in più per compensare il fatto che si gioca in 10. Fuori l’essere inutile la squadra dilaga e ci fa divertire. A proposito, andate a leggervi ogni quanti minuti segna il capocannoniere dei gol inutili e paragonateli a quelli di quagliarella e Matri….e poi ne riparliamo. Se poi facciamo la classifica dei gol decisivi lui sta appena sopra a chi non ha mai segnato…
Vucinic 6,5: non è certo in una delle migliori giornate. Non è nemmeno a posto fisicamente, ma alla fine un gol e un assist li mette in cascina. Ribadisco che il nostro attacco non può prescindere dalle sue intuizioni
Matri 6,5: segna il gol inutile del 4-0 ma da fisicità ad un attacco che con Giovinco risulta troppo leggero e inconcludente. Io continuo a credere che sia un buon giocatore che, senza essere un fenomeno nella rosa di una grande squadra ci sta. Ha solo bisogno di un po’ di fiducia da parte del mister
Padoin 6: entra al posto di Vidal quando il risultato è ormai segnato
Isla s.v.: 3 minuti sono troppo pochi per dare un giudizio

Le temutissime pagelle di…

domenica, 13 gennaio, 2013

Parma – Juventus

Buffon 5: il voto non è per la prestazione di oggi, ma per l’uomo e per quello che vale. Insultatemi pure, a me non interessa, io difenderò sempre le mie idee. La cosa che interessa a me è che la Juve torni ad avere un portiere….sono 4 anni che giochiamo senza….e basta con sta storia che è rimasto per la B,  è patetico, chaiccherone e paraculo. Un uomo di merda praticamente!

Lichsteiner 5: sbaglia tutti i cross e quando deve dare il pallone a Quagliarella solo davanti alla  porta vuota decide di calciare in faccia al portiere

Padoin 5: sono stato generosonel voto  perchè non si può sparare contro la croce rossa

Caceres 5: non è in giornata….Belfodil se lo beve con una certa facilità. E adesso voglio guardare in faccia chi critica Chiellini!

Bonucci 5,5: va in confusione non appena un compagno è in difficoltà, è un ottimo giocatore ma deve diventare un vero leader

Barzagli 6: riesce a mettere alcune pezze ma da solo non riesce a fare i miracoli

Pirlo 7:  è lucido e segna con l’aiuto di una deviazione il gol che ci illude…deve essere umiliante per uno della sua classe giocare con Padoin, Giovinco e De Ceglie

Vidal 6,5: combatte come un leone, ma le punte buttano nel cesso quanto di buono costruisce il resto della squadra

Pogba 6,5: ha qualità tecniche e fisiche da fenomeno, 19 anni e tanto futuro davanti a se…

Giovinco 0: come i palloni giocati in modo sufficiente in 93 minuti. Con un centravanti di questo livello di strada ne faremo poca….sia in Europa che in Italia purtroppo. E chi lo difende forse ha la memoria un attimino corta… vi faccio un piccolo riassunto certo che mi dimenticherò di qualcuno: Vialli, Del Piero, Trezeguet, Platini, Bettega, P. Rossi, Baggio potrei continuare ma il presente si chiama Giovinco….e allora non mi resta che arrendermi e passare al prossimo

Quagliarella 5,5: ci prova con alcuni tiri dalla distanza…capsco che è difficile giocare da solo, senza nessuno che ti detta un passaggio o che prova a servirti se fai un buon movimento ma è così per tutti quelli che hanno la sfortuna di giocare con uno scarso presuntuoso che non alza mai la testa per vedere se c’è qualcuno a cui dare il pallone

De Ceglie 5: anche per lui vale il commento fatto per Padoin…non voglio esagerare con la valutazione negativa…non mi piace sparare sulla croce rossa

Vucinic 5: entra al posto del giocatore sbagliato, si deprime e commette un errore che lancia a rete gli avversari….caro Mirco non sai quanto ti capisco

Conte 4: perchè Giovinco mi ha rotto i coglioni e tu continui a farlo giocare!