Posts Tagged ‘Milan’

Ufficiale: Kakà al Real Madrid

lunedì, 8 giugno, 2009

kakà real madridPochi minuti fa Kakà ha firmato il contratto che lo legherà al Real Madrid per le prossime 5 o 6 stagioni. Costato 64,5 milioni di euro, guadagnerà oltre nove milioni di euro all’anno. Per una volta, sono curioso di sapere le vostre opinioni prima di esprimere la mia.

Verranno censurate solo le parolacce e gli insulti.

Volevo farvi notare come i lettori del nostro blog avevano previsto tutto: leggete l’intervento Kakà resta al Milan di lunedì 19 gennaio 2009.

Ecco il comunicato ufficiale del Real Madrid:

Ricardo Izecson dos Santos Leite, Kaká, es ya jugador del Real Madrid tras el acuerdo alcanzado con el A.C. Milan. El futbolista brasileño ha pasado hoy satisfactoriamente todas las pruebas del reconocimiento médico. Kaká ha firmado con el Real Madrid un contrato para las próximas seis temporadas.

Ed ecco il comunicato ufficiale del Milan:

MILANO – Dalla prossima stagione Kakà giocherà nel Real Madrid. L’A.C. Milan ringrazia l’uomo Kakà e il grande campione Kakà per il suo contributo decisivo alle tante vittorie conseguite nei sei anni del suo impegno rossonero. La perdita tecnica, pur grave, potrà essere colmata. Sarà invece molto difficile riempire il vuoto che lascerà l’uomo Kakà, fulgido esempio di serietà, di impegno e di professionalità. L’A.C. Milan, interpretando i voti dei dirigenti, dei giocatori e dei sostenitori rossoneri, formula a lui i più cordiali ed affettuosi auguri per il proseguimento della sua carriera sportiva.

Annunci

Ricordi…

sabato, 9 maggio, 2009

Kakà resta al Milan

lunedì, 19 gennaio, 2009

Come abbiamo detto qualche giorno fa, gli oltre 100 milioni non sono bastati per comprare Kakà. Quando tutto ormai sembrava stabilito, quando la società Milan aveva già accettato i milioni del City, lo stesso Ricardo Kakà ha detto NO. Ha rinunciato a guadagnare altri soldi per restare in rossonero. Il presidente Berlusconi ha confermato poco fa che la trattativa è completamente saltata. Kakà rimane al Milan almeno fino al 2013, e senza chiedere adeguamenti al suo contratto già oneroso. Nel calcio esistono ancora le bandiere.

Kakà al Manchester City

venerdì, 16 gennaio, 2009

Kakà al Manchester CityE’ sicuramente la notizia di calciomercato che sta preoccupando maggiormente i tifosi rossoneri e non solo, perchè l’affare è grosso. Io stesso sono rimasto molto colpito dalla conferma dell’esistenza di un’offerta da parte del Manchester City e dalla conferma della trattativa da parte del Milan.
Si parla di oltre 120 milioni di Euro. Con quei soldi puoi comprarti un Boeing 787. O 500 Ferrari come quella che ha distrutto Cristiano Ronaldo recentemente. O, se preferisci, 645 appartamenti da 4 locali a San Paolo. Ma non basteranno per comprare Kakà. O almeno, lo spero. Non sta a me giudicare l’operato della società Milan, lo stesso Buffon ha ammesso che se davvero fossero arrivati 100 milioni di Euro per il suo cartellino, sarebbe andato lui dalla società Juve a chiedere di essere ceduto immediatamente, per il bene della Juventus. Ma per fortuna così non è stato.
Certo è che qualcosa al Milan deve essere cambiato. Con quei soldi, sistemi mezza squadra. Ma il Milan è Kakà. Già, Kakà…chissà cosa ne pensa lui: perchè non dice qualcosa? Ci sta pensando? E allora, se rimarrà al Milan…come rimarrà? Sarà scontento? E se poi a giugno arriva l’offerta (più bassa) del Real Madrid (che non è il City…), se ne va?
Tutto questo mentre gli interisti sperano che il Milan accetti l’offerta: un avversario in meno al derby, (e che avversario), possono prendere in giro i cugini perchè magari senza Kakà non riescono ad arrivare in Champions League…in realtà questa offerta gli rode parecchio, perchè gli sceicchi del Manchester City non hanno mai bussato alle porte di Via Durini per comprare Ibrahimovic…l’avrebbero portato loro a Manchester per meno della metà dei soldi offerti dal City per Kakà!! Ci hanno provato con noi della Juve, ma li abbiamo respinti.
Per concludere, opinione personale: spero che Kakà resti al Milan, il suo trasferimento potrebbe innescare una piccola rivoluzione nel calcio, in tutti i sensi. E la mia paura è quella di perdere…Trezeguet.

Juventus-Milan: tutto esaurito

sabato, 13 dicembre, 2008

Juventus-MilanSaranno 2 i pullman che domani ci porteranno all’Olimpico di Torino per il posticipo serale contro la squadra di Ancelotti. Grandissima richiesta di biglietti, putroppo non siamo riusciti a soddisfare tutte le richieste. Biglietti esauriti in ogni settore e introvabili. Avanza qualche posto sul pullman, se c’è qualcuno che vuole un passaggio per Torino ci contatti. I pullman partono alle ore 16.00 dal Bar Eden a Meda.
Abbiamo dato la precedenza ai nostri soci, ma i biglietti disponibili non erano comunque abbastanza. Anche il settore ospiti è esaurito, venduti tutti i biglietti in un paio di giorni: cosa molto prevedibile data la vicinanza di Milano e Torino, e dato le squadre che si incontrano.
Due importanti iniziative sono previste per domenica sera. All’Olimpico sarà presente un ospite d’eccezione: Stefano Borgonovo. L’ex giocatore di Milan e Fiorentina, affetto da Sla, farà infatti da testimonial per “La Giornata Telethon negli Stadi” che si consumerà su tutti i campi della Serie A tra sabato e domenica. Stefano assisterà alla sfida tra Juventus e Milan, scendendo in campo insieme alle due squadre prima del calcio d’inizio.
Lunedì 15 dicembre sarà il secondo anniversario della scomparsa di Alessio Ferramosca e Riccardo Neri. La Juventus ricorderà i due ragazzi prima della partita contro il Milan. Per l’occasione, all’interno dell’impianto, un gruppo di volontari dell’Associazione “Riccardo Neri e Alessio Ferramosca” distribuirà ai tifosi 22mila bandierine gold con la scritta Ale & Ricky.
Questa sfida non deciderà nulla. Non credete a chi vuole mettere pressione a vantaggio dell’Inter. Il campionato è lungo… Si incontrano due squadre che si trovano a pari merito al secondo posto in classifica. Sia da una parte che dall’altra ci saranno assenze pesanti, alle quali non si potrà attribuire alcuna colpa in caso di sconfitta.Vinca il migliore…

Amauri e Giovinco

lunedì, 8 dicembre, 2008

Amauri e GiovincoIeri sera guardando le interviste su Sky sono rimasto piacevolmente colpito dalle parole di Amauri che ha dichiarato che, all’ingresso in campo delle squadre, dato che mancava uno dei bambini che di solito accompagnano i giocatori, ha preso per mano Sebastian Giovinco. Grassa risata da parte di tutti e rituale che andrebbe ripetuto, visto che poi hanno esultato per i gol vittoria tutti e due, il gigante e il bambino. C’è grande sintonia all’interno dello spogliatoio, e i risultati della squadra lo dimostrano. Ora ci attende il Bate Borisov, ultima partita del girone di Champions League: basterà un pareggio per il primo posto che sicuramente non merita il Real Madrid, sconfitto anche ieri in casa dal Siviglia di Enzo Maresca. Sabato c’è il Milan, che arriverà più riposato al big match, poichè non hanno impegni di Champions League questa settimana…
Purtroppo mancherà anche Nicola Legrottaglie contro i rossoneri, non per infortunio, ma per squalifica, a causa dell’ammonizione rimediata ieri.

L’incontro con Stefano Borgonovo

mercoledì, 26 novembre, 2008

Io e Stefano BorgonovoSe premiare Alessandro Del Piero come miglior giocatore del mese di ottobre davanti a 20000 persone al centro del campo dello Stadio Olimpico è stata un’emozione unica e indescrivibile, incontrare Stefano Borgonovo e regalargli la sciarpa del mio club è stato un gesto che mi ha reso profondamento orgoglioso e felice.
Io che ho abitato a Giussano per 7 anni, ci ho passato la mia infanzia, con mio nonno che mi indicava dove era cresciuto Stefano, un giocatore di serie A che avevo visto solamente nell’album delle figurine Panini. Ed era di Giussano come me. Un idolo. Non l’ho mai incontrato, tranne una volta a una partita di calcio per beneficenza, lui giocava insieme ad altri calciatori tra cui Gianluca Zambrotta, l’unico che mi ricordo.
Sapevo che non stava molto bene ultimamente, ma sono rimasto sotto shock a settembre quando per la prima volta è apparso in televisione, su Sky. Ho subito provato il desiderio di poter fare qualcosa per lui, ne ho discusso con gli altri al club, e fino a pochi giorni fa eravamo alla ricerca di un modo per contattare Stefano. Pur essendo a 10 km di distanza, non è stato facile. Non sapevamo a chi rivolgerci. Così quando lunedì scorso, mentre andavo a Giussano a giocare a tennis, ho visto dei manifesti che pubblicizzavano l’evento del 23 novembre al campo del Vis Nova (proprio di fianco ai campi da tennis) non mi sono lasciato sfuggire l’occasione. Martedì ho parlato con gli altri membri del club e, dato il poco tempo che avevamo a disposizione, abbiamo deciso di donare l’incasso di una delle ultime lotterie che ogni volta che andiamo a Torino per vedere la Juve facciamo sul pullman.
Stefano, Alessandra e IoCosì domenica pomeriggio sono andato da Stefano, con una busta (contenente una lettera e i commenti dei lettori del Blog a un post precedente su Stefano) e la nostra sciarpa. Ho chiesto agli organizzatori di poter entrare in campo per dare la sciarpa a Stefano e loro, gentilissimi, me l’hanno permesso. Non sapevo come rivolgermi a lui, e mi è venuta in soccorso sua figlia Alessandra, con la quale mi sarebbe piaciuto parlare più a lungo. A Stefano ho spiegato chi ero, chi rappresentavo e gli ho lasciato la sciarpa sulle gambe. Lui sorrideva, era contento. Abbiamo fatto una foto insieme, che per me ha lo stesso valore di quella con Del Piero. Stefano ha tenuto la sciarpa per tutto il resto della manifestazione, come potete vedere dal video pubblicato qualche giorno fa. FORZA STEFANO…NON MOLLARE!

Scarica la lettera che ho scritto per Stefano: Lettera per Stefano

Per tutti quelli che vogliono contribuire a far nascere la Fondazione Stefano Borgonovo, gli aiuti vanno inviati a:
Comitato per la costituzione della Fondazione Stefano Borgonovo
presso la
Banca di Credito Cooperativo dell’Alta Brianza – Alzate Brianza – Società Cooperativa – Filiale di Erba

Coordinate bancarie internazionali
IBAN: IT 41 G 08329 51270 000000201518

Altre foto della manifestazione IL BORGO PER IL “BORGO”:

Juventus Club Meda da Stefano Borgonovo

lunedì, 24 novembre, 2008

Ieri sono stato da Stefano Borgonovo a Giussano, e gli ho consegnato la sciarpa del nostro club. Sto scrivendo un articolo per raccontare il breve incontro, nell’attesa guardate questo video, che testimonia come Stefano abbia tenuto la nostra sciarpa fino alla fine della manifestazione. FORZA STEFANO!

Stefano Borgonovo a Giussano

venerdì, 21 novembre, 2008

Borgonovo a GiussanoGiussano celebra il suo campione Stefano Borgonovo. Domenica 23 Novembre 2008, presso il campo della Vis Nova (a fianco del tennis Giussano, e della piscina comunale) ci sarà una raccolta di fondi per aiutare a fan nascere la Fondazione Stefano Borgonovo. A partire dalle ore 14.00, dopo Como, Firenze e Monza anche Giussano potrà contribuire ad aiutare i malati di SLA. L’ingresso è gratuito, sarà possibile effettuare un’offerta che verrà devoluta alla Fondazione Stefano Borgonovo.
In caso di maltempo, la manifestazione si terrà presso il Palatenda di Via Cavour a Giussano.
Interverranno: Scuola Calcio Extrasport, Scuola Calcio Inter, Squadra “Azzurri dello Spettacolo”. Opsiti d’eccezione: Franco Fasano, Simona Bencini, Nuovi Angeli, Eiffel 65, New Trolls, il Mago Alexander, Pusceddu, Marco Osio, Sandro Giacobbe, Alfredo Minutoli (Zelig) e ex colleghi di Stefano che si sfideranno in una partita con inizio alle ore 16.00.
Lo Juventus Club Meda sarà presenti con diversi membri e estende a tutti l’invito a partecipare a questa importante iniziativa, dato che la Juve gioca sabato sera, e domenica pomeriggio siete tutti liberi di venire a Giussano!

FORZA STEFANO

Borgonovo è uno di noi!

mercoledì, 8 ottobre, 2008

Stefano Borgonovo è un tifoso della Juventus! Per chi non ha potuto vedere Sky pochi minuti fa, ecco due video registrati dalla tv (scusate per la qualità e l’audio, ma non è importante) all’ingresso di Stefano allo Stadio Franchi e sotto la Curva Fiesole. Infine un’intervista a Roberto Baggio.