Archive for febbraio 2013

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 25 febbraio, 2013

Juventus – Siena

Buffon 7: chiamato in causa solo nel finale con un gran colpo di reni impedisce al Siena di riaprire la partita
Barzagli 7,5: è in condizioni strepitose. Dalle sue parti non si passa, sul pallone arriva sempre prima degli avversari e chi si presenta davanti a lui palla al piede è destinato a perderla
Peluso 6,5: buona prestazione che conferma che dopo le prime prestazioni poco incoraggianti adesso Federico è entrato negli schemi ed è pronto a dare il contributo per il quale è stato acquistato
Bonucci 6,5: Barzagli gli rende il lavoro molto facile dandogli anche un appoggio sicuro quando bisogna far ripartire l’azione
Lichsteiner 7: altro gol decisivo. Altro gol che sblocca il risultato. Il suo grande merito è di crederci sempre, nessun pallone è impossibile per lui. Quest’anno i suoi gol hanno fatto veramente la differenza
Asamoah 6: si sta riprendendo dopo la prestazione disastrosa contro la Roma. Presto avremo l’Asa del girone d’andata
Pirlo 6,5: detta i tempi senza forzare troppo il ritmo e manda in gol Giovinco. Per uno come lui si tratta di ordinaria amministrazione
Marchisio 6,5: agisce praticamente da incursore dietro le punte. Ormai ha acquisito una maturità tale che si cala in ogni ruolo le venga richiesto senza alcun problema. A fine partita va a fare la seconda punta a fianco di Matri. Preziosissimo
Pogba 7: si destreggia tra gli avversari che gli contestano il possesso del pallone con una leggerezza che ha dell’incredibile. La giovane età lascia dei margini di miglioramento incredibili ad un giocatore che già adesso può giocarsi il posto in una grande squadra come la Juve. Il gol che chiude la partita conferma che è un arma in più che può essere utilizzata nei momenti difficili
Giovinco 6,5: meglio del solito. Continua a non piacermi per niente, ma almeno ieri ha lottato. Il gol è un invenzione di Pirlo, lui ha il merito di aver centrato la porta e non il portiere come gli capita spesso
Vucinic 5: quella vista ieri è la faccia brutta della medaglia. Se vuoi Vucinic e le sue grandi giocate devi anche accettare alcune prestazioni come quella di ieri. I fischi per Mirko sono frutto della stupidità di qualcuno sicuramente pronto ad applaudirlo alla prossima giocata geniale
Matri 6: entra al posto di Vucinic, si muove molto ma conclude poco anche perchè di palloni non gliene arrivano mai
Giaccherini s.v.: pochi minuti al posto di Giovinco non è giudicabile
Chiellini 7: rivederlo in campo è una gioia…bentornato Chi3llo

Annunci

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 18 febbraio, 2013

Roma – Juventus

Buffon 7,5: senza alcuni miracoli di Gigi il passivo sarebbe stato peggiore. Il tiro di Totti era impensabile anche solo pensare di pararlo…peccato
Lichsteiner 5,5: continua a mettere a disposizione della squadra i suoi polmoni ma oggi non riesce a mettere al centro un pallone nemmeno a pagarlo
Asamoah 4: come diceva Zuliani è rimasto in Africa…disastroso
Barzagli 6: tutto sommato uno dei pochi che se la cava…
Bonucci 5,5: la difesa regge abbastanza bene, è il resto della squadra che non c’è. Osvaldo viene lasciato libero troppo spesso
Caceres 6:onesta partita, senza acuti, ha fatto quello che poteva
Pirlo 6: del centrocampo è l’unico che si salva se non altro per la punizione che Stekelemburg pare facendo un vero miracolo. Per il resto di fianco a sè trova il deserto e anche per lui diventa difficile creare gioco
Pogba 5: si vede pochissimo e a volte si fa trovare fuori posizione. Si sovappone ad Asamoah ma in 2 non riescono a fare una giocata decente che sia una….prestazione da dimenticare in fretta
Vidal 4: non ha messa misure, o gioca da 7 o gioca da 5…e io gli do 4 perchè da lui anche se stanco mi aspetto sempre il meglio
Vucinic 5: classica partita irritante del Vucinic che non vorremmo mai vedere. Ha sui piedi un buon pallone ma calcia a lato di poco…
Matri 5,5: tanto impegno, pochi palloni giocabili e di conseguenza prova negativa
Padoin 5: entra al posto di Asamoah, fa un po’ meglio….ma non tanto meglio da raggiungere la sufficienza
Anelka 5,5: che è capace di giocare si vede….forse la partita non era quella giusta….da rivedere
Giovinco 5: il Vucinic di oggi che non tiene un pallone è comunque meglio del solito giocatore impalpabile e mai decisivo….fate voi. Qualche anno fa era anche meglio….è peggiorato di brutto ed è diventato pure presuntuoso ed egoista, il prototipo del giocatore che non sopporto!

Le temutissime pagelle di…

mercoledì, 13 febbraio, 2013

Celtic Glasgow – Juventus

Buffon 6,5: tiri pericolosi nello specchio non ne sono arrivati ma Gigi effettua tutta una serie di interventi relativamente facili dimostrando grande sicurezza che viene percepita positivamente da tutto il reparto difensivo
Barzagli 6,5: la fisicità degli scozzesi è debordante ma lui non si scompone mai facendo sembrare facili anche interventi decisivi da ultimo uomo, un vero colosso
Bonucci 6,5: Barzagli e Caceres fanno schermo davanti a lui e al buon Leo non resta che tappare quei pochissimi varchi che ogni tanto si aprono. Il meccanismo funziona bene e lui ne trae vantaggio
Caceres 7: praticamente insuperabile. Gli scozzesi si infrangono contro la sua freschezza atletica e prontezza di riflessi. Sicuramente uno dei migliori in campo in una partita che non è stata per niente facile nonostante il risultato nettamente favorevole
Lichsteiner 6,5: ad ogni calcio d’angolo apre un siparietto con Hooper per conquistare la piastrella giusta. E’ un guerriero e di certo non si tira indietro. Si prende un ammonizione giusta e forse rischia anche un po’ troppo, ma la situazione non richiedeva altro comportamento, lasciare lo spazio desiderato dagli scozzesi avrebbe potuto portare a delle conseguenze poco piacevoli. Quindi giusto combattere e non dare nemmeno un centimetro
Peluso 6,5: gioca in quella che secondo me è la sua posizione ideale e disputa una partita di spessore fino a quando un infortunio non l’ha costretto ad abbandonare il campo
Pirlo 7: viene agggredito appena si impossessa del pallone, lui come al solito non si scompone e continua a smistare il gioco e quando serve fa anche sentire i tacchetti e affronta a muso duro gli avversari che esagerano con interventi più duri del consentito
Marchisio 8: sicuramente il migliore in campo. Segna un gol, ribadisce in porta il tiro respinto dentro la linea di Matri (tanto per non sbagliare) e serve a Vucinic l’assist per il gol del 3-0. Oltre a tutto questo non fa mai mancare il suo apporto in fase di contenimento ed oggi contro degli avversari indiavolati che hanno mollato solo dopo il gol del 3-0 ha ribadito che insieme a Pirlo e Vidal forma il centrocampo a mio parere più forte del mondo
Vidal 7: si vede meno di Marchisio in fase offensiva, ma oggi il suo contributo serve soprattotto per aginare le insistenti offensive scozzesi e qui entriamo in un campo che Arturo conosce molto bene….lottare, combattere e non tirarsi mai indietro fino alla fine!
Vucinic 6,5: il suo lavoro di supporto al centrocampo è preziosissimo e permette a Pirlo di avere un punto d’appoggio in più. Chiude una buona prova con tanto sacrificio con un gol che mette quasi al sicuro il discorso qualificazione
Matri 7,5: si butta in tutti gli spazi disponibili, da molta profondità al gioco e soprattutto da molto fastidio agli avversari. E’ evidente che la sua fisicità sia molto più utile dei piedi educati di Giovinco. Mette a segno un altro gol decisivo e regala a marchisio il pallone del 2-0. E’ in gran forma, adesso tutti a cantarne le lodi, ma fino a un paio di mesi fa erano moltissimi quelli che lo volevano cacciare. Ho sempre sostenuto che ha bisogno di giocare con continuità ed i fatti dimostrano che avevo ragione, speriamo che finalmente Conte continui a dargli fiducia e non ripresenti Giovinco appena si rimette dall’infortunio
Padoin 6,5: entra al posto di Peluso e continua nel lavoro di sacrificio iniziato dal commpagno sulla fascia sinistra. Ruba in pressing altissimo il pallone che poi si trasforma nel gol del 3-0
Pogba 6: entra al posto di Matri ormai allo stremo delle forze e si dispone in quello che è il posto di Marchisio che si porta sulla linea delle punte. Pochi minuti di sostanza per mantenere il risultato
Anelka 6: entra nei minuti finali e cerca di fare qualcosa di buono li davanti, ma ormai l’obbiettivo è portare a casa il 3-0 e si trova troppo solo li davanti visto che Marchisio bada più a coprire il centrocampo che ad attaccare alla ricerca del quarto gol

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 11 febbraio, 2013

Juventus – Fiorentina

Buffon 6,5: un paio di ottimi interventi nei primi minuti, poi la Fiorentina non è più pericolosa e la sua partita diventa molto facile ed il lavoro è limitato all’ordinaria amministrazione
Barzagli 7,5: giganteggia e guida Marrone e Peluso accompagnandoli in quella che anche per luro sarà una buonissima partita. E’ insuperabile sulle palle alte, nel gioco a terra ed in velocità. Non sbaglia uno stop e i suoi passaggi raggiungono sempre l’obbiettivo. Sicuramente uno dei migliori in campo
Peluso 6,5: sta entrando negli schemi e òe sue prestazioni migliorano. Non sarà sicuramente un fenomeno, ma di sicuro non è quello dell’esordio contro la Samp
Marrone 7: io ragazzo cresce, e la posizione che gli ha trovato Conte ne esalta le qualità. Certo che con Barzagli al fianco tutto diventa più facile ma lui ha qualità importanti
Lichsteiner 6,5: è suo il primo tiro nello specchio della porta viola che scalda le mani di Viviano. Per il resto offre la solita prova convincente con tanta corsa e presenza sulla fascia destra
De Ceglie 6: a inizio partita offre un paio di svarioni che non fanno presagire niente di buono, poi però la sua prova migliora e alla fine si merita la sufficienza
Pirlo 7,5: è uno spettacolo vedere come si muove in campo e come fa girare tutta la squadra. Riesce sempre a farsi trovare libero per un passaggio facile dai compagni e poi trova sempre la soluzione migliore per colpire gli avversari. Viviano invece di gettare per terra la sua maglia dovrebbe baciare la terra dove cammina visto che è stato anche un suo compagno di squadra nazionale
Marchisio 7: il tanto decantato centrocampo della Fiorentina va in tilt…non è facile per nessuno giocare contro il Principino e Re Artù che ti tolgono il fiato e non ti permettono giocate facili dal primo all’ultimo minuto
Vidal 8: per me è il migliore in campo. Impossibile stancarsi di tessere le lodi di questo guerriero dal cuore impavido che si getta su ogni pallone senza risparmiare mai un grammo di sudore. Il bello è che fa tutto aggiungendo tanta qualità alla sua prestazione. Un paio di esempi sono dati dall’assist a matri dopo aver rubato palla sulla trequarti e poi quando in mezzo a tre avversari se ne libera con un colpo di tacco facendo ripartire l’azione bianconera. Un vero trascinatore
Vucinic 7,5: è in giornata positiva ed è incontenible. Segna il gran gol che sblocca il risultato e continua a danzare su tutto l’arco offensivo risultando imprendibile per i viola che non riescono nemmeno a fermarlo con dei falli. Quando riescono a colpirlo è in modo molto duro e deve lasciare il campo zoppicando. ma conto il Celtic per fortuna ci sarà!
Matri 7,5: punge la difesa viola con continui inserimenti, tiene palla e fa salire la squadra; segna il gol del 2-0 e continua a tenere impegnati i 2 centrali viola. Di sicuro con lui in campo l’attacco ha molto più peso rispetto a quando gioca Giovinco
Caceres 6,5: sostituisce De Ceglie e va a fare il terzo difensore facendo avanzare sulla fascia sinistra Peluso. Prestazione sicura che non da nessuna possibilità agli avversari di riaprire la partita
Giovinco 6: entra al posto di Vucinic che ha preso una botta. Non punge e combina poco niente…non me la sento di dargli un altra insufficienza
Pogba 6: entra nel finale al posto di Matri e si dispone al posto di Marchisio che va a fare la punta. La Juve è in pieno controllo della partita e lui si adegua partecipando alla fitta serie di passaggi che accompagnano il 2-0 fino al fischio finale

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 4 febbraio, 2013

Chievo – Juventus

Buffon 6: il Chievo si fa vivo dalle sue parti solo con un paio di tiri non pericolosissimi che Gigi blocca con facilità. Sul gol non ha colpe
Lichsteiner 7,5: gioca praticamente da ala destra e si trova spesso nella condizione di concludere a rete. Prima una sua conclusione ravvicinata viene respinta dal portiere clivense poi chiude i conti sul 2-0 con una gran botta da centro area. Esce come al solito nel finale sfinito per aver dato tutto
De Ceglie 4: come al solito prendiamo gol su una sua ingenuità…tutti dicono che ha corsa…ma se ha SOLO corsa vada a fare un altro sport, tipo atletica, ma per favore levatelo dai campi di calcio
Barzagli 6,5: autoritario ed anche intraprendente in alcune occasioni. E’ una sicurezza ed aiuta molto il giovane Marrone che con il passare dei minuti acquista fiducia
Marrone 6,5: ottima partita, gioca al centro della difesa senza commettere errori. Nella ripresa si concede anche un paio di giocate al limite della nostra area; sintomo di sicurezza e personalità
Caceres 6: si vede poco ma dalle sue parti non si passa. Se fosse stato in campo contro la Lazio probabilmente saremmo in finale
Pirlo 7: detta i tempi da vero maetro d’orchestra e con lui in campo la musica cambia e gli avversari soffrono. Non è ancora al top ma la differenza riesce a farla comunque
Pogba 6: adesso gli avversari gli stasnno addosso e non gli permettono di calciare in porta da fuori area. Lui non si scompone e fa il suo lavoro recuperando un sacco di palloni e mettendosi a schermo della difesa nei minuti in cui il Chievo tenta la rimonta
Vidal 7: l’assist per il gran gol di Matri parte dai suoi piedi, le voci che lo vogliono in altre società a fine campionato si fanno sempre più pressanti…io prima di privarmi di un giocatore di questa levatura tecnica ed atletica ci penserei molto bene, ma se si decidesse di cederlo dovrà essere solo per una cifra impossibile da rifiutare
Giovinco 5: e non venitemi a dire che ha fatto un grande assist di tacco…se non si trovava come al solito in mezzo ai piedi il pallone sarebbe finito lo stesso tra i piedi di Lichsteiner. Per il resto si mangia il solito gol solo davanti al portiere e sbaglia quasi tutto, inguardabile
Matri 7: gol capolavoro, assist per Lichsteiner e tanto sacrificio. Resto dell’idea che ha bisogno di giocare con più continuità, ma nelle gerarchie Giovinco gli sta sempre davanti anche se i numeri parlano charamente a favore di Matri
Quagliarella 5,5: entra al posto di Giovinco ma non riesce a chiudere definitivamente la partita. Dopo l’uscita di Matri si ritrova a fare reparto da solo si perde del tutto
Padoin 6: entra al posto di Lichsteiner in debito di ossigeno. Copre la fascia destra provando a creare anche qualche pericolo ma il passo non è lo stesso dello svizzero e viene ben contenuto
Isla s.v.: pochissimi minuti impossibili da giudicare