Posts Tagged ‘Sla’

Borgonovo non mollare!!

martedì, 16 dicembre, 2008

Domenica allo stadio c’era una persona speciale, un’amico di Telethon che ha voluto essere con noi per darci la sua testimonianza. Stefano Borgonovo è sceso in campo, accompagnato da Trezeguet e da Kakà. La moglie Chantal ha letto il seguente messaggio, scritto da Stefano, a tutto lo stadio:

Non è facile scrivere un messaggio per descrivere una malattia tanto stronza come la Sla. Ho una bimba di 5 anni, Gaia. Per darmi un bacio, deve arrampicarsi e fare uno sforzo notevole per raggiungermi sul letto. Alla fine vince Gaia. Mia figlia ha raggiunto un importante obbiettivo: è quello che dobbiamo fare noi tutti insieme. Dobbiamo andare al punto. Essere diretti. In tutti questi anni sono stati bruciate quantità di danaro per cercare di associare in tutti i modi doping, calcio, Sla. Forse era un tentativo da fare ma io insisto a dire che si è perso troppo tempo, più per l’ interesse di voler mettere il calcio con le spalle al muro che per cercare veramente la cura. Quei soldi avrebbero piuttosto dovuto essere destinati subito alla ricerca e forse a quest’ ora saremmo più vicini all’ obbiettivo. Forse una bimba di 5 anni può insegnarci molto. Grazie a tutti!! Viva lo sport, viva il calcio!!

Stefano Borgonovo a Giussano

venerdì, 21 novembre, 2008

Borgonovo a GiussanoGiussano celebra il suo campione Stefano Borgonovo. Domenica 23 Novembre 2008, presso il campo della Vis Nova (a fianco del tennis Giussano, e della piscina comunale) ci sarà una raccolta di fondi per aiutare a fan nascere la Fondazione Stefano Borgonovo. A partire dalle ore 14.00, dopo Como, Firenze e Monza anche Giussano potrà contribuire ad aiutare i malati di SLA. L’ingresso è gratuito, sarà possibile effettuare un’offerta che verrà devoluta alla Fondazione Stefano Borgonovo.
In caso di maltempo, la manifestazione si terrà presso il Palatenda di Via Cavour a Giussano.
Interverranno: Scuola Calcio Extrasport, Scuola Calcio Inter, Squadra “Azzurri dello Spettacolo”. Opsiti d’eccezione: Franco Fasano, Simona Bencini, Nuovi Angeli, Eiffel 65, New Trolls, il Mago Alexander, Pusceddu, Marco Osio, Sandro Giacobbe, Alfredo Minutoli (Zelig) e ex colleghi di Stefano che si sfideranno in una partita con inizio alle ore 16.00.
Lo Juventus Club Meda sarà presenti con diversi membri e estende a tutti l’invito a partecipare a questa importante iniziativa, dato che la Juve gioca sabato sera, e domenica pomeriggio siete tutti liberi di venire a Giussano!

FORZA STEFANO

Borgonovo è uno di noi!

mercoledì, 8 ottobre, 2008

Stefano Borgonovo è un tifoso della Juventus! Per chi non ha potuto vedere Sky pochi minuti fa, ecco due video registrati dalla tv (scusate per la qualità e l’audio, ma non è importante) all’ingresso di Stefano allo Stadio Franchi e sotto la Curva Fiesole. Infine un’intervista a Roberto Baggio.

In campo con Stefano

mercoledì, 8 ottobre, 2008

Questa sera allo stadio Artemio Franchi di Firenze scenderanno in campo gli ex giocatori di Fiorentina e Milan in un incontro per beneficenza dedicato a Stefano Borgonovo. Ci sarà anche Roberto Baggio, suo compagno di squadra nella Fiorentina, insieme a Ronaldinho, Gullit, Rijkaard, Baresi, Sacchi e tanti altri. Questi i giocatori annunciati protagonisti dell’incontro con la maglia della Fiorentina: Antognoni, Baggio, Banchelli, Battistini, Bosco, Branca, Buso, Calisti, Carobbi, Pellegrini, Dell’Oglio, Di Chiara, Faccenda, Fatih Terim, Gelsi, Hysen, Iachini, Lacatus, Landucci, Lazaroni, Maiellaro, Malusci, Mannini, Mareggini, Mazinho, Nappi, Orlando, Pellicanò, Pin, Pioli, Salvatori e Toldo. Tra gli ex-milanisti invece giocheranno Albertini, Ancelotti, Baresi, Costacurta, Donadoni, Evani, Fuser, Filippo Galli, Giovanni Galli, Gullit, Massaro, Pazzagli, Rijkaard, Sacchi, Simone, Stroppa e Tassotti.
Il ricavato della partita verrà devoluto in beneficenza per finanziare le ricerche sul morbo di Gehrig. I giocatori indosseranno delle magliette particolari, con un logo rappresentativo dell’evento, che saranno poi messe all’asta su internet.
Gli studenti degli istituti superiori di Firenze potranno assistere gratuitamente alla partita. Lo stesso ex calciatore viola e rossonero aveva lanciato un messaggio nei giorni scorsi affinchè gli studenti di Firenze potessero assistere gratis alla partita di mercoledì sera, e questo anche a costo di rinunciare a una parte di proventi a favore della Fondazione da lui creata. L’iniziativa è stata ufficializzata in queste ore anche dalla Fiorentina: gli studenti toscani potranno recarsi a ritirare il biglietto presso la sede della Provincia in Palazzo Medici Riccardi, in via Cavour a Firenze. Inoltre in via del tutto eccezionale e dato lo scopo benefico della serata il questore di Firenze, Francesco Tagliente, ha stabilito che non sarà necessario esibire il documento d’identità per acquistare il biglietto per mercoledì sera. Non ci sarà neppure bisogno di fare cambi di destinazione nel caso avvenga la cessione o il regalo dei tagliandi.
I biglietti per assistere alla partita sono in vendita presso tutte le ricevitorie Lottomatica.

Aiutiamo Stefano

lunedì, 15 settembre, 2008

Questo post è per ricordarvi che da oggi lunedì 15 a domenica 21 settembre sarà sufficiente inviare un sms del valore di un euro o effettuare una chiamata da rete fissa Telecom Italia del valore di 2 euro al numero 48589 per contribuire alla raccolta fondi per il progetto di ricerca “Studio pre-clinico finalizzato all’identificazione di trattamenti farmacologici combinati in grado di rallentare la progressione della malattia nei pazienti affetti dal Sclerosi Laterale Amiotrofica”. Aderiscono all’iniziativa gli operatori Tim, Vodafone, Wind, “3”e  Telecom Italia.

Vedi post dell’8 Settembre dedicato a Stefano Borgonovo

Stefano Borgonovo

lunedì, 8 settembre, 2008

Giovedì sera sul canale satellitare Sky Sport 24 ho visto un servizio che non avrei mai voluto vedere. Stefano Borgonovo, dalla sua casa di Giussano, a pochi passi da Meda, ha trovato la forza di raccontare il suo dramma.

“Io, Stefano Borgonovo, sono malato di Sla. Ho aperto una fondazione per aiutare chi è nelle mie condizioni. Voglio trovare soldi per la ricerca: magari salta fuori la penicillina del 2008. Mi rifiuto di pensare che la Sla sia una malattia del pallone. Io, se potessi, scenderei in campo adesso, su un prato o all’oratorio. Perché io amo il calcio”.

La sclerosi laterale amiotrofica, chiamata SLA, o anche morbo di Lou Gehrig, è una malattia degenerativa e progressiva del sistema nervoso che colpisce selettivamente i cosiddetti neuroni di moto (motoneuroni), sia centrali sia periferici. La voce di Stefano, oggi, è quella dell’eye tracker, la macchina che lo tiene in contatto con il mondo. Si sapeva che non era in buone condizioni di salute, ma mi ha colpito la sua scelta e il suo coraggio di raccontare al mondo la sua malattia, di mostrarsi di fronte alle telecamere, e di riuscire ugualmente a sorridere. Ha giocato nel Como, nella Fiorentina (insieme a Roberto Baggio) e nel Milan (decisivo un suo gol in semifinale di Coppa Campioni). Era un nostro nemico. Tuttavia oggi questa rivalità non esiste più e noi dello Juventus Club Meda come tutti i tifosi di calcio facciamo il tifo per lui affinchè possa vincere questa battaglia. Stefano sta scrivendo un libro. L’8 Ottobre, presso lo stadio Artemio Franchi di Firenze, si affronteranno in amichevole Fiorentina e Milan, e il ricavato della partita verrà devoluto in beneficenza per finanziare le ricerche sul morbo di Lou Gehrig.
Non andremo allo stadio, ma possiamo anche noi contribuire a questa raccolta di fondi in 2 modi:
1) Da lunedì 15 a domenica 21 settembre sarà sufficiente inviare un sms del valore di un euro o effettuare una chiamata da rete fissa Telecom Italia del valore di 2 euro al numero 48589. Aderiscono all’iniziativa gli operatori Tim, Vodafone, Wind, “3”e  Telecom Italia.
2) Domenica 21 settembre, invece, oltre 100 volontari delle varie Sezioni Provinciali e Regionali dell’Aisla allestiranno stand in circa 40 piazze italiane per distribuire materiale informativo sulla Sla e dare vita all’iniziativa “Quello buono…sostiene la ricerca” sostenuta dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura e dalla Provincia di Asti, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e dal Consorzio Tutela Vini di Asti e del Monferrato. Con un contributo minimo di 10 euro sarà possibile aggiudicarsi una delle 6.000 bottiglie di pregiato Barbera d’Asti DOCG create per l’occasione in Edizione Limitata.
Per ulteriori informazioni visitate il sito dell’Aisla

FORZA STEFANO

Aggiornamento: Il conto corrente della Fondazione Stefano Borgonovo in supporto della ricerca, del centro Nemo dell’ospedale Niguarda di Milano dei malati di SLA è Bcc Alta Brianza filiale di Erba, c/c it04z0832951270000000202000