Archive for the ‘Champions League’ Category

Le temutissime pagelle di…

giovedì, 4 aprile, 2013

Bayern Monaco – Juventus

Buffon 10: grazie Gigi, noi dobbiamo esserti eternamente riconoscenti per essere rimasto con noi anche in serie B…non come quei mercenari di Del Piero e Trezeguet che se ne sono andati dal miglior offerente! Tu si che sei il nostro eroe perche saluti sempre la curva e non perdi occasione per offrire perle di saggezza ogni qualvolta apri bocca. Tu mio grande Gigi godi di crediti infiniti, non fa niente se ogni volta che il pallone entra nell’area piccola a noi scorre un brivido freddo nella schiena perchè tu non ti schiodi dalla linea di porta…in fondo il calcio è fatto di emozioni. E chi se ne frega se tu invece di rilanciare in tribuna un pallone lo dai a Bertolacci mettendo a rischio un intero campionato dominato (dai tuoi compagni). E chi se ne frega se nella partita forse più importante della stagione hai dimenticato cervello e riflessi negli spogliatoi…sarai sempre il più amato dai tuoi tifosi! Perchè tu hai un bel sorriso, perchè tu sei sincero (solo quando ti fa comodo), perchè tu non puoi essere criticato, perchè tu sei il più forte portiere del mondo e lo sarai anche fra cinquant’anni! Per te il tempo non passa mai, i tuoi riflessi sono sempre quelli di un ventenne…chi se frega se un certo Zoff a 35 anni (che caso) prendeva gol da 40 metri e tutti lo criticavano perchè era vecchio e non ci vedeva, ma lui non era Gigi, lui era da rottamare (peccato che poi ha vinto da protagonista un mondiale)i crediti infiniti li ha solo chi ha giocato in serie B ed ha la dote di essere abbastanza ruffiano da attirarsi le amicizie dei tifosi e dei vertici societari.
Adesso la mia lode al Dio di tutti i portieri è finita ma mi piacerebbe tanto sapere cosa hanno pensato dei poveri esseri umani come Pirlo, Barzagli, Vidal e Lichsteiner gente che parla poco ma che è molto concreta sul campo. Vorrei sapere cosa hanno pensato dopo 30 secondi di una partita che sarebbe dovuta essere diversa, molto diversa da come è stata. Cosa sarebbe successo se dopo 20 minuti il risultato era ancora sullo 0-0? Il Bayern avrebbe continuato a passeggiare su quelli che sembravano l’ombra dei giocatori che conosciamo o sarebbe stato messo sotto da una squadra che col passare dei minuti prendeva fiducia? Non lo sapremo mai, quindi per adesso limitiamoci a ringraziare colui che nobilita la nostra maglia che ha l’onore di essere indossata dal grande Gigi “colui che non può invecchiare MAI perchè LUI e solo lui è stato in B”

Barzagli, Chiellini, Bonucci, Peluso, Lichsteiner, Pirlo, Marchisio, Vidal, Matri, Quagliarella e poi Vucinic, Giovinco, Pogba e ci metterei anche quelli che non hanno giocato 6: perchè tutti possono sbagliare e poi ricordatevi che i giocatori passano ma la Juve rimane….peccato che questa sacrosanta verità non valga proprio per tutti i giocatori….ma va bene così…grazie Gigi, voglio vederti ancora sotto la curva sabato, come sempre…aaahhh scusa dimenticavo che quando perdevi (e succedeva spesso)e arrivavi settimo in campionato non ci venivi sotto la curva perchè i tuoi tanto amati tifosi fischiavano e dicevano che dovevate andare a lavorare…tu le palle per venire lo stesso sotto la curva non le hai mai avute….anzi criticavi chi ama la maglia che indossi dicendo che così non si fa! Non mi piace moltissimo come calciatore, ma da questo punto di vista Bonucci è due spanne superiore a te e mi spiace caro Gigi ma il cuore del Chiello e di Re Artu’ tu non riesci nemmeno a sognartelo di notte…ma noi dobbiamo solo ringraziarti e ogni critica nei tuoi confronti è un insulto all’intelligenza

Le temutissime pagelle di…

giovedì, 7 marzo, 2013

Juventus – Celtic Glasgow

Buffon 7: praticamente mai impegnato, sfodera un gran colpo di reni per respingere un tiro deviato dal solito Bonucci
Barzagli 7: praticamente insuperable da 2 anni. Nessuno ne parla ma questo è un fenomeno ai livelli di Nesta e non sto esagerando
Bonucci 6,5: gli scozzesi partono a testa bassa e inizialmente c’è un po’ di lavoro da sbrigare li dietro. Nessun problema, prese le misure e avversari disinnescati in meno di 15 minuti
Marrone 6,5: si sistema tra Barzagli e Bonucci e chiude i pochissimi varchi che non riescono a chiudere i compagni di reparto. Da centrale difensivo sinceramente mi sembra addirittura più sicuro che da centrocampista
Padoin 6: sbriga tutte le incombenze con puntualità e prova anche a pungere in fase offensiva. E’ un rincalzo prezioso e sempre pronto a dare il suo comtributo
Peluso 6,5: puntuale nelle chiusure, è di ottimo supporto a Barzagli e si fa sempre trovare sulla fascia di competenza in fase di possesso palla
Pirlo 6,5: dopo il gol di Matri la partita diventa un esercizio di possesso palla dove Andrea si trova perfettamente a suo agio
Pogba 6,5: classe cristallina ancora non del tutto palesata e fisoco statuario. Ha forza fisica e i contrasti li vince tutti se ci mette la giusta cattiveria. Deve crescere ancora moltissimo sotto tutti i punti di vista ma già adesso negli 11 ci sta benissimo
Vidal 8: ad un certo punto mi sono chiesto se qualcuno avesse detto a Re Artù che eravamo sul 4-0 contando i gol fatti all’andata… Il guerriero si presentava in pressing al limite dell’aria avversaria mettendo in seria difficoltà i difensori avversari non molto dotati tecnicamente. Corona la sua prestazione con l’assist per Quagliarella che giustamente dice a tutti che il gol non è suo ma di Arturo. Grandissimo…speriamo di poterlo vedere a lungo con la maglia binconera, ma le voci di mercato che arrivano da Monaco si fanno sempre più insistenti e sembra che i soldi non siano un problema per i bavaresi…
Matri 7: a me come si muove questo ragazzo mi piace tanto…è di grande aiuto a centrocampisti e poi riesce sempre a ritagliarsi una o due palle gol a partita. Come già detto più volte ed in tempi in cui veniva impiegato pochissimo per me tra tutti i nostri attaccanti è quello dal rendimento più costante e sicuiro sia come gioco espresso che come gol segnati
Quiagliarella 6,5: si rivede dal primo minuto dopo parecchio tempo. Si muove bene e mette in difficoltà gli avversari anche con i suoi tiri improvvisi. Su uno di questi non trattenuto dal portiere Matri trova il gol del vantaggio. Nella ripresa Vidal lo mette in condizione di tirare in porta senza portiere da 2 metri…tutto facile, 2-0 e partita in naftalina
Asamoah 6: entra al posto di Peluso a partita ampiamente conclusa, minuti utili per ritrovare la forma che fatica ad arrivare
Giaccherini 6: pochi minuti poco giudicabili, do ugualmente un 6 politico perchè anche lui partecipa alla festa che ci riporta ai quarti di champions dopo 8 lunghissimi anni

Le temutissime pagelle di…

mercoledì, 13 febbraio, 2013

Celtic Glasgow – Juventus

Buffon 6,5: tiri pericolosi nello specchio non ne sono arrivati ma Gigi effettua tutta una serie di interventi relativamente facili dimostrando grande sicurezza che viene percepita positivamente da tutto il reparto difensivo
Barzagli 6,5: la fisicità degli scozzesi è debordante ma lui non si scompone mai facendo sembrare facili anche interventi decisivi da ultimo uomo, un vero colosso
Bonucci 6,5: Barzagli e Caceres fanno schermo davanti a lui e al buon Leo non resta che tappare quei pochissimi varchi che ogni tanto si aprono. Il meccanismo funziona bene e lui ne trae vantaggio
Caceres 7: praticamente insuperabile. Gli scozzesi si infrangono contro la sua freschezza atletica e prontezza di riflessi. Sicuramente uno dei migliori in campo in una partita che non è stata per niente facile nonostante il risultato nettamente favorevole
Lichsteiner 6,5: ad ogni calcio d’angolo apre un siparietto con Hooper per conquistare la piastrella giusta. E’ un guerriero e di certo non si tira indietro. Si prende un ammonizione giusta e forse rischia anche un po’ troppo, ma la situazione non richiedeva altro comportamento, lasciare lo spazio desiderato dagli scozzesi avrebbe potuto portare a delle conseguenze poco piacevoli. Quindi giusto combattere e non dare nemmeno un centimetro
Peluso 6,5: gioca in quella che secondo me è la sua posizione ideale e disputa una partita di spessore fino a quando un infortunio non l’ha costretto ad abbandonare il campo
Pirlo 7: viene agggredito appena si impossessa del pallone, lui come al solito non si scompone e continua a smistare il gioco e quando serve fa anche sentire i tacchetti e affronta a muso duro gli avversari che esagerano con interventi più duri del consentito
Marchisio 8: sicuramente il migliore in campo. Segna un gol, ribadisce in porta il tiro respinto dentro la linea di Matri (tanto per non sbagliare) e serve a Vucinic l’assist per il gol del 3-0. Oltre a tutto questo non fa mai mancare il suo apporto in fase di contenimento ed oggi contro degli avversari indiavolati che hanno mollato solo dopo il gol del 3-0 ha ribadito che insieme a Pirlo e Vidal forma il centrocampo a mio parere più forte del mondo
Vidal 7: si vede meno di Marchisio in fase offensiva, ma oggi il suo contributo serve soprattotto per aginare le insistenti offensive scozzesi e qui entriamo in un campo che Arturo conosce molto bene….lottare, combattere e non tirarsi mai indietro fino alla fine!
Vucinic 6,5: il suo lavoro di supporto al centrocampo è preziosissimo e permette a Pirlo di avere un punto d’appoggio in più. Chiude una buona prova con tanto sacrificio con un gol che mette quasi al sicuro il discorso qualificazione
Matri 7,5: si butta in tutti gli spazi disponibili, da molta profondità al gioco e soprattutto da molto fastidio agli avversari. E’ evidente che la sua fisicità sia molto più utile dei piedi educati di Giovinco. Mette a segno un altro gol decisivo e regala a marchisio il pallone del 2-0. E’ in gran forma, adesso tutti a cantarne le lodi, ma fino a un paio di mesi fa erano moltissimi quelli che lo volevano cacciare. Ho sempre sostenuto che ha bisogno di giocare con continuità ed i fatti dimostrano che avevo ragione, speriamo che finalmente Conte continui a dargli fiducia e non ripresenti Giovinco appena si rimette dall’infortunio
Padoin 6,5: entra al posto di Peluso e continua nel lavoro di sacrificio iniziato dal commpagno sulla fascia sinistra. Ruba in pressing altissimo il pallone che poi si trasforma nel gol del 3-0
Pogba 6: entra al posto di Matri ormai allo stremo delle forze e si dispone in quello che è il posto di Marchisio che si porta sulla linea delle punte. Pochi minuti di sostanza per mantenere il risultato
Anelka 6: entra nei minuti finali e cerca di fare qualcosa di buono li davanti, ma ormai l’obbiettivo è portare a casa il 3-0 e si trova troppo solo li davanti visto che Marchisio bada più a coprire il centrocampo che ad attaccare alla ricerca del quarto gol

Le temutissime pagelle di…

giovedì, 6 dicembre, 2012

Shakhtar a Donetsk – Juventus

Buffon 5: impegnato solo su un calcio di punizione che respinge malissimo di pugno sui piedi di un avversario che fortunatamente calcia alto. Nella ripresa è in ritardo su un pallone vagante nella nostra area che fortunatamente finisce sul palo. Oltre a questo mai chiamato in causa

Lichsteiner 7,5: grandissima partita per corsa, intensità e lucidità fino a quando i crampi non si sono impossessati di lui negli ultimi minuti. Dalla sua parte si muove Willian che molto spesso invece di creare problemi alla nostra difesa è costretto a fare il terzino

Chiellini 7: un lottatore indomito, sembra che debba essere sostituito per un colpo subito ma lui stringe i denti e gioca ancora meglio lottando su ogni pallone e ringhiando in faccia a tutti quelli che gli si presentano di fronte

Bonucci 6,5: è il regista del reparto arretrato che oggi viene messo sotto pressione in poche occasioni e senza molta continuità. Si occupa soprattutto di far ripartire l’azione una volta recuperata palla

Barzagli 6,5: in teoria dalla sua parte dovrebbe operare Willian che però è occupato ad arginare uno scatenato Lichsteiner. Si occupa delle sortite dell’Armeno (scusate ma il nome proprio non riesco a scriverlo) che è il più vivace e pericoloso degli avversari

Asamoah 6,5: più in difficoltà rispetto a Lichsteiner; l’armeno e il capitano Srna lo costringono agli straordinari e ad un certo punto decide di curare più la parte difensiva. Soffre un po’ ma alla fine i duelli li vince lui

Pirlo 7: viene guardato a vista dai trequartisti ucraini ma riesce comunque ad orchestrare il gioco ed anche a rendersi pericoloso con un bel tiro che finisce sul palo

Vidal 7,5: è una di quelle partite che lo vedi dappertutto. Pressa tutti, recupera palloni e fa il centravanti aggiunto tanto che spesso lo vediamo al centro dell’area a cercare di colpire il pallone di testa o di fornire un assist per il compagno che entra nello spazio. Quest’anno non stas dando molta continuità alle sua prestazioni, ma quando serviva veramente lui c’è sempre stato

Pogba 6,5:  si mette a disposizione della squadra e recupera un sacco di palloni. Lotta e in un occasione per eccesso di altruismo cerca di servire Vucinic quando invece avrebbe dovuto tirare. E’ giovane ed a volte si dimentica che la partita è decisiva ma ha delle qualità immense che sono ben lungi dall’essere espresse totalmentwe. Se verrà gestito bene questo ragazzo è il futuro

Giovinco 7: si muove bene, spesso fa giocate per servire il compagno lanciato a rete e rispetto ad alcune settimane fa ha fatto molti progressi. Si divora un gol nel primo tempo e non serve Pogba solo in mezzo all’area andando a cercare un tiro improponibile

Vucinic 7,5: lotta come un leone, si getta su tutti i palloni anche quelli che sembrano imprendibili. Su uno di questi fa a sportellate con il centrale ucraino molto più grosso di lui e ne esce vincitore, serve Giovinco che calcia a lato. Nel secondo tempo serve a Lichsteiner la palla che poi diventa il gol della vittoria e poi si invola verso la porta avversaria saltando il portiere e servendo poi Giovinco facendo passare il pallone in mezzo a 4 avversari. Vederlo in queste condizioni è un vero spettacolo!

Matri 6: pocissimi minuti per far tirare il fiato a Vucinic. Voto più di stima che altro perchè ha giocato veramente pochi minuti

Giaccherini s.v.: entra a tempo ormai scaduto

 

Le temutissime pagelle di…

mercoledì, 21 novembre, 2012

Juventus – Chelsea

Buffon 6,5: un ottimo intervento quando la partita è ancora sullo 0-0 poi il Chelsea non crea altre occasioni che richiedessero un suo intervento

Barzagli 7: dalle sue parti si muove Hazard che perde regolarmente tutti i duelli. Grandissima partita!

Chiellini 7: dalla sua parte non passa nessuno, tutti i tentativi del Chelsea di creare occasioni dalla sua parte si infrangono sul suo strapotere fisico

Bonucci 7: ormai è diventato una certezza ed il trio formato con Barzagli e Chiellini sta diventando quasi impenetrabile

Lichsteiner 6,5: torna dopo qualche partita seguita dalla panchina e non fa mancare il suo continuo movimento sulla fascia destra che alla lunga sfianca gli avversari

Asamoah 6,5: a volte fa un po’ di confusione o tenta giocate impossibili, ma di sicuro la sua presenza sulla sinistra è continua e pungente. Ivanovic lo soffre per tutta la partita e  le sue sortite offensive si possono contare su una mano

Pirlo 7,5: spettacolare direttore di un’orchestra che ieri è stata quasi perfetta. E’ una gioia vederlo giocare decine di palloni senza sbgliarne nemmeno uno, il tutto farcito con giocate spettacolari eseguite con una naturalezza imbarazzante

Vidal 7,5: è la personificazione dello spirito che Conte ha dato a questa squadra. Combatte e lotta su tutti i palloni dal primo all’ultimo minuto, gioca senza paura e si inserisce in zona gol con continuità e all’occorrenza manda a rete i compagni

Marchisio 7: insieme a Vidal e Pirlo forma un centrocampo sicuramente tra i migliori del mondo. Esegue le due fasi con maturità tattica mettendo spesso in superiorità numerica il nostro centrocampo

Vucinic 7,5: la sua presenza in campo si sente eccome. Anche se non è e probabilmente non sarà mai un goleador ha la capacità tdi spostare gli equilibri della partita. Tiene palla, fa salire la squadra, gioca il pallone sempre al compagno meglio posizionato e non da punti di riferimento agli avversari perchè sv aria su tutto il fronte offensivo. Grandissimo!

Quagliarella 7: sblocca la partita e tiene costantemente in apprensione David Luiz. La continuità con cui sta andasndo a rete dovrebbe garantirgli un posto di privilegio nelle strane gerarchie degli attaccanti in rosa. Con Vucinic secondo me forma la miglior coppia in questo momento schierabile

Caceres 6,5: subentra a Lichsteiner e si occupa più della fase difensiva in quanto sotto di 2 gol il Chelsea prova ad affacciarsi nella nostrà metà campo senza ottenere granchè

Giovinco 7: il risultato di 2-0 è la sua dimensione ideale…entra e mette in ghiaccio la partita segnando il gol del definitivo 3-0

Pogba s.v.: pochissimi minuti al posto di Quagliarella

 

Le temutissime pagelle di…

giovedì, 8 novembre, 2012

Juventus – Nordsjelland

Buffon 6: praticamente mai impegnato. Unico tiro in porta intorno a 60′ minuto, ma Gigi si oppone bene

Barzagli 6,5: oggi non c’è molto lavoro per i difensori ma lui si propone spesso in appoggio ai centrocampisti e si rende utile sulla fascia destra

Chiellini 6: poco impegnato, si limita ad arginare le velleitarie sortite di Laudrup jr

Bonucci 6,5: non avendo molto da fare si applica nei lanci di 30-40 metri con discreti risultati

Isla 6,5: molto bene il primo tempo, nel secondo si gioca soprattutto sulla fascia opposta. Sta crescendo di condizione e il rendimento sale. L’assist per il gol di Marchisio che sblocca il risultato parte dai suoi piedi

Asamoah 6,5: a volte fa un po’ di confusione ma di sicuro è una presenza costante e fastidiosa per gli avversari che faticano parecchio ad arginare il suo strapotere fisico.

Pirlo 7,5: solito metronomo attorno al quale gira tutta la squadra. Nel finale, a risultato ormai acquisito regala al pubblico numeri da vero fuoriclasse che io candiderei tranquillamente per il pallone d’oro

Marchisio 8: ormai è considerato da tutti uno dei migliori al mondo nel suo ruolo se non addirittura il migliore. Incredibili i progressi di questo ragazzo che ha continuato a migliorare partita dopo partita mettendo sempre in campo tutto quello che ha dentro fino a quando l’arbitro non decreta la fine della partita. Polmoni da pallone d’oro e cuore bianconero; il futuro della Juve non può prescindere dal Principino

Vidal 7,5: Nel giudizio della partita contro l’Inter invocavo il guerriero visto per tutta la passata stagione….eccomi subito accontentato. Non molla su nessun pallone e nessun avversario può stare tranquillo quando Arturo è nelle vicinanze. Il gol è il ritratto della sua voglia di non lasciare mai nulla di intentato:  pressa il difensore fino ad indurlo all’errore e poi si avventa sul pallone come un falco e mette a segno il gol del 2-0

Giovinco 5: a parte il gol a risultato già acquisito (come tutti quelli segnati fino ad oggi) niente di positivo. Finisce sempre in fuorigioco e riesce a sbagliare un altro gol a porta vuota calciando alto con il portiere a terra. Non mi dilungo troppo, tanto è inutile il suo credito è infinito e lo dovremo sopportare almeno fino a fine stagione

Matri 5: male purtroppo…colpisce una bella traversa di testa nel primo tempo dove sbaglia parecchio. Il peggio lo riserva per la ripresa dove si mangia un gol solo soletto davanti al portiere. Sembra lento e non riesce a tenere un pallone, un giocatore completamente diverso da quello della scorsa stagione

Quagliarella 7: si muove bene, mette Matri in condizione di segnare un facile gol e poi segna in proprio il gol del 4-0. In questo momento dopo Vucinic mi sembra l’attaccante più affidabile che abbiamo in rosa

Pogba 6: si limita a svolgere il compitino in una partita ormai finita. Non lascia negli occhi la buonissima impressione delle ultime apparizioni

Lucio 6: entra nel finale di una partita segnata dove gli avversari ormai non provano nemmeno più a creare pericoli

P:S. le pagelle sono belle se fonte di discussione e commento… giusto per scambiarci un po’ di idee sulla partita. Ultimamente (e parlo di mesi, non di settimane) mi sembra di buttare via il mio tempo; infatti avrete notato che per qualche partita le pagelle sono saltate ma ancora nessun commento in merito. Quindi gradirei qualche commento e anche delle critiche, tutto ciò che può essere fonte di discussione è ben accetto. Se nessun commento arriverà a questo post vorrà dire che il mio lavoro non interessa a nessuno e io trarrò le mie conclusioni.

 

Le temutissime pagelle di…

mercoledì, 24 ottobre, 2012

Nordsjalland – Juventus

Buffon 5,5: la punizione è stata calciata benissimo…ma forse non era proprio imparabile

Lucio 5,5: sbaglia parecchi appoggi ma il lavoro non è troppo difficile e se la cava

Chiellini 5: l’ingenuità che ha portato alla punizione pesa parecchio

Bonucci 6: qualche lancio sbagliato, ma il lavoro dietro è veramente poco e lui se la cava meglio degli altri

Isla 5: cross giusti non se ne vedono e in alcune occasioni perde il momento per il passaggio vincente

De Ceglie 4: perde un pallone banale  e Chiellini è costretto a commettere il fallo che poi diventerà il gol del vantaggio per i danesi

Pirlo 6: prova a far ragionare la squadra, ma oggi Marchisio e sopratutto Vidal sembrano assenti

Marchisio 5,5: ci mette la solita grinta e determinazione ma è sembrato un po’ sottotono

Vidal 5: sono un po’ di partite che non è al meglio, dopo la partita col Chelsea ha avuto un calo incredibile. Ma è un guerriero e rivedremo presto i suoi pressing asfissianti su tutti gli avversari

Giovinco 4: è vero che si procura almeno 7 palle gol ma è anche vero che le sbaglia tutte…io non chiedo molto ma almeno un paio buttale dentro…quella a porta vuota dopo che ha saltato il portiere poi..dopo non ditemi che ce l’ho con lui per favore, è lui che ce l’ha con me, io sto male quando gli vedo quella maglia addosso

Matri 5,5: 3 assist per Giovinco e un occasione gettata in tribuna…continuo a credere che debba giocare insieme a Vucinic per dare il meglio, ma Conte non lo vede proprio

Vucinic 7: entra e al primo pallone fa gol. Questo vuol dire avere personalità. Non che  Mirko sia un cecchino, ma quando serve veramente lui difficilmete sbaglia

Bendtner 6: si impegna molto anche se è un  po’ pasticcione…si mangia il gol della vittoria a tempo scaduto….giusto per non essere da meno rispetto ai compagni di reparto

Giaccherini 5: mai visto

le temutissime pagelle di…

giovedì, 20 settembre, 2012

Chelsea – Juventus

Buffon 6: incolpevole sui gol, per il resto il suo lavoro è limitato ad ordinaria amministrazione

Barzagli 6,5: gioca con autorità ed esperienza e sbroglia la situazione in un paio di mischie che si accendono nella nostra area

Chiellini 6,5: arcigno e determinato. Dalla sua parte non si passa e spesso fa sentire tutta la sua fisicità agli inglesi

Bonucci 6: ci mette il piede e Buffon è battuto. Sfortunato, ma cmq una buona prestazione su un campo difficilissimo

Lichsteiner 6,5: corre, corre, corre e non si ferma mai. Svolge il doppio ruolo sulla fascia destra e fronteggia Andy Cole vincendo nettamente la sfida

Asamoah 6,5: oggi è più occupato ad arginare gli avversari che a colpire in fase offensiva. Lavoro oscuro ma utilissimo ai fini del risultato finale

Pirlo 5: viene marcato ad uomo da Oscar che trova anche il modo di fare 2 gol. Il primo con tanta fortuna e grazie alla deviazione di Bonucci, il secondo un vero capolavoro con Pirlo a fare da spettatore. Sta faticando parecchio ad entrare in condizione, per fortuna ci sono i fedeli scudieri Marchisio e Vidal che cancellano letteralmente gli avversari dal campo

Vidal 8: esce 5 minuti per una brutta botta e prendiamo 2 gol. Rientra zoppicante e mette a segno il gol che riapre la partita e da alla squadra la spinta giusta per continuare a lottare al fine di ottenere il risultato. Non mi vengono le parole giuste per cantare la lode di questo ragazzo cileno che ha cambiato la storia della Juve con la sua grandissima tenacia accompagnata da una tecnica veramente inaspettata in un giocatore dalle sue caratteristiche di guerriero.

Marchisio 7: Pirlo è marcato a uomo e non riesce a dettare i tempi sbagliando parecchi passaggi. Il principino quando può prova ad assumersi la responsabilità di sostituire in fase di impostazione il compagno con risultati abbastanza buoni senza far mai mancare il suo apporto in fase di copertura e di appoggio alle punte. E’ sua l’invenzione che manda in gol Quagliarella

Giovinco 5: giocare spalle alla porta per uno come lui è difficilissimo, se poi il tuo avversario diretto si chiama John Terry l’impresa diventa impossibile. Non è certo questa la partita da prendere a campione per giudicarlo, io resto del parere che questa Juve non ha bisogno di un giocatore dalle sue caratteristiche…poi c’è chi stravede per lui…io so solo che appena entrato un giocatore in grado di giocare da punta la Juve ha pareggiato e rischiato di vincere la partita

Vucinic 6: soffre le ruvide attenzioni che gli riservano gli inglesi, sbaglia un gol ad inizio partita ma piano piano riesce a mettersi a disposizione della squadra facendo anche da fulcro del gioco quando si è reso necessario

Quagliarella 7,5: entra e segna subito il gol del pareggio colpendo dopo pochi minuti l’icrocio dei pali. Sta giocando poco e soffre parecchio questa situazione. Secondo me in questo momento bisognerebbe dargli più spazio

Matri s.v.: entra al posto di Vucinic nei minuti finali

Le temutissime pagelle di…

mercoledì, 9 dicembre, 2009

Juventus – Bayern Monaco

Buffon 5: molte belle parate ma anche 2 errori gravi sul 2 e 3 gol: saponetta

Caceres 6,5: è l’unico che mette in campo tutto quello che ha: leone

Grosso 4: no comment: bollito

Legrottaglie 3: oltre a non prendere un pallone di testa esce dall’area palla al piede, la perde e da li nasce l’azione che porta al rigore: Beckenbauer

Cannavaro 5: naufraga tra le maglie rosse che arrivano dappertutto: anziano

Felipe Melo 4: si è dimenticato che si stava giocando una partita di calcio, pensava di essere al circo: pagliaccio

Marchisio 6: ci ha messo i polmoni e un bel pallone per Trezeguet, non è certo colpa sua se la squadra fa acqua da tutte le parti: volenteroso

Camoranesi 5: non è in giornata, non aiuta Caceres e sbaglia parecchio: velleitario

Diego 5: si impegna, ma non riesce a prendere per mano una squadra senza anima e senza voglia, alla fine anche lui getta la spugna: incompreso

Del Piero 5,5: di palloni ne vede davvero pochi, e la condizione approssimativa fa il resto. Un errore toglierlo dal campo così presto: capro espiatorio

Trezeguet 6,5: un gran gol e tanta voglia di vincere, ma se non gli arrivano palloni diventa un giocatore normale: unico

Poulsen 5,5: entra ad inizio ripresa per contenere il centrocampo tedesco ma ormai l’inerzia è tutta dalla loro parte e questa squadra non ha la personalità di ribaltare la situazione: naufrago

Amauri 4: non tiene un pallone neanche se è da solo, cerca l’avversario e gli lascia il pallone tra i piedi tutte le volte: inguardabile

Giovinco s.v.: forse doveva entrare prima al posto di qualcun altro

Ferrara 2: senza attenuanti, squadra senza cuore e senza voglia. A mio avviso sbaglia tutti i cambi sia nei tempi che nei giocatori. Toglie Del piero e concede altri metri ai tedeschi che già stavano avendo il sopravvento, poi toglie anche Diego per Amauri, così l’unica punizione dal limite della partita la calcia Grosso con il risultato che già sapevamo prima che la calciasse. Non riesce a dare la scossa giusta nell’intervallo. E’ brutto dirlo, di lui ho un grande rispetto per il calciatore che è stato e per la persona, ma non è ancora pronto per allenare una squadra come la Juve: confuso

Bordeaux – Juventus

mercoledì, 25 novembre, 2009

In bocca al lupo ai nostri ragazzi che ieri sera alle 22.00 sono partiti per raggiungere Bordeaux in pullman dopo un viaggio di 14 ore!