Posts Tagged ‘italia’

Meda in Sudafrica!!

mercoledì, 23 giugno, 2010

Grazie al nostro socio Giovanni, lo striscione MEDA è presente alla partita Germania-Ghana a Johannesburg in Sudafrica e sarà presente domani per la partita della nazionale italiana contro la Slovacchia.

Sarà capace di suonare la vuvuzela???

Annunci

Nuovo libro di Marcello Lippi

venerdì, 28 novembre, 2008

Esce oggi 28 Novembre il nuovo libro di Marcello Lippi, intitolato “Il gioco delle idee. Pensieri e passioni a bordo campo”. Editrice San Raffaele, costa 12 euro. Sul magazine della Gazzetta dello Sport di sabato scorso c’era un’anticipazione che parlava del mattino precedente la partita Italia-Germania, semifinale dei Mondiali di Germania 2006, quando Lippi decise di non fare la rifinitura mattutina bensì di tenere un discorso ai ragazzi sulla morte.

Pareggio a reti bianche per l’Italia di Lippi

lunedì, 13 ottobre, 2008

La squadra di Marcello Lippi non va oltre lo 0 a 0 nelle qualificazioni per i Mondiali del 2010, in una partita dove hanno fatto più parlare i sostenitori Italiani piuttosto che gli attaccanti azzurri. La partita è stata molto noiosa, senza occasioni da gol per entrambe le squadre; buona la prestazione dell’unico giocatore juventino in campo, Chiellini che, assieme all’altro centrale difensivo Cannavaro, è riuscito ad annullare la punta bulgara Berbatov.

Stesso risultato nel pomeriggio per gli azzurini di Casiraghi contro Israele. Si giocheranno tutto nel ritorno di mercoledì a Tel Aviv, privi però degli squalificati Giovinco, Marchisio, Dessena e dell’infortunato Andreolli. Anche la partita dell’Under 21 è, a tratti, da pennichella pomeridiana. Gli azzurri partono con il piede giusto e, nel giro di 10 minuti, vanno vicino al gol in tre occasioni con Cigarini, Marchisio e Giovinco. Dopo di chè più nulla con ritmi bassi a favorire il gioco della nazionale Israeliana.

Luci ed ombre per gli altri nazionali: bene la Danimarca di Poulsen che vince 3 a 0 contro Malta e il Mali di Sissoko (2-1 al Chad); pareggi per l’Austria di Manninger (1-1 con le Isole Far Oer) e la Croazia di Knezevic ( 0-0 con l’Ucraina); sconfitta invece per 2 a 1 la Repubblica Ceca di Grygera contro la Polonia.

Nella prima partita del campionato primavera la squadra di Maddaloni supera per 1 a 0 il Livorno grazie ad una rete di Daud, da contare anche 2 traverse colpite da Immobile ed Esposito.

Una sosta gradita!!!

lunedì, 13 ottobre, 2008

Questa sosta per le nazionali, a differenza delle altre volte, è molto gradita perchè, con questo, speriamo di dare serenità per una decina di giorni ad una squadra che nelle ultime partite si è smarrita ed ha perso le sue peculiarità, la voglia di lottare su ogni pallone e fino alla fine della partita.

Dal canto nostro, come abbiamo scritto lunedì scorso, non sarà certo una sconfitta a cambiare il nostro modo di amare la juve ma speriamo che i ragazzi e Ranieri facciano quadrato e respingano le polemiche create da un giornale in modo esagerato.

Forza juve noi ti siamo accanto come lo eravamo nel 2006 e come lo saremo per sempre.

Nazionale in campo senza Buffon

sabato, 11 ottobre, 2008

La Nazionale guidata da Marcello Lippi scenderà in campo questa sera alle ore 20.15 contro la Bulgaria al Levski Stadium, a Sofia, per il terzo incontro valido per la qualificazione ai mondiali di Sudafrica 2010. Purtroppo non ci sarà tra i pali il nostro Gigi Buffon: il suo infortunio è più grave del previsto e starà fuori un mese prima di ricominciare ad allenarsi, e quindi ci vorranno ancora 2-3 settimane per rivederlo in campo. E’ un’altra tegola sulla Juventus, proprio in questo periodo cruciale della stagione: Gigi infatti non sarà in campo a Napoli, contro il Real, contro il Toro, a Bologna, contro la Roma, a Madrid contro il Real, contro il Chievo, col Catania, col Genoa, a San Siro contro l’Inter e a San Pietroburgo contro lo Zenit. In pratica, 3 sfide di Champions League e almeno 9 giornate di campionato. Sarà sostituito presumibilmente da Manninger, che non si è comportato male all’esordio con la maglia bianconera, oppure da Chimenti, un portiere grande esperienza.
Migliorano invece le condizioni di Camoranesi: si spera di recuperarlo per la gara contro il Real Madrid, quando dovrebbe tornare a disposizione Cristiano Zanetti. E chissà se scocca l’ora di Tiago, rimasto alla Juventus nonostante qualche offerta dall’estero…magari ripete l’exploit di Legrottaglie…io una chance gliela darei.

L’Italia: 2 a 0 grazie a De Rossi

giovedì, 11 settembre, 2008

L’Italia di Lippi esce vittoriosa dall’incontro di qualificazione per i mondiali del 2010 contro la Georgia, grazie ad una doppietta di De Rossi. Gli azzurri offrono un calcio migliore rispetto a quello fatto vedere contro Cipro (ci voleva anche poco), ma nel secondo tempo la fatica si è fatta sentire. L’Italia parte subito forte con Di Natale che fa gli onori di casa (si giocava ad Udine) e sfiora subito il gol su assist di Toni; poi al 17° eurogol di De Rossi che da trenta metri fa partire un missile che s’infila all’incrocio.

A questo punto la nazionale azzurra controlla la partita ed abbassa i ritmi. Nel secondo tempo Lippi mette in campo tutti i bianconeri convocati, Buffon-Legrottaglie-Camoranesi titolari mentre Del Piero-Iaquinta sono entrati  nella ripresa. Il gioco si trascina fino al 45° quando Del Piero mette in condizione De Rossi di siglare il 2 a 0.

La nazionale effettuerà la prossima partita di qualificazione sabato 11 ottobre a Lecce contro il Montenegro.

Tra gli altri bianconeri impegnati con le proprie nazionali si è distinto Poulsen autore di un gol nell’incredibile partita Portogallo-Danimarca, finita con la vittoria danese per 3 reti a 2, segnando 2 gol in rimonta negli ultimi 2 minuti.

Altro pareggio…ma Casiraghi sorride

martedì, 9 settembre, 2008

Altro pareggio per 1 a 1 per gli azzurrini, però stavolta Casiraghi può sorridere, perchè l’Under chiude in testa il proprio girone e si aggiudica la possibilità di giocare i play-off che porteranno alla fase finale.

La partita è stata dominata per molti tratti dai giocatori azzurri, il divario tecnico era evidente, però ai giovani italiani è mancato un pò di cinismo davanti alla porta croata. Gli azzurri vanno in vantaggio al 37° del primo tempo con Motta, nel secondo tempo hanno diverse occasioni, una anche per Giovinco, ma tutto resta invariato fino all’83° quando Kulusic su punizione porta il risultato in parità.

L’Italia riesce a controllare agevolmente i croati e passare il turno. Il 12 settembre avverrà il sorteggio che ci dirà quale nazione andremo ad incontrare negli spareggi.

2 a 1 a Cipro, ma che difficoltà!!

domenica, 7 settembre, 2008

Il cammino degli azzurri verso Sudafrica 2010 non è cominciato nei migliori dei modi. La squadra di Lippi ha avuto ragione di un modesto Cipro solamente durante i minuti di recupero, grazie ad una doppietta di Totò Di Natale ed alle fantastiche parate del nostro portierone Buffon (migliore in campo). Gli unici due bianconeri scesi in campo per la nazionale sono appunto Buffon e Camoranesi; anche per l’Italo-Argentino una buona prestazione (bellissimo assist per il gol vittoria). Gli azzurri torneranno in campo Mercoledì 10 settembre contro la Georgia al Friuli di Udine.

Olimpiadi Pechino 2008 (Aggiornato)

lunedì, 25 agosto, 2008

Si sono chiusi i giochi della XXIX Olimpiade dove l’Italia ha ottenuto complessivamente 28 medaglie: 8 Oro, 10 Argento, 10 Bronzo. Un bilancio positivo, anche se non sono mancate le delusioni. La più eclatante, l’uscita della Nazionale italiana di calcio ai quarti di finale.
Noi dello Juventus Club Meda facciamo i complimenti a tutti gli atleti che ci hanno regalato soddisfazioni a Pechino 2008, in particolare agli atleti di fede juventina.
Margherita Granbassi e Giovanna Trillini, entrambe tifose juventine, insieme all’interista Valentina Vezzali, hanno vinto a Pechino la medaglia di bronzo a squadre nel fioretto.
Inoltre Margherita Granbassi si è aggiudicata il bronzo individuale, battendo in semifinale Giovanna Trillini.
Complimenti a Federica Pellegrini, tifosa juventina e ogni tanto presente anche allo stadio Olimpico, che ha vinto la medaglia d’oro nel nuoto (200 sl) con il nuovo record del mondo.
Complimenti alla judoka Giulia Quintavalle, 25 anni, che ha vinto la medaglia d’oro nella categoria 57 kg femminile. Si tratta della prima donna italiana, nella storia dei giochi olimpici, a vincere la medaglia d’oro nel judo.
Infine, una menzione speciale merita il nostro concittadino Igor Cassina, medaglia d’oro alla sbarra ad Atene 2004, quarto classificato a Pechino 2008. L’Angelo di Atene ha ammesso con la serenità del campione la sconfitta e promette di fare un pensierino alla prossima olimpiade. Non è da tutti… Merita il Premio Fair Play!

P.S.: se ho dimenticato di citare qualche atleta juventino…la prossima volta si ricordi di confessare la sua fede a tutto il mondo 😀

14/9/2008: Questa sera prima della partita contro l’Udinese sono stati premiati gli atleti juventini vittoriosi alle Olimpiadi. C’era anche Elisa Rigaudo, che a Pechino 2008 ha vinto la medaglia di bronzo nella 20km di marcia

Juventus Pechino 2008

Sebastian Giovinco: la Formica Atomica

venerdì, 8 agosto, 2008

Nato a Torino il 26 gennaio 1987, ha sempre giocato nella Juventus, facendo tutte le categorie del settore giovanile. Esordisce in prima squadra il 12 maggio 2007 entrando in campo al 76′ di Juventus-Bologna in Serie B.
La stagione successiva viene ceduto in prestito all’Empoli, in Serie A, per dargli la possibilità di giocare e fare esperienza. Nella squadra toscana gioca da titolare 35 partite segnando 6 gol.
Il 1 giugno 2007 esordisce nella nazionale Under 21 e con la stessa vince il torneo di Tolone nel Maggio del 2008.
Gioca trequartista o seconda punta, a volte anche centrocampista offensivo di fascia sinistra; sopperisce alla bassa statura (164 cm) ed al fisico esile (59 kg) con grandissime doti tecniche, velocità d’esecuzione e grandissima agilità e rapidità. Per queste sue caratteristiche viene soprannominato “la formica atomica”.
Durante la stagione 2007/2008 si mette in luce come il più grande talento degli ultimi anni del calcio italiano, facendo impazzire le difese avversarie con le sue giocate rapide ed imprevedibili. Diventa un punto fermo ed insostituibile nella nazionale Under 21 segnando gol fantastici coronati da prestazioni eccezionali a livello di rendimento in campo in tutte le partite internazionali giocate.

Nell’estate 2008 torna alla Juventus con il proposito di migliorare ancora e di conquistarsi sul campo l’onore di indossare per gli anni a venire la maglia da titolare della squadra che ha sempre amato. Nel frattempo ha iniziato ad incantare il pubblico dell’Olimpiade cinese, con una prestazione superlativa contro l’Hondouras coronata con un gol da 25 metri potente e preciso festeggiando come Del Piero, con la famosa linguaccia, e col gesto della “spanna”, suo marchio di fabbrica.

Sicuramente è meno sponsorizzato rispetto a Pato o Messi ma a noi non interessa che ne parlino i giornali, l’importante è che faccia parlare i piedi. Bentornato giovane campione!