Posts Tagged ‘Pagelle’

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 3 ottobre, 2011
JUVENTUS – MILAN
BUFFON 6,5: un solo intervento ma decisivo, bene così
LICHSTEINER 6,5: a Roma lo chiamavano Forrest Gump, direi che il soprannome è appropriato per cuore e polmoni. Mezzo punto in meno per i cross inguardabili
CHIELLINI 7: il vecchio ruolo di terzino sinistro in questo momento è quello che gli si addice meglio e credo che alla Juve in questo momento serva in quella posizione. Fa a sportellate con Boateng per tutta la partita e ne esce vincitore quasi sempre
BARZAGLI 7: una sicurezza; esperienza e concretezza. Inamovibile
BONUCCI 6: il Milan praticamente non si vede mai in fase ofensiva, ma quando serve lui è presente. Si divora un gol praticamente fatto
PIRLO 8: non lo scopriamo certo adesso, ma lì in mezzo è uno spettacolo vederlo fare tutto con una semplicità e naturalezza disarmanti
MARCHISIO 8: 2 gol per il principino che ci regalano la prima e spero non ultima grande soddisfazione del campionato
PEPE 6,5: il suo è un lavoro utilissimo a tutta la squadra. Domina la sua fascia senza strafare, ma creando spesso una superiorità numerica determinante
KRASIC 6: forse il meno brillante dei nostri, si impegna parecchio e, come il resto dei compagni, si sacrifica in un pressing che non permette al Milan di ragionare
VIDAL 7: lo si vede dappertutto, davanti, dietro, a centrocampo, aiuta i terzini e spesso si fa trovare al momento giusto nel posto giusto. Pressa chiunque provi a portare su un pallone, non dà respiro a Van Bommel e secondo me Tiago Silva se lo è anche sognato stanotte…un vero guerriero. Mezzo punto in meno perchè distribuisce palloni in egual misura a tutti i settori delle due curve
VUCINIC 7: piedi vellutati, genio e sregolatezza ma soprattutto una grande fame di vittoria. Oltre alle conclusioni personali (bellissima la traversa del primo tempo) cerca spesso di mettere davanti al portiere i compagni. Da incorniciare l’azione che ci ha portato in vantaggio
GIACCHERINI 6,5: ero un po’ dubbioso quando è entrato in campo, invece con la sua velocità ha messo in ancora maggior difficoltà una difesa che già era allo sbando
MATRI s.v.: entra subito dopo l’1-0 per continuare a dare pressione ai difensori rossoneri
CONTE 7,5: non nascondo che ero un po’ scettico quando è stato scelto come allenatore; mi devo ricredere…finalmente si vede una Juve con tanta personalità, tanto carattere e che cerca sempre di giocare a calcio. Bravo Antonio, continua così non so dove potremo arrivare, ma la strada è sicuramente quella giusta
JUVENTUS STADIUM 9,5: eccezionale sotto tutti gli aspetti, visione della partita da mozzafiato e ambiente veramente molto caldo, una bolgia bianconera. Per essere perfetto bisognerebbe migliorare qualche piccolo dettaglio che col tempo sicuramente verrà sistemato.S-P-E-T-T-A-C-O-L-A-R-E  

Le temutissime pagelle di…

venerdì, 23 settembre, 2011

STANNO PER TORNARE!!!

A partire dal big match JUVENTUS-MILAN troverete puntualmente ogni lunedì le pagelle del nostro highlander68!!

STAY TUNED

Pagelle

martedì, 19 ottobre, 2010

E’ un peccato (o forse è un caso) che Highlander68 sia in vacanza in Perù e per questo non potrà fare le temutissime pagelle di Juventus-Lecce.

Le temutissime pagelle di…

mercoledì, 24 marzo, 2010

SAMPDORIA – JUVENTUS

Mi scuso per il colpevole ritardo….

Chimenti 4: è vero che ha fatto un paio di buone parate, ma è anche vero che la partita l’abbiamo persa grazie ad una sua papera colossale!
Zebina 6: bene il primo tempo dove è l’unico che ogni tanto cerca di farsi vedere sulla fascia, nella ripresa cala vistosamente
Grosso 5: penso di essere stato anche abbastanza generoso nel voto, ma non voglio infierire su un giocatore anziano dentro, bolso e completamente inutile
Legrottaglie 5,5: in difesa se la cava discretamente, ma si divora un gol non impossibile
Cannavaro 6,5: sicuramente il migliore del reparto, peccato che non sempre riesca a stare su questi livelli
Poulsen 6,5: speriamo che Melo dalla panchina abbia visto e capito cosa dovrebbe fare…non mi sembra che gli si chieda poi molto…
Sissoko 5: la coppa d’Africa ci ha restituito un giocatore diverso da quello a cui siamo abituati
Marchisio 6+: gli do la sufficienza perchè è uno dei pochi che combatte sempre e lotta su ogni pallone e a volte cerca anche di fare ciò che non gli compete…ma qualcuno dovrà pur prendersi delle responsabilità…e lui se le prende
Diego 5: a proposito di responsabilità, lui invece è uno di quelli che non se le prende mai o quasi, nel Werder Brema io vedevo un giocatore completamente diverso. A sua difesa bisogna dire che in campo non c’è nessuno che lo aiuta e gli crea spazi
Del Piero 6: molto bene nel primo tempo, nella ripresa sparisce insieme a tutti i compagni di squadra
Iaquinta 5: rientra dopo 5 mesi, ma il gol che sbaglia nel primo tempo era abbastanza facile per uno come lui. Speriamo torni in forma in tempo per giocarci la qualificazione in Champions
Candreva 5,5: entra ma non incide e non entra mai in partita
Trezeguet 5,5: idem
Camoranesi 5: se non ha più voglia di giocare se ne può anche andare, non abbiamo bisogno di senatori stanchi e presuntuosi. Ti voglio un gran bene German e sei sempre stato uno dei miei idoli, ma il tuo atteggiamento negli ultimi tempi è veramente irritante
Zaccheroni 5: se Chimenti dopo 10 minuti chiede il cambio sarebbe meglio dargli retta…forse non avremmo perso la partita. Per il resto come dice il capitano in una settimana abbiamo gettato a mare tutto quel che di buono era stato fatto nell’ultimo mese!

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 14 settembre, 2009

Lazio – Juventus

Buffon 7: due grandi parate su Kolarov e Baronio, sembra sia tornato il Gigi del 2006

Caceres 7: un po’ timido e spaesato nel primo tempo; merita il 7 per il gran gol all’esordio che sblocca una partita difficile

Grosso 6,5: buon esordio, non fa mai mancare il suo apporto sulla fascia sinistra, un innesto molto importante

Chiellini 7: la Lazio è pericolosa, il Chiello chiude tutto e da lui non si passa

Legrottaglie 5: un inutile colpo di tacco in difesa porta alla punizione da cui arriva il gol di Mauri giustamente annullato; certe ingenuità non vanno commesse e macchiano una prestazione nel complesso sufficiente

Felipe Melo 7: ha già preso la leadership del centrocampo, senza fronzoli ma con tanta sostanza

Marchisio 7: il ragazzo dell’anno scorso è già cresciuto, titolare in nazionale e fondamentale per il nostro centrocampo. Dinamico e preciso, il futuro è già arrivato e può migliorare ancora molto

Camoranesi 5: perde troppi palloni e lascia Caceres in balia di uno scatenato Kolarov. Giusto levarlo dal campo

Diego 6: non ci regala le giocate delle prime due giornate, ma non è a posto fisicamente, stringe i denti e alla fine peggiora la situazione e deve uscire per un problema muscolare

Amauri 6+: non si vede molto ma fa il solito gran lavoro

Trezeguet 7: come ai vecchi tempi, si vede poco ma quando si vede è gol! Bentornato David!

Giovinco 7: crea scompiglio tra le linee laziali, si vede che è a suo agio in questa posizione, si trova spesso in zona gol e innasca l’azione del 2-0

Tiago 6+: non è un caso se la Juve prende in mano il gioco dopo il suo ingresso in campo, più equilibrio e più geometrie

Molinaro s.v.: entra nel finale al posto di uno stanchissimo Grosso

Ferrara 7: supera una prova difficile: la Lazio è squadra tosta che può fare molto bene in questo campionato; non saranno molte le squadre che riusciranno a fare risultato su questo campo.

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 24 agosto, 2009

Juventus – Chievo

Buffon 6: ordinaria amministrazione

Grygera 5,5: fatica un pochino a contenere gli avversari nel secondo tempo e non dà nessun apporto in fase offensiva

Salihamidzic 6: fa il suo dovere fino a quando è costretto ad uscire per infortunio

Chiellini 6: con Cannavaro forma una coppia di centrali molto forte, oggi non è stato molto impegnato, il grosso del lavoro l’ha svolto Fabio

Cannavaro 7: anticipa tutti come ai vecchi tempi, ci mette molto “mestiere”; un vecchietto che può dare ancora molto

Poulsen 6,5: molto bene il primo tempo, nel secondo soffre come tutti il caldo e la condizione precaria

Tiago 6: un po’ troppo defilato sulla fascia, ma sbaglia poco. Nel secondo tempo non ce la fa propio più e viene sostituito dall’esordiente Marrone

Marchisio 6+: ordinaria amministrazione nel primo tempo, nel secondo quando tutti sono sulle gambe lui è l’unico che corre dietro a tutti

Diego 7: 20 minuti iniziali di grande calcio, non perde un pallone e trova sempre il compagno da servire; nel secondo tempo appare stanco e a volte eccede in leziosismi, ma va bene così…quando troverà l’intesa con i compagni ci sarà da divertirsi per davvero

Iaquinta 6,5: viene premiato il gran gol da tre punti; non ha fatto molto altro

Amauri 6,5: una spina nel fianco della difesa clivense nel primo tempo, nel secondo seppur stanco prova sempre a saltare l’uomo e a proporsi…peccato per il palo, sarebbe stato il coronamento di una bella azione di Diego

De Ceglie 5: un giocatore inutile sotto tutti i punti di vista

Marrone 6,5: entra al posto di Tiago con tanta personalità. Un buon esordio. Cresci giovanotto….

Camoranesi s.v.: entra nel finale per dare fiato a Diego

Ferrara 6: bene il primo tempo, io ho visto troppo larghi i due attaccanti e anche i centrocampisti laterali, probabilmente la condizione approssimativa ha accentuato la distanza fra i giocatori. Penso che Diego abbia bisogno di avere sempre molto vicini gli attaccanti o che comunque si facciano vedere in mezzo all’area per poter ricevere i suoi suggerimenti…vedremo più avanti, sono certo che tante cose devono ancora migliorare molto, è questione di forma e di intesa ancora precarie

Pagellone di fine stagione

martedì, 16 giugno, 2009

Dopo un campionato passato a far pagelle mi sembra giusto dare un voto alla stagione di ogni singolo giocatore e di pubblicare la media di ognuno. Ecco i risultati finali

NEDVED: giocate 42 – media voto 6,338 voto alla stagione, ma soprattutto alla carriera 10 – Un uomo e un campione semplicemente fantastico, sia dentro che fuori dal campo; sentiremo la sua mancanza. GRAZIE PAVEL PER QUESTI ANNI MERAVIGLIOSI CHE CI HAI REGALATO

DEL PIERO: 42 – 6,681 – voto alla stagione 7,5 – Ci ha pilotato agli ottavi di champions con le sue magie, e in campionato spesso ha risolto le partite con i suoi gol

IAQUINTA: 35 – 6,260 – 7+ -Grandissimo girone di ritorno, un attaccante duttile e di grande rendimento. Spesso viene sottovalutato, ma ha portato parecchi punti

CHIELLINI: 35 – 6,394 – 7 – Un gigante in difesa, in prospettiva può diventare uno dei migliori centrali del mondo…se non lo è già

SISSOKO: 31 – 6,332 – 7 – E’ il giocatore di cui ti accorgi quando non c’è. Non è un caso se dopo il suo infortunio il centrocampo della Juve è colato a picco

FERRARA: 2 – 6,75 – 7 – Ha ridato il sorriso e la voglia di vincere ad uno spogliatoio in tempesta. E’ giovane, ma ho fiducia in lui, grande professionista e grande uomo

AMAURI: 36 – 6,392 – 6,5 -Stagione spaccata a metà, grande girone d’andata e ritorno sottotono.

MARCHISIO: 31 – 6,294 – 6,5 – Sicuramente il migliore tra i giovani usciti dal vivaio; personalità, grinta e tanta voglia di far bene…è il futuro che avanza

MOLINARO: 39 – 6,226 – 6,5 – Qusto è un giocatore prezioso, ingiustamente fischiato e molto bistrattato da critica e tifosi. Piedi poco educati, ma un cuore e due polmoni da invidiare. Se tutti ci mettessero solo la metà del cuore che ci mette lui parleremmo di una stagione diversa anche a livello di risultati. Ne sono convinto

MANNINGER: 23 – 6,326 – 6,5 – Ha difeso con onore la porta della juve per tutto il girone di andata senza far rimpiangere troppo Buffon

MARCHIONNI: 34 – 6,165 – 6+ – Con Camoranesi spesso infortunato o squalificato è stato lui a reggere il peso della fascia destra, tutto sommato ha dimostrato di meritare la maglia bianconera

GIOVINCO: 22 – 6,277 – 6+ – Molto discontinuo nelle prestazioni, ha grandi qualità, ma deve migliorare molto se vuole essere un giocatore della Juve

TIAGO: 17 – 6,329 – 6+ – Buono l’inizio di stagione, poi un infortunio lo tiene fuori dal campo quando sembrava aver trovato i ritmi giusti. Manca di personalità

C. ZANETTI: 13 – 6,154 – 6+ – Rientra solo a fine febbraio, fa vedere come al solito le sue doti in fase di interdizione. Purtroppo è troppo soggetto ad infortuni che lo tengono lontano troppo spesso dal campo

LEGROTTAGLIE: 35 – 6,131 – 6+ – Soffre molto l’assenza di Chiellini, nel complesso però ha disputato una stagione più che sufficiente

BUFFON: 29 – 6,107 – 6 – Un infortunio lo blocca per tutta l’andata. Al rientro denota timore e incertezza nelle uscite. Il Buffon che conosciamo è totalmente un altro portiere

CAMORANESI: 25 – 6,60 – 6 – Grande tecnica e personalità. Spesso nervoso e svogliato. E’ un grande campione ma deve essere più continuo nel rendimento e meno capriccioso

GRYGERA: 40 – 5,958 – 6 – E’ un buon mestierante, ma i campioni sono fatti diversamente

SALIHAMIDZIC: 13 – 5,90 – 6 – Troppo presto bloccato da un infortunio…6 politico

ZEBINA: 7 – 5,896 – 6 – Rientra a fine stagione dopo un lunghissimo infortunio, se fosse meno fragile sarebbe un gran bel terzino…

ARIAUDO: 7 – 6 – 6 – Quando è stato chiamato in causa ha dimostrato di avere le qualità per emergere, Ciro saprà come farlo maturare

EKDAL: 3 – 6,167 – 6 – Poche presenze a inizio stagione per dimostrare che lo svedesino ha grandi doti, speriamo che mantenga le promesse

ESPOSITO: 2 – 6 – 6 – Un giovane che deve fare molta esperienza

DAUD: 1 – 6 – 6 – Capocannoniere del Viareggio, fisico da gazzella e fiuto del gol. Questo è un ragazzo dal futuro assicurato

IMMOBILE: 1 – 6 – 6 – Gran fisico e movimenti da centravanti vero, sentiremo parlare di lui

MELLBERG: 38 – 5,955 – 5,5 – Alcune gravi distrazioni hanno macchiato una stagione che tutto sommato poteva essere sufficiente

DE CEGLIE: 26 – 5,865 – 5,5 – Schierato da terzino sinistro denota tutti i limiti in fase difensiva. E’ un’ala o un esterno di sinistra a centrocampo

POULSEN: 24 – 5,863 – 5,5 – E’ arrivato per essere il regista della Juve…ma non ha ne i piedi ne la personalità per questo ruolo

TREZEGUET: 10 – 5,70 – 5,5 – Subito infortunato, operato alle ginocchia rientra a marzo, ma non riesce a riprendersi il posto da titolare che in teoria gli spetta. Se decide di rimanere lo attendo per la stagione del riscatto

KNEZEVIC: 4 – 5,75 – 5 – Gioca da titolare solo a Napoli e fa la frittata che vale il 2-1 per loro…poi sparisce…per fortuna!

RANIERI: 49 – 5,978 – 5,5 – La media voto è anche abbassata dai voti di alcune partite (es. 2 in Juve-Lazio di C.I.) e comunque dimostra che tutto sommato non ha fatto male. Ha il grosso demerito di essersi tirato contro una bella fetta di spogliatoio, e questo ad un allenatore non deve mai succedere. E’ stato giusto l’esonero, anche se forse doveva arrivare prima. Io avrei anche multato qualche giocatore….

Le temutissime pagelle di…

martedì, 26 maggio, 2009

Siena – Juventus

Buffon 6: ordinaria amministrazione, mai impegnato seriamente

Zebina 6+: spinge sulla fascia senza amnesie difensive

De Ceglie 5,5: giocare terzino non è il suo sport, meglio da centrocampo in su…graziato dall’arbitro nel primo tempo per un fallaccio meritevole di cartellino rosso

Legrottaglie 6: con Chiellini di fianco tutto diventa più semplice

Chiellini 7: un muro invalicabile per gli attaccanti senesi

C. Zanetti 5,5: sempre utile in fase di interdizione, poco lucido in fase di costruzione

Marchisio 7: molto vivace e abile negli inserimenti, da uno di questi arriva il 2-0 su assist del Capitano

Camoranesi 6,5: partita giocata con la giusta mentalità, sembra un altro giocatore rispetto a quello visto ultimamente

Nedved 6: oggi non c’è bisogno di caricarsi la squadra sulle spalle, a quello ci pensa il capitano…non fa mancare la consueta combattività

Del Piero 8: due gol, un assist e altre due grosse occasioni non trasformate in gol! Chi lo dava per finito viene smentito per l’ennesima volta; il Capitano è intenzionato a sorprenderci ancora per molto tempo!

Iaquinta 6: il solito combattente che fa impazzire e stancare gli avversari

Mellberg 6: pochi minuti senza problemi

Poulsen s.v.: non giudicabile per i minuti giocati

Trezeguet s.v.: entra quando ormai il resto dei compagni ha tirato i remi in barca

Ferrara 6,5: non è certo tutto merito suo se la squadra ha ricominciato a giocare a calcio, ma non c’è dubbio che il suo arrivo ha dato nuova linfa a qualche giocatore stanco più mentalmente che fisicamente

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 18 maggio, 2009

Juventus – Atalanta

Buffon 6,5: gli attaccanti dell’atalanta arrivano da tutte le parti, fa quello che può e salva almeno il pareggio

Grygera 4: un disastro sia a destra che a sinistra

De Ceglie 4,5: mezzo punto in più per le buone propensioni offensive del primo tempo, ma dietro proprio non ci siamo

Legrottaglie 4: sbaglia tutto, è lento e non è mai dove dovrebbe

Mellberg 4: una statua di sale…un vero disastro

C. Zanetti 6,5: il gran gol vale ampiamente la sufficenza, ma lo scivolone sul primo gol e l’incapacità di fermare sul nascere le offensive atalantine sottolineano una prova nel complesso opaca

Poulsen 4: non fa filtro, non ha ne idee ne piedi per creare qualcosa, la difesa soffre moltissimo e lui non fa scudo

Camoranesi 5: qualche buona cosa nel primo tempo, nel secondo sparisce

Nedved 7: un assist e tanti buone cose…a 37 anni è ancora il migliore, non è un buon segno

Amauri 6: un colpo di testa sulla traversa e poco più

Iaquinta 6,5: un gol e tanto cuore, finisce troppo spesso in fuorigioco

Del Piero 6: voto di stima, non fa niente e si vede pochissimo

Zebina 6: cerca di dare il suo contributo sulla fascia destra con scarsi risultati

Trezeguet s.v.: tocca solo un pallone e all’ultimo secondo non si avvede che gli sta arrivando la palla del 3-2

Ranieri 6: sinceramente non vedo che colpe possa avere il mister se difensori e centrocampisti passeggiano per 90 minuti. I cambi erano sensati e ha provato a vincerla inserendo Trezeguet

Le temutissime pagelle di…

lunedì, 11 maggio, 2009

Milan – Juventus

Buffon 6: poco impegnato, bene sulle palle alte

Grygera 6,5: controlla bene Kakà nel primo tempo e quando va a sinistra al posto di De Ceglie

De Ceglie 6,5: non si fa intimorire da Beckham, limita al minimo sindacale le offensive, ma dietro si comporta molto bene

Legrottaglie 6,5: torna in coppia con Chiellini e torna ad essere insuperabile…

Chiellini 6,5: un giocatore fondamentale; insuperabile sia sulle palle alte che in velocità

C. Zanetti 6,5: domina il centrocampo e Pirlo crea molto poco

Poulsen 6,5: si divora un gol nel primo tempo, ma a parte questo recupera centinaia di palloni e li gioca con intelligenza

Marchionni 6,5: ha una buona occasione ma Flamini lo anticipa, aiuta tantissimo De Ceglie e Beckam e poi Kakà non pungono

Camoranesi 7: quando gioca su questi livelli è fantastico, l’assist per il gol del pareggio parla chiaro. Deve riuscire a restare calmo e sarà ancora molto utile

Iaquinta 8: una furia! E’ ovunque, mette sempre in apprensione la difesa milanista e poi segna il gol del pareggio. In questo momento è il nostro miglior attaccante

Amauri 6: si muove molto e spizza palloni per Iaquinta, si fa anticipare da Flamini su una respinta di Kalac, esce stremato

Zebina 6: sostituisce De Ceglie infortunato, cerca anche qualche offensiva…riponde ai fischi di domenica con molta personalità…e nel modo giusto, sul campo!!!

Del Piero 6: entra al posto di Amauri nell’ultimo quarto d’ora, litiga con il terreno scivoloso e non punge

Ranieri 7: disegna una formazione razionale e motivata, i giocatori ci mettono l’impegno e una vittoria non sarebbe stata scandalosa…forse il motivo delle brutte prestazioni dell’ultimo mese e mezzo vanno ricercate altrove…ha alcune colpe, ma è ingiusto addossargli tutto, sta facendo del suo meglio con una rosa non competitiva a livelli altissimi